Proteggersi dalle allergie primaverili

Proteggersi dalle allergie primaverili

Le riniti allergiche possono presentarsi in diversi momenti dell’anno. Gli stessi sintomi possono essere scatenati da un’ampia varietà di allergeni, inclusi i pollini, gli acari, le muffe e gli allergeni di animali domestici, ecc. Nelle zone a clima temperato come l’Italia, i pollini che si liberano nell’aria prevalentemente nel periodo primaverile, sono la causa più comune di rinite allergica.

Rimedi naturali contro mal di gola e raucedine

Durante l’inverno il freddo e i virus possono causare facilmente raffreddore, mal di gola, raucedine o altri malesseri tipici dell’influenza. Le infiammazioni orofaringee e le affezioni bronchiali vanno tenute particolarmente sotto controllo. Premesso che il consulto medico è sempre necessario, esistono rimedi naturali che possono aiutare in questi casi. Ovviamente, le erbe non possono sostituire appieno i medicinali: l’ideale è utilizzarli come supplemento ed integrazione, sotto la supervisione del medico.

I benefici del tè verde

Il tè verde viene estratto dalle foglie di un arbusto dal nome Camelia Sinensis, e che mantiene immutate le sue proprietà perchè non viene fermentato e ad una lavorazione ridotta si associa una maggiore efficacia. Il primo utilizzo risale a 3000 anni fa, nella Cina che già apprezzava il tè in ogni sua varietà. Questo tipo veniva considerato un elisir di giovinezza, un rimedio contro il mal di testa e un disintossicante

Rimedi naturali per l’influenza

Ogni anno circa un milione e trecentomila italiani sono costretti a letto a causa dell’influenza. Il male di stagione più frequente che colpisce grandi e piccoli, si ripresenta puntualmente ogni inverno con nuovo vigore. Contro le tradizionali cure a base di aspirine o tachipirine, oggi sono tornati in auge gli efficaci rimedi “della nonna” per combattere in modo naturale l’influenza.

Rimedi naturali per arginare la caduta dei capelli

Non so voi, ma io lo detesto. Il periodo delle castagne coincide per me con la caduta dei capelli. Tra settembre e ottobre, quando comunque le castagne sono ancora lontanucce, la mia chioma si riversa sul pavimento di casa, dell’auto, dell’ufficio…e sembra che sia normale. E’ ‘il periodo delle castagne’…In ogni caso, anche se è normale non si può soccombere, ed è quindi bene adottare una serie di semplici accorgimenti strategici funzionali a rafforzare il cuoio capelluto.

Rimedi naturali per mani screpolate

L’estate è definitivamente terminata, e gli effetti del primissimo fresco iniziano subito a farsi sentire su una delle parti del corpo più esposte alla temperatura esterna: le mani. Le mani rappresentano il biglietto da visita di una persona e se soffrono si rovinano in un attimo.Il freddo, in particolare, è responsabile di screpolature e arrossamenti che rendono la pelle ruvida e poco gradevole sia al tatto che alla vista.

Ricette per capelli secchi

I capelli secchi non sono un belvedere, nè un bel sentire. Non c’è solo l’estetica, per cui scoccia andarsene in giro con una capigliatura che di sano ha ben poco. C’è anche il tatto, il personale rapporto fra noi e la nostra testa per cui se ci infiliamo distrattamente una mano tra i capelli rischiamo di rimanere invischiati in una sorta di rovo da cui si esce con difficoltà. Esagerazioni a parte, i capelli secchi vanno curati in modo specifico, e come sempre le nostre nonne ne sapevano una più del diavolo e riuscivano con ingredienti del tutto naturali a curare e risolvere il problema.

Rimedi naturali per le unghie che si sfaldano

Cosa fare per avere unghie sane? In primo luogo occorre curare l’alimentazione con flavonoidi, sali minerali, calcio, fosforo e ferro. Via libera quindi ai latticini, al pesce, alle uova ed ai legumi. In secondo luogo, non tagliate mai le unghie con le forbici ma sempre con la limetta. Fate attenzione allo smalto che utilizzate, in modo da non soffocare le unghie con prodotti nocivi, che inevitabilmente le rovinano. Stesso discorso per gel e tipp, belli da vedere ma massacranti. È oppurtuno anche usare smalti rinforzanti, ottimi coadiuvanti per questo tipo di problema, in quanto contengono elementi presenti in natura e sintetizzati ad hoc. E perchè non attingere direttamente al mondo naturale per rendere più forti le nostre unghie? Si può ricorrere a qualcuno dei classici rimedi della nonna, che non passano mai di moda, e che possono fornire un aiuto in più per rafforzarle.

Stanchezza? Ti aiuta il ginseng

Stanchezza, spossatezza, debolezza, svogliatezza e scarsa resistenza agli sforzi fisici? Sensazioni e disturbi che possono presentarsi tutti insieme, oppure singolarmente, come conseguenza di un evento o come corollari del ‘normale’ stress di ogni giorno. Se per ritrovare un pò di calma e tranquillità può bastare la classica tazza di camomilla o una tisana alla melissa prima di andare a dormire, quando non è solo la mente ma anche il corpo ad inviare segnali di stanchezza, è il caso di intervenire anche con altre erbe che svolgano un’azione a tutto tondo, a 360°.

Combattere il raffreddore con rimedi naturali

Il raffreddore è uno dei mali di stagione più diffusi e più fastidiosi ma non gravi, per questo è sempre preferibile provare a curarlo utilizzando dei rimedi naturali, e non ricorrendo subito all’azione dei medicinali. Il mondo naturale offre numerose risorse per non aggiungere al fastidio del raffreddore le controindicazioni dei farmaci. Quindi, è possibile combattere il raffreddore con rimedi naturali, che provengogono sia dalla fitoterapia moderna che dalla tradizione popolare.

