Cosa fare in caso di smarrimento o furto della carta d’identità?

Lo smarrimento o il furto della carta di identità può creare sicuramente sconcerto. In questa guida vediamo come agire in tal caso e come supplire a questa perdita. In primo luogo è sempre bene aver controllato in ogni angolo della casa, delle tasche e della macchina. Solo dopo aver constatato che la carta d’identità sia andata irrimediabilmente persa si può procedere con il passo successivo dunque è necessario sapere come agire.

Cosa fare in caso di smarrimento o furto della carta d’identità?

Cosa fare se si perde la carta d’identità

Per prima cosa si procede con la denuncia

  • di furto
  • o smarrimento

presso l’autorità di pubblica sicurezza presso la Polizia o i Carabinieri.

Per fare la denuncia si deve conoscere il numero della carta che è stata smarrita o che è andata persa (per saperlo bisogna andare all’ufficio anagrafe, a meno che non ce lo ricordassimo).

Segnate su una agenda o in un luogo sicuro il numero della vostra carta di indentità

La denuncia è passo essenziale, propedeutico alla richiesta d’un duplicato della carta d’identità. Inoltre, la denuncia rappresenta una garanzia di sicurezza per il denunciante giacché così può tutelarsi da eventuali malintenzionati che siano entrati in possesso del prezioso documento.

Fate sempre la denuncia appena possibile, perchè il documento potrebbe essere falsificato da criminali e usato per compiere reati. Solo la denuncia immediata vi mette al riparo da questo rischio.

Fatta la denuncia, bisogna recarsi nuovamente all’ufficio anagrafe. Qui si deve  consegnare:

  • un documento di riconoscimento valido (come la patente o il passaporto)
  • 3 fototessere
  • la denuncia precedentemente effettuata  in originale e in fotocopia(se non fosse possibile consegnare l’originale basta una fotocopia)

Qualora non avessimo altri documenti validi, ci si deve presentare da due maggiorenni che affermino di conoscerci personalmente.

Come fare le fototessere

Le fototessere dovranno essere a mezzobusto con sfondo chiaro e a capo scoperto (se non per motivi strettamente religiosi).  Va ribadita l’importanza di procedere con la denuncia dal momento che, come ricorda la Circolare Ministero dell’Interno 30-06-2003 n.16, la carta di identità è assimilabile alle carte valori ed equipollente al passaporto.

I tempi per il duplicato

Una volta riavuto il documento, generalmente sono sufficienti 1 o 2 giorni (se non addirittura la consegna immediata), esso sarà valido per 10 anni come recentemente è stato approvato. Inoltre si può cogliere l’occasione per ricordare che, in virtù della nuova legge, i documenti che scadono secondo la scadenza quinquennale possono essere rinnovati con un semplice timbro da parte dell’ufficio comunale di competenza.

Cosa fare se si trova un documento altrui smarrito

E’ buona norma, se si trova un documento, consegnarlo alle forze dell’ordine o al più imbucarlo nelle cassette per postini, cosicché essi possano indirizzare il documento all’indirizzo del proprietario. È un atto di piccola gentilezza che senz’altro si vorrebbe ricevere dal prossimo se per caso si fosse la persona che ha perso un documento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.