Come combattere lo stress?

Quando vi sentite stressati o depressi, spesso è difficile trovare il giusto modo per calmarvi e ritrovare serenità. E’ bene imparare come rilassare il proprio corpo e la propria mente. Prima riuscirete a ritrovare il corretto equilibrio e prima vi sentirete meglio. Scopriamo insieme quali sono I metodi migliori e rapidi per combattere lo stress. Tutto quello di cui avete bisogno è soltanto un piccolo aiuto che vi convinca a combattere questa situazione.

Come combattere lo stress

Lo stress è senza dubbio il male dei nostri tempi. Chi di voi non si è sentito in alcuni periodi stanco e stressato. Ecco perchè combattere lo stress, questo grigio stato di carico psicologico, è fondamentale per ritrovare la giusta serenità e rilassatezza.

Uno dei metodi migliori per combattere lo stress è quello di “auto curarsi”, trovare in sé stessi la forza e la determinazione per superare questa condizione.

Non ci sono regole matematiche da seguire, ma solo dei consigli utili che vi aiuteranno a ritrovare la calma.

Combattere lo stress concentrandosi sul corpo

Controllate la respirazione

La respirazione è uno dei fattori principali.

Respirate con il naso e fate fuoriuscire l’aria dalla bocca. Prendete l’aria dal diaframma e non soltanto dal petto. In questo modo riuscirete a regolare le funzioni del corpo e raggiungere la calma.

Respirare in una busta di carta era ritenuta un azione funzionale, ma gli esperti ora sostengono che sia pericoloso e da evitare. Dei respiri profondi e prolungati sono la soluzione migliore per combattere lo stress.

Muovete le spalle per rilasciare la tensione

Generalmente muovere le spalle aiuta ad allentare lo stress. Probabilmente il luogo migliore per svolgere questi esercizi è la palestra, ma non sempre si ha la possibilità di fare attività fisica in un luogo adeguato, soprattutto quando si è in una situazione di stress, dove di solito non ci si trova in posti idonei.

Semplicemente muovete le spalle e lasciate andare tutta la tensione. Ruotare le spalle in modo circolatorio vi aiuterà notevolmente.

Sdraiatevi o sedetevi in un luogo tranquillo

Chiudete gli occhi e ascoltate un po’ di musica per allentare i fattori emozionali che vi stressano.

Lasciate andare tutti i pensieri che avete, passando i vostri pensieri lentamente dalla fronte , al collo, alle mani. Immaginate che ogni parte del vostro corpo pian piano si stia rilassando. Rimanete il più fermi possibile.

Cambiate atteggiamento e prospettiva per combattere lo stress

Vivere meglio

Ponetevi l’obiettivo di vivere di più la vostra vita con meno stress. Ricordate che siete voi a gestire la vostra vita e la vostra percezione del mondo. Non lasciate che eventi, emozioni e preoccupazioni vi schiaccino.

Siate positivi

Cercate di essere positivi e non dimenticate che le cose che accadono possono essere controllate dalle vostre scelte.

Non dimenticate che non potete decidere per gli altri e per le loro azioni, ma siete liberi di scegliere per voi. Ricordate che anche gli altri provano sensazioni simili e non siete gli unici a sentirvi in questo modo.

Evitate le persone che sono causa di stress

Evitate le persone che incrementano lo stress nella vostra vita. Molto spesso è difficile farlo, ma tentate di circondarvi di persone che vi amano, non vi giudicano e che vi ascoltino tanto quanto fate voi con loro.

Saranno persone fondamentali nel vostro percorso che vi supporteranno e aiuteranno a superare lo stress.

Se vi sentite particolarmente stressati evitate di frequentare persone che stanno vivendo un momento di difficoltà, soprattutto se vi sentite particolarmente sensibili.

Se siete costretti ad avere contatti con questo tipo di persone, imparate a gestire la situazione, cambiate atteggiamento e cercate un maggiore distacco.

Imparate a stare soli

Molto spesso la solitudine aiuta  a ritrovare sé stessi. Molte persone hanno bisogno di spazio e solitudine con una certa regolarità.

La continua presenza di altre persone in alcuni casi può essere fonte di stress, prendetevi quindi il vostro tempo e i vostri momenti, imparando a godere della solitudine.

Guardate le cose da diverse angolazioni

Osservate i vari punti di vista e varie prospettive. Domandatevi “ cosa è la cosa peggiore che può succedere?”. Pensando al peggio, molto spesso tutto sembra più semplice e sarà più facile evitare che le cose vadano male.

Prendetevi del tempo per rilassarvi e meditare

La rilassatezza spesso proviene dal trovare pace e calma interiore dimenticando le preoccupazioni e le distrazioni che il mondo ci impone.

Trovate un luogo dove potete circondarvi di calma e solitudine, riuscirete a guardare lo stress e i problemi in modo differente anche se non troverete una soluzione, saprete affrontare in maniera differente la sensazione di stress e di stanchezza che vi accompagna.

Non arrendetevi

Se avete una pessima giornata, guardatevi allo specchio e dite a voi stessi tante cose positive sulla vostra persona. Non lasciate che lo stress diminuisca la vostra autostima.

Non lasciate che le situazioni e gli altri vi deprimano. Ricordate che molto spesso le critiche degli altri nascono da loro problemi interiori che proiettano su di voi.

Osservate gli altri con un senso di comprensione perché la rabbia che rivolgono verso di voi è soltanto una manifestazione delle loro insicurezze.

Impegnate al meglio il vostro tempo

Ascoltate della musica, cantate o ballate. Qualsiasi cosa avete voglia di fare, fatela! Scrivere, leggere, muoversi, tutto vi aiuterà a combattere lo stress. Immergervi in un’attività che vi piace è la miglior cura contro la negatività e lo stress.

Combattere lo stress praticando arti marziali

Le arti marziali sono un attività molto utile sia al corpo che alla mente. Sembra che possano garantire notevoli benefici alla persona, alleviando lo stress. È necessario scegliere tra i diversi tipi esistenti quella che meglio si adatta a noi,

Scegliere l’arte marziale adatta a noi

Esistono tanti tipi differenti di arti marziali ed è quindi essenziale che per prima cosa scegliate quella davvero in linea con le vostre necessità. È necessario trovare tutte le informazioni sulle arti marziali esistenti e sulla loro filosofia.

Potreste anche tentare diverse tipologie, facendo un paio di lezioni e cercando di capire qual è migliore per voi. Le forme tradizionali sono quelle che maggiormente permettono di ottenere dei benefici riguardanti lo stress, l’obiettivo infatti è proprio quello di sfruttare questa attività per migliorare la rilassatezza e il benessere.

Stile Hard o Soft

Scegliete tra una stile hard quindi forte, e uno stile soft più leggero.

Lo stile hard è quello che vi insegna a colpire e schivare in diverse combinazioni. In alcuni casi l’attività è focalizzata sulla velocità e la precisione e in altri sulla forza e la potenza. Questo tipo di allenamento utilizza molto spesso un target inanimato. Tra questi stili troviamo:

  • Aikido (Giappone) – Quest’arte è stata descritta dal suo fondatore Morihei Ueshiba come  “Un metodo per trasformare i conflitti in armonia”. L’allenamento è basato sul ricevere gli attacchi da un compagno e reindirizzare l’energia. Ogni tecnica viene associata a una metafora filosofica e non vi sono veri e propri combattimenti. Alcuni studenti di questa scuola hanno fondato un’altra scuola la “Yoshinkai school”, che si orienta maggiormente verso il combattimento.
  • Judo (Giappone) – Si tratta più di uno sport che di un’arte. Nasce dal Jujitsu, orientato verso il combattimento. Quest’arte insegna a colpire e ricevere dopo il contatto, nella forma “clinch”, e l’allenamento avviene con il compagno.
  • Tai Chi (Cinese) – Si tratta di un mix di entrambi gli elementi, anche se viene considerate una tecnica soft. Il Tai Chi di base è considerato un allenamento per aumentare la potenza. Il tai chi completo include anche l’allenamento vero e proprio.
  • Jujitsu (Brasile) – Quest’arte ha origini Giapponesi, ma sono stati I Brasiliani che hanno apportato delle modifiche nello stile e hanno reso il Jujitsu popolare. L’allenamento è simile al Judo, ma la cultura e l’allenamento sono più aggressivi.
  • Wrestling (Grecia) – Questo sport è molto utilizzato in America nelle scuole e anche in Europa.

Lo stile soft è quello che si basa sull’attacco in generale. In alcuni casi tutto si focalizza sul ricevere l’attacco, in altri si tratta di una specie di wrestling, e questo comporta che l’allenamento avviene maggiormente con un altro compagno.

  • Boxing (America) – Questo sport è senza dubbio non orientato al combattimento, ma offre un ottimo modo per aumentare la forza e resistenza che vi daranno la sensazione che sono poche le cose che potranno ferirvi.
  • Karate (Okinawa) – Anche se Okinawa viene associate al Giappone, questo luogo ha una sua distinta cultura e il Karate nasce proprio dal desiderio degli abitanti di ribellarsi a l’occupazione Giapponese. Si tratta di combattimenti che possono essere sia soft che hard.
  • Kung Fu (Cina) – Questo combattimento prende vita grazie ai monaci buddisti. L’allenamento richiede un notevole impegno e tanta costanza perché molte tecniche sono difficili da imparare, vista la loro potenza e accuratezza. Si tratta di un vero e proprio stile di vita che renderà la persona migliore in molti aspetti della sua vita.
  • Taekwondo (Corea) – Si tratta di una disciplina tipica del Sud della Corea, e nei secoli si sono distinti due tipi di seguaci: coloro che praticano quest’arte o sport e coloro che svolgono l’allenamento.

Scegliere la giusta cultura

Le arti marziali tradizionali appartengono e sono il frutto di diverse e affascinanti culture. L’arte marziale giapponese è diventata popolare nella cultura occidentale grazie a numerosi film e show televisivi ma non solo. I cinesi hanno vari tipi di arti marziali, così come in Filippina, Corea e alcune zone dell’Europa.

Le differenze culturali indicano differenti tipi di approccio e realizzazione di questa attività anche negli allenamenti, nella filosofia e la visione del mondo e della persona.

Scegliere un gruppo specifico

Ogni gruppo di allenamento interpreta la tradizione in modo differente. Alcuni gruppi sono molto competitivi e vogliono raggiungere miglioramenti a qualsiasi prezzo.

Altri sono orientati sul supporto e la comune passione verso quest’attività e anche sulla comprensione e l’accettazione degli errori e questa impronta aiuta notevolmente a combattere lo stress.

Ovviamente non troverete mai il gruppo perfetto viste le notevoli differenze ma riuscirete sicuramente a trovare cosa è meglio per voi.

Fate una lezione di prova

Non potrete capire se un gruppo di allenamento è adatto a voi fin quando non farete una lezione di prova. Alcuni gruppi permettono a chi lo desidera di assistere a una lezione, altri permettono addirittura di partecipare.

È fondamentale avere il massimo rispetto e interesse per quello che state osservando o facendo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.