Tableau Mariage: i dettagli che fanno la differenza

L’idea di base del tableau mariage non ha nulla di eccezionale e punta tutto sulla funzionalità: un pannello posto all’ingresso della location che indichi la disposizione dei tavoli e la distribuzione degli invitati. Le idee per evitare che gli invitati scambino il ricevimento di nozze per un banchetto associato ad una convention aziendale sono davvero tante e possono dar sfogo ad inventiva e creatività.

Tableau Mariage coordinato al tema

Come per ogni dettaglio relativo all’organizzazione del matrimonio, anche la scelta del tema da utilizzare per il tableau non deve essere fatta in modo casuale e superficiale ma deve rispondere a precise esigenze di stile, conformandosi con gli addobbi floreali, le sfumature cromatiche o con i soggetti scelti per il tema del matrimonio.
Per gli sposi che desiderano una cerimonia particolarmente sobria e tradizionalista, senza particolari slanci creativi, i tableau potranno essere organizzati con i nomi dei fiori ed essere decorati in con petali o creazioni artigianali in stoffa. Perfetti in questi casi anche i nomi di pietre preziose, i nomi di artisti e scrittori famosi o i nomi delle commedie romantiche.

Idee creative

Ma chi non desidera che il proprio matrimonio sia qualcosa di speciale e memorabile? Ecco allora un modo simpatico e soprattutto dolce che unisce l’utile al dilettevole. Se siete amanti dei viaggi potete far realizzare delle mini valigette in plexiglass contenenti dei cioccolatini personalizzati, e apporre su ogni valigetta il nome dell’invitato con il relativo tavolo che avrà per nome una capitale europea.

Se il ricevimento si svolge all’aperto o se avete organizzato un cocktail di benvenuto all’esterno della location, potrete trasformare un albero in tableau. Come? Facendo cadere a pioggia dai suoi rami dei nastrini di raso con la distribuzione degli invitati nei relativi tavoli. Per rendere il tutto ancora più suggestivo, quasi da fiaba, potrete appendere all’estremità di ogni nastrino una sfera trasparente contenente un bocciolo di rosa.

Se poi siete una coppia particolarmente esuberante e vivace potrete dare ai tavoli i nomi di cocktail o, come ha fatto qualcuno, usare Homer e Marge Simpson in abiti nuziali come cake topper e dare ai tavoli i nomi delle ambientazioni della celebre serie.

Tuttavia è bene non soffermarsi solo sull’aspetto estetico. Il tableau dovrà essere organizzato cercando di creare un’atmosfera piacevole tra i commensali, evitando imbarazzi ed occasioni di disagio.
Sarà preferibile riunire, ove possibile, tutti i single in un unico tavolo, per favorire conoscenze fruttuose; insieme anche le famiglie con bambini o ancor meglio un tavolo appositamente dedicato ai più piccoli, allestito in modo da attirare la loro attenzione e così via.

Unica accortezza: non rivelate mai indiscrezioni sul tableau prima del ricevimento o verrete letteralmente travolte da suggerimenti che potrebbero rimettere tutto in discussione all’ultimo momento, andando a sommare ulteriore ansia a quella dovuta prima del matrimonio.

Condivi l'articolo

1 commento su “Tableau Mariage: i dettagli che fanno la differenza”

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.