Tutto quello che non sapete sull’avena

L’avena è un tipo di pianta erbacea, appartenente alla famiglia delle graminacee, composta da circa cinquanta specie, in questa guida ci occuperemo dell’avena sativa o comune, la più nota e apprezzata per i suoi benefici terapeutici, utilizzata per il trattamento di svariati disturbi al sistema nervoso, all’intestino e all’epidermide.

Mirtillo rosso contro le infezioni urinarie

Il mirtillo, in tutte le sue declinazioni, è un prezioso alleato della nostra salute.
Il cranberry, chiamato anche mirtillo rosso di palude americano, è una pianta sempreverde della famiglia delle ericacee, di origine Nordamericana cresce spontaneo in terreni palustri acidi. Nel nostro paese lo si può trovare nelle aeree collinari e montane fino ai 2000 metri, in particolare sulle Alpi e Appennini settentrionali.

Quali sono le virtù della borragine?

La borragine è una pianta caratterizzata da fiori bellissimi, di colore blu intenso, con una particolare forma a stella. I suoi semi sono ricchi di acidi grassi polinsaturi. Molte virtù della borragine sono collegate al corpo femminile, poichè contiene fitoestrogeni, che stimolano la produzione di latte materno e regolano le funzioni ormonali.
I fitoestrogeni non sono a loro volta degli ormoni, ma sono semplicemente principi attivi naturali, che intervengono laddove la produzione ormonale è lenta o insufficiente.
E ancora per il mondo femminile, questa bella pianta contiene l’acido gammalinoleico che è di aiuto durante la fase premestruale, in cui il corpo si modifica ed è soggetto alla sindrome premestruale.

Quali sono le proprietà del mirtillo?

Il mirtillo è un frutto che cresce in genere nelle zone montane e nel sottobosco. Si presenta sotto forma di un piccolo arbusto dalle foglie seghettate e di forma ovale, alto circa 50 cm. La fioritura della pianta avviene in primavera, mentre i frutti vengono raccolti nel mese di Agosto. Comprende in sé oltre 130 specie diverse, a seconda del colore e delle proprietà. Le varietà più conosciute di mirtilli sono quattro: rosso, nero, blu e mirtillo gigante americano.

Liquirizia: benefici e rischi

La liquirizia è una pianta erbacea perenne, appartenente alla famiglia delle leguminose. Cresce fino a due metri e comprende 18 varietà che fioriscono nel periodo estivo. Vegeta spontaneamente nelle zone aride di tutto il mondo, anche se la migliore qualità è accreditata alla liquirizia che cresce sulle coste ioniche della Calabria. Già 5000 anni fa era usata in Asia e ancora persiste nella medicina tradizionale cinese, soprattutto come antidoto contro la tosse e le intossicazioni alimentari. Molte sono le testimonianze della presenza della liquirizia nell’antichità, dall’antico codice della farmacopea cinese, alle pratiche mediche dei Greci e dei Romani, all’antico Egitto e persino in India. Ai nostri giorni si usa soprattutto dalla medicina alternativa, quale rimedio naturale per disturbi di diversa natura, dall’ulcera gastrica alla stitichezza alla tosse.

Gli antibiotici naturali per stare bene

Il termine antibiotico richiama per la maggior parte delle persone l’idea di un farmaco aggressivo che “danneggia una cosa mentre ne cura un’altra”. In realtà, per quanto abbia degli inevitabili effetti collaterali, l’antibiotico nasce per eliminare i batteri che causano le malattie, ed è in questo senso che anche il mondo naturale ne è ricco. Proprio perchè gli antibiotici naturali non sono sintetici, il loro bagaglio di controindicazioni è più leggero. Possono inibire i batteri e stimolare il sistema immunitario, che, di conseguenza, diventa più forte e può difendersi da solo dalle minacce esterne.

Il finocchio per digerire

Già presso gli antichi egizi il finocchio era noto per le sue proprietà digestive…e come dar loro torto ? Del resto, di tutti gli espedienti per ottenere una pancia piatta e senza sofferenza, sembra davvero il male minore. Se nell’antico Egitto lo usavano per la digestione, in India come afrodisiaco e nel medioevo come amuleto contro le streghe. Significati diversi per un’erba duttile, che si presta in epoca moderna ad essere utilizzata in diverse versioni nel campo alimentare.

È possibile curare l’ansia con rimedi naturali?

È possibile curare l'ansia con rimedi naturali?

Per ansia si intende una condizione in cui la persona avverte uno stato di tensione molto forte, che può essere continuo oppure manifestarsi in momenti particolari, quando magari si affronta stress o situazioni problematiche. Se è vero che il trattamento della sindrome ansiosa nei casi più gravi non può prescindere dall’intervento di un medico specialista, è altrettanto vero che nelle forme più lievi l’ansia, generata da situazioni contingenti di stress, può essere alleviata e curata con la fitoterapia.

Le virtù del miele

Le virtù del miele

Il miele nasce dalla natura e arriva sulla tavola senza subire alcun tipo di trasformazione, per cui si tratta di un prodotto decisamente naturale. Se si considera poi che fornisce anche antiossidanti e sali minerali, i suoi pregi aumentano sempre più. Il miele italiano viene considerato un’eccellenza, ma ci sono altre varietà che assicurano i suoi benefici in larga misura, nel senso che masssimizzano l’azione delle sue virtù curative. Ricordiamo che è emolliente, antisettico del cavo orale e sedativo: queste sono le caratteristiche comuni a tutte le varietà, fermo restando che poi ad ognuna ne appartengono di specifiche.