Quali sono le proprietà dell’olio essenziale di Pino Silvestre?

olio essenziale di pino silvestre

L’olio essenziale di pino silvestre si estrae dagli aghi (del pino); è di colore giallo ed emana un forte profumo balsamico.

Le sue proprietà seguono le caratteristiche dell’aroma: l’olio essenziale di pino silvestre è infatti:

  • antisettico
  • lenitivo
  • espettorante
  • depurativo
  • balsamico

Olio essenziale di Pino Silvestre cntro il raffreddore

Il suo impiego principale avviene infatti in relazione ai disturbi da raffreddamento, quelli a carico della gola ma anche e soprattutto dei bronchi.

In caso di secrezioni bronchiali, l’olio di pino silvestre riesce a rendere fluida l’area e in tal modo favorisce l’espulsione del muco e di quanto ostruisce i bronchi.

A tal fine viene utilizzato con il metodo dell’inalazione, i classici suffumigi.

Si versano 10-15 gocce di olio essenziale di pino silvestre nel contenitore con l’acqua calda, per poi procedere ad inalare i vapori con la testa coperta possibilmente da un asciugamano.

Gli effetti sono maggiori e di più rapida efficacia se l’operazione viene ripetuta più volte al giorno, almeno 2.

Il vapore che entra nelle vie respiratorie, unito all’azione dell’olio di pino, produce una piacevole sensazione di calore che stimola l’espettorazione.

Olio essenziale di Pino Silvestre contro le infiammazioni

Oltre a bronchi e raffreddore, l’olio essenziale di pino silvestre è di aiuto per le vie urinarie gravate da problemi infiammatori.

Per risolvere le infiammazioni il metodo migliore è quello del bagno in vasca.

O, se la natura del problema richiede trattamenti frequenti, quello del semicupio.

Si tratta di un ‘mezzo bagno’ perchè appunto si bagna solo la parte inferiore del corpo, quella interessata dal problema.

L’acqua deve essere tiepida, le gocce di olio essenziale 18-20 e la durata non inferiore ai 15 minuti.

Nel caso in cui l’infiammazione riguardi l’area genitale femminile, si consiglia non tanto il bagno o il semicupio quanto la lavanda vaginale, da effettuare una volta al giorno.

Qui l’acqua è fredda (non gelida, ovviamente) e le gocce sono 15-20.

Proprietà antisettiche e lenitive

Infine, le proprietà antisettiche e lenitive dell’olio si esprimono favorevolmente sui reumatismi, che necessitano di massaggio morbido e delicato.

Si unisce l’olio essenziale di pino a quello di mandorle dolci (olio di base) e per 2-3 volte ogni giorno si procede sull’area dolorante.

L’ideale è fare il massaggio quando si può rimanere distesi per un pò di tempo oppure prima di andare a dormire.

In questo modo si può coprire la parte con un panno caldo di cotone o di lana per massimizzare gli effetti dell’olio essenziale.

Esso nel sonno penetra nella pelle e la nutre in profondità con i suoi principi attivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.