Quali sono i benefici di una camminata?

La ricerca del prof. Maffeis si basa sul presupposto che l’obesità è il problema nutrizionale più diffuso tra i bambini, ed insieme ad altri fattori è una causa di mortalità da adulti. E’ quindi necessario intervenire quando si è piccoli, per prevenire complicazioni e problemi legati al sovrappeso e all’obesità: diabete, pressione alta, trigliceridi alti e colesterolo, malattie cardio-vascolari, alcuni tipi di tumore.

Al sovrappeso si collegano anche disturbi di tipo relazionale, come la perdita di autostima e la depressione. Per combattere l’obesità non basta mangiare di meno.

E’ infatti necessario fare attività fisica, per mantenere attivo e in equilibrio il metabolismo. Se l’obiettivo è perdere qualche chilo, non serve solo andare in palestra, correre o fare qualche partita al tennis. E’ indispensabile camminare, per la precisione mantenendo una velocità medio-bassa costante. Un’attività naturale e piacevole come la camminata non stanca e consente di ottenere risultati sia metabolici che di peso in poco tempo.

Chi desidera mantenere il proprio peso forma dovrebbe camminare dai 70 ai 90 minuti al giorno, effettuando a piedi qualsiasi spostamento durante la giornata. Aumentando nel tempo la durata della passeggiata, si può arrivare a perdere qualche chilo rapidamente.

Fare una passeggiata giornaliera comporta una serie di benefici, che conviene qui elencare:

• 1) Camminare migliora la respirazione e aiuta a mantenere i muscoli più tonici;
• 2) Aiuta a ridurre i valori della pressione arteriosa;
• 3) Riduce il fabbisogno di farmaci nei diabetici di tipo 2;
• 4) Fa bene al cuore e alla circolazione, soprattutto se si cammina in salita;
• 5) Camminare non ha alcuna controindicazione, fa bene a tutte le età.

Qualche consiglio in generale

Passeggiare è un toccasana che, se diventa una piacevole abitudine, permette di mantenersi in forma senza troppa fatica. Ecco alcuni accorgimenti per rendere la passeggiata ancora più utile e benefica per la salute.

• 1) Stare ben dritti, rilassando le spalle, appoggiare i piedi bene sul suolo, coordinare i movimenti delle braccia con i piedi;
• 2) Utilizzare lo strumento del contapassi per calcolare la distanza che si percorre. Quando l’allenamento aumenta, il tempo del cammino si riduce;
• 3) Calzare scarpe comode che facilitino la traspirazione dei piedi, ma in città vanno benissimo anche i mocassini;
• 4) Indossare abiti traspiranti e comodi e vestirsi a strati per potersi liberare dei vestiti quando fa caldo;
• 5) Meglio mangiare più volte al giorno, ma senza esagerare con le quantità: colazione, pranzo, cena e due spuntini “ammazza fame”;
• 6) Portare sempre con sé una bottiglietta di acqua per mantenere la giusta idratazione anche quando fa caldo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.