Come avere piedi belli e curati?

Contenuti della guida:

Una pedicure in casa

I piedi necessitano di cure e attenzioni quotidiane. Ci si può rivolgere ad un’estetista per una pedicure accurata, ma si può farla anche da soli a casa. Ecco come procedere: prima di tutto i piedi vanno immersi in una bacinella ripiena di acqua tiepida, e si tengono per un quarto d’ora circa. All’acqua si aggiunge un po’ di amido di riso.

Questo pediluvio serve ad ammorbidire i piedi e li prepara alle successive operazioni. Dopo di che si procede a tagliare le unghie.

Questa operazione va effettuata in modo delicato, senza tagli eccessivi che potrebbero far incarnare le unghie. La pietra pomice è indispensabile per eliminare i calli che si formano sotto la pianta, quindi va utilizzata nelle parti del piede in cui sono presenti ispessimenti e callosità.

Per i calletti più piccoli vanno benissimo specifiche creme esfolianti che eliminano lo strato superficiale indurito, a cui deve seguire l’applicazione di una crema idratante ed emolliente. Questa va applicata sui piedi con un massaggio leggero e delicato, in modo che possa penetrare in profondità, lasciando i piedi morbidi. Alla fine, se lo si desidera, si può stendere sulle unghie uno smalto protettivo, o anche colorato. A seconda dei problemi che il piede presenta, può essere utile rivolgersi ad uno specialista, ovvero un podologo. L’estetista, infatti, può risolvere solo problemi puramente estetici, con appositi trattamenti mirati.

Qualche prodotto per i piedi

Ci sono prodotti per idratare la pelle dei piedi, che a volte è troppo ruvida e asciutta. Ci sono poi gli scrub specifici per i piedi ai vinaccioli d’uva, che si trovano soprattutto nelle migliori erboristerie. Se invece il problema è la stanchezza nei piedi, vi consigliamo un balsamo defaticante , magari a base di eucalipto.

Problemi che riguardano i piedi

Per i talloni induriti è utile fare quotidianamente un pediluvio a base di fiocchi di avena, e poi va strofinata la pietra pomice sulla cute ancora umida. Va benissimo anche l’olio di sesamo. Se la pelle dei piedi appare screpolata e ruvida, si può fare un peeling una volta a settimana.

In questo caso può essere indicata una crema a base di urea, che è una sostanza che rende la pelle più elastica. In caso di calli, esistono in commercio preparati per pediluvi, creme e prodotti specifici per ammorbidire la cute ispessita. Se si vogliono utilizzare rimedi naturali, sono indicati a questo scopo sia l’olio di ricino, che l’aloe. Bastano due applicazioni al giorno per ottenere buoni risultati.

A volte succede che i piedi sudino in modo eccessivo, e questo problema può essere causa di cattivo odore. Ci vuole allora un prodotto che regoli la sudorazione, controllando l’umidità. L’ideale è una crema “a effetto talco”. La trovate in vendita in farmacia o nei negozi specializzati. Se poi aggiungete una goccia di tea tree i vostri piedi saranno anche delicatamente profumati.

E’ necessario rivolgