Quali sono le proprietà dell’olio essenziale di Rosa damascena?

Olio essenziale di Rosa damascena

L’olio essenziale di Rosa damascena (o Rosa di Damasco) si ricava direttamente dai petali.

Esso emana un profumo delicato ma deciso e vanta numerose proprietà officinali per via delle sue caratteristiche peculiari e delel sostanze contenute.

In particolare viene usato perchè:

  • decongestionante
  • depurativo
  • digestivo
  • antidepressivo
  • stimola la circolazione.
rosa damascena

Usi dell’olio essenziale di Rosa damascena

Generalmente l’olio di rosa damascena si utilizza per combattere e curare tre grandi tipologie di disturbi:

  • tensione (ansia, nervoso, stress)
  • mal di testa
  • problemi al fegato

Vediamo ora nel dettaglio come usarlo per contrastare queste problematiche.

Per combattere ansia, nervoso e stress

Per usare l’olio di rosa in funzione anti tensione nervosa si consiglia di usarlo con il metodo del bagno in vasca.

Più che di un metodo si tratta di un accorgimento. Nel senso che magari il bagno in vasca rilassante è sempre stato fatto, a prescindere da altre considerazioni.

Per cui si tratta solo di ricordare di aggiungere l’olio essenziale.

Bastano 10-12 gocce di olio essenziale di rosa damascena nell’acqua della vasca per aiutare il corpo e la mente a rilassarsi, a stemperare le tensioni.

Come tempo sono sufficienti 15-20 minuti immersi nell’acqua calda profumata di rosa per riuscire a a trovare la quiete e il relax desiderati.

L’ideale è farlo prima di andare a letto, così da conservare gli effetti del rilassamento e beneficiarne anche per il sonno.

Per combattere il mal di testa

Contro il mal di testa la scelta migliore è la frizione delicata sulla fronte e sulle tempie.

Si mettono su ogni polpastrello 2 gocce di olio di rosa damascena e si esercita una frizione leggera, muovendo le dita in modo circolare, per un paio di volte al giorno.

Contro i problemi del fegato

Per trattare i problemi del fegato si pratica il massaggio.

Usate olio di mandorle dolci come base (1 cucchiaio) e aggiungete 5-6 gocce di olio di rosa.

Con questa miscela fate un massaggio lieve in corrispondenza del fegato e poi coprite con panno caldo per 15 minuti, sempre restando in posizione distesa.

Queste le poche semplici mosse da compiere per aiutare il fegato a funzionare al meglio.

Olio di rosa damascena anche in gravidanza

L’olio di rosa damascena simboleggia la donna in tutte le sue sfumature, dalla bellezza alla fertilità alla spiritualità.

I suoi ambiti di applicazione riguardano infatti anche:

  • mestruazione dolorose o irregolari
  • infertilità femminile
  • depressione post-partum

Secondo alcuni svolge anche un’azione benefica sull’utero, nel senso che lo purifica e lo rende più forte.

Addirittura c’è chi suggerisce di utilizzarlo nel momento cruciale del travaglio, grazie alle sue proprietà analgesiche.

In tal senso risulterebbe infatti utile per effettuare dei lievi massaggi sulla pancia e sulla schiena, al fine di stemperare lievemente il dolore e dare comunque una mano ai legamenti con un’azione ammorbidente.

Inoltre si presta in gravidanza per mantenere la pelle sempre elastica ed evitare così il più possibile le smagliature. Gli inestetismi che possono derivare dal movimento “a fisarmonica” della pelle, in particolare a seno e addome.

Contro le smagliature pre e post parto si può quindi usare l’olio essenziale di rosa damascena, facendo sempre attenzione a diluirlo in altro olio di base o in una crema.

Questo perchè il contatto diretto, sempre sconsigliato, è decisamente da evitare durante la gravidanza.

2 Commenti

  1. Maria
  2. Debora De Santis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.