Quali sono le proprietà dell’Aloe Vera?

La medicina alternativa e il settore della cosmesi attingono a piene mani alle proprietà dell’Aloe Vera, che si ritiene eccellenti e benefiche.

Oggigiorno, tuttavia, non vi sono sufficienti prove scientifiche che dimostrino l’efficacia dei suoi estratti. Soprattutto per quanto riguarda un aspetto delicato come la cura del cancro.

Ma vediamo nel dettaglio lo stato attuale delle conoscenze.

le proprietà dell'Aloe Vera

Grazie alle proprietà dell’Aloe Vera questa pianta è chiamata ‘pianta del miracolo’ e anche ‘guaritore univerale’ perché riserva infinite sorprese.

Già le regine dell’antico Egitto la utilizzavano per conservare la loro bellezza.

I duecento tipi di Aloe sono impiegati in tutto il mondo grazie alle loro proprietà disintossicanti, purificanti, nutritive, anestetizzanti, antinfiammatorie.

L’Aloe Vera è una delle piante officinali più diffuse, conosciute e apprezzate, tanto che i suoi soprannomi sono tanti e sempre elogiativi.

Si va da ‘pianta dell’immortalità’ a ‘guaritrice silenziosa’ a ‘regina delle piante’ a ‘giglio del deserto’.

Questo testimonia come in tutto il mondo e in tutte le epoche l’Aloe sia stata riconosciuta come pianta officinale molto importante per l’uomo.

Già Sumeri, Egizi ed Arabi la consideravano un rimedio infallibile.

Le proprietà dell’Aloe Vera

Cos’ha di tanto speciale l’Aloe?

Iniziamo con il dire che non esiste una sola aloe, bensì tante varietà, più di duecento, di cui la ‘vera’ sembra essere la più efficace in termini terapeutici.

E in effetti non sembrano esistere confini per l’aloe vera, o meglio per i principi contenuti nelle sue foglie, dalle quali viene estratta una sostanza dalla consistenza gelatinosa che è appunto ricca di proprietà officinali.

Scottature, bruciature, ustioni, malattie superficiali della pelle, psoriasi, mal di testa, infezioni urinarie e gastrointestinali, emorroidi, raffreddore, capelli deboli, patologie retiniche, insonnia.

Un elenco davvero lungo e sorprendente, poichè spazia tra differenti classi di disturbi, tutti ugualmente interessati dall’azione riparatrice dell’aloe vera.

A cosa serve

Non è allora esagerato sostenere che l’aloe è

  • antinfiammatoria
  • astringente
  • lenitiva
  • calmante rispetto al dolore
  • stimolante per la crescita e soprattutto la ricrescita dei tessuti.

In questo senso l’utilizzo dell’aloe è particolarmente adatto per rimarginare la pelle rovinata da scottature o da ustioni di diverso grado.

Alla sua azione rinfrescante, che porta leggerezza dove si avverte la sensazione di un forte calore, si unisce poi l’azione cicatrizzante, che certo è lenta e graduale, ma produce comunque buoni effetti.

Dopo una giornata di sole molto intenso, se la pelle è particolarmente arrossata e magari dolente, una pomata a base di aloe vera è di grande aiuto.

Prima di tutto perché lenitiva e rinfrescante, e poi perché agevola la ricrescita di nuove cellule al posto di quelle morte e rovinate.

Da anni viene utilizzata con successo per la cura di eritemi solari, escoriazioni e per la pelle con la tendenza ad arrossarsi e screpolarsi, come blando calmante.

Proprio per via dell’impareggaibile sensazione di freschezza che regala, l’aole è usata anche in ambito cosmetico.

Qui riscuote successo non solo come ingrediente di creme e maschere per il viso – emollienti, lenitive e riparatrici – ma anche come profumo.

Le acque profumate a base di aloe sono un ‘balsamo’ per il corpo, che riceve un soffio leggero di note profumate, non invasivo ma resistente, che avvolge senza aggredire la pelle.

E sembra anche che l’aloe riesca a nutrire anche lo spirito, e se a sostenerlo era il Mahatma Gandhi non possiamo fare altro che credergli:

“Mi chiedi quali forze segrete mi sostenessero durante i miei lunghi digiuni? L’incrollabile fede in Dio, il mio stile di vita semplice e frugale, e l’aloe di cui scoprii i benefici alla fine del XIX secolo, al mio arrivo in Sud Africa”.

Le benefiche proprietà dell’aloe vera

Le proprietà dell’Aloe vera, pianta originaria dell’Africa ma ampiamente diffusa anche nell’America del sud, sono ormai note a tutti.

Già da diversi anni, gli estratti di questo prodotto, vengono largamente utilizzati in diversi settori, medico – omeopatico, cosmetico, etc.

Cosa contiene l’Aloe Vera

Perché l’Aloe, oltre ad essere ricca di acqua contiene anche elementi e principi attivi come

  • sali minerali
  • vitamine
  • polisaccaridi
  • aminoacidi essenziali
  • proteine
  • acidi organici
  • diversi enzimi

Il tutto racchiuso in un gel fresco e piacevole, da spalmare addosso, quindi per uso prettamente topico.

Oppure per ottenerci un succo che può essere ingerito sia puro che miscelato ad altre sostanze, altrettanto gustose e benefiche.

L’Aloe vera, quella originale e di coltivazione biologica, è un potente elemento che offre vantaggi molto positivi attraverso la sua assunzione.

Perché rigenera le cellule, è un naturale antibiotico, un antinfiammatorio, un potente cicatrizzante e coagulante.

Possiede, inoltre, proprietà antibatteriche e anti invecchiamento, è anche un antipiretico e un anestetico e tanto altro.

Aloe Vera: controindicazione e intossicazione

Cosmetici all’Aloe Vera

Sono davvero tante le proprietà benefiche dei cosmetici che contengono Aloe vera, che possono essere usati per prendersi cura efficacemente della pelle del viso e del corpo.

Oltre a queste applicazioni, gli estratti di aloe vengono utilizzati in diversi modi ‘alternativi’, alcuni dei quali davvero curiosi.

Sembra che persino le regine Nefertiti e Cleopatra usassero prodotti a base di Aloe vera – ritenuta la pianta dell’immortalità – per prendersi cura di sé. Chissà, forse è davvero questo il segreto del loro aspetto fisico ancor oggi considerato leggendario!

Scherzi a parte, oggigiorno è possibile trovare moltissimi prodotti cosmetici contenenti Aloe vera, da applicare in particolar modo sulla pelle del viso.

Gli estratti di questa pianta succulenta sono infatti descritti come ottimi emollienti e idratanti, in grado oltretutto di ridurre le irritazioni della pelle come ad esempio quelle nella zona del naso causate da allergie o raffreddore.

Proprietà dell'Aloe Vera

Quali sono i cosmetici all’aloe vera

Ecco alcuni dei prodotti cosmetici che valorizzano le proprietà dell’Aloe Vera e che si possono acquistare in farmacie, parafarmacie e supermercati:

  • Creme idratanti
  • Lozioni
  • Saponi e detergenti
  • Shampoo
  • Trucchi
  • Creme solari
  • Schiume da barba
  • Fazzolettini di carta usa e getta

I benefici dell’Aloe vera sulla pelle del viso e del corpo

L’Aloe vera sarebbe in grado di stimolare il naturale ricambio cellulare del derma, migliorando quindi l’aspetto della pelle e rallentando i processi di invecchiamento.

Alcuni prodotti contenenti Aloe vera sono inoltre apprezzati per il trattamento dell’acne, dal momento che una sostanza in essi contenuta (la saponina) pulisce a fondo la pelle eliminando i punti neri.

Un ulteriore aiuto contro brufoli, punti neri, pelle grassa e acne è garantito anche dalle moderate proprietà antibatteriche e astringenti della pianta.

Infine, l’Aloe vera viene consigliata per il trattamento delle smagliature dovute a gravidanze, diete dimagranti e oscillazioni di peso durante l’adolescenza.

Gli usi ‘alternativi’ dell’Aloe vera

Gli estratti dell’Aloe vera si prestano a una grande varietà di utilizzi che non necessariamente ricadono nel campo della cosmetica (o della medicina).

Un gruppo di ricercatori spagnoli, in uno studio pubblicato nel 2006 sul Journal of Agricultural and Food Chemistry, ha infatti descritto i vantaggi dell’impiego di gel di Aloe vera per la conservazione dell’uva da tavola.

Uno studio indiano di qualche anno fa ha inoltre dimostrato che i semi di Aloe vera possono essere utilizzati per la produzione di biocarburanti (biodiesel), ma anche di oli per usi alimentari.

C’è persino chi considera l’Aloe vera come un interessante ingrediente per preparare ricette della cosiddetta ‘cucina molecolare’, dal momento che gli estratti di questa pianta sono caratterizzati da spiccate proprietà gelificanti.

Date ad esempio un’occhiata a queste curiosissime “Ostriche Guggenheim”, create dallo chef spagnolo Quique Dacosta nel suo ristorante di Dénia (Valencia)!

Come fare in casa una crema per il corpo all’Aloe Vera

La crema che proponiamo è adatta alla pelle del corpo, e va messa ogni giorno dopo la doccia, in particolare se si è trascorsa la giornata al mare e la pelle è quindi arrossata.

Non usiamo solo l’aloe, ma anche qualche olio essenziale, per arricchire la nostra crema di profumo e di altre proprietà benefiche.

Gli ingredienti per la crema

100 gr di gel di aloe
15 gocce di olio di mandorle (idratante e addolcente)
10 gr di glicerina (per addensare)
10 gocce di olio di jojoba (nutriente e idratante)

Come preparare la crema

Il primo passo è mettere sia il gel di aloe che la glicerina in un pentolino, per farli scaldare e amalgamare.

Lasciateli poi raffreddare trasferendoli in una ciotolina, non lasciandoli nel pentolino, e quando sono freddi unite gli oli essenziali. Una rapida mescolata e la crema è pronta.

Potete conservarla per qualche giorno, rigorosamente in frigorifero in contenitori a chiusura ermetica.

Non superate una settimana, perchè i prodotti naturali si rovinano velocemente, proprio in quanto privi di conservanti.

Dopo la doccia spalmate la crema sulla pelle del corpo asciutta e massaggiate bene fino a completo assorbimento.

Aspettate qualche minuto prima di vestirvi, per lasciar assaporare alla pelle la sensazione di freschezza tipica dell’aloe vera.

Come fare in casa un doposole all’Aloe

L’ideale è acquistare dell’aloe in gel, che potete trovare in qualsiasi erboristeria, in modo da mescolarlo e amalgamarlo nel modo migliore agli altri ingredienti.

Ingredienti

300 ml di aloe in gel
100 ml di olio di mandorle dolci
8 gocce di olio di lavanda

Come preparare il doposole

Mettete gli ingredienti in una ciotola, tutti insieme, e mescolate a lungo, con ernergia, in modo da ottenere un composto denso, ricco e omogeneo.

L’importante è che non ci siano grumi e che il composto non sia troppo liquido, perchè in fin dei conti stiamo cercando di preparare una crema e quelle troppo liquide, come tutti sappiamo, non si spalmano bene.

Quanto il composto è pronto, copritelo con un panno morbido e mettetelo in frigorifero per almeno mezz’ora.

In questo modo la crema acquisterà la consistenza giusta e, non appena tirata fuori, sarà pronta per l’uso.

A proposito dell’utilizzo, non appena finito di spalmare il doposole sul corpo, ricordate di riporlo nuovamente in frigo, perchè non contiene conservanti e di conseguenza tende a rovinarsi facilmente.

Se proprio volete essere precisi ed evitare di contaminare la crema, prelevatela con una spatolina, non con le mani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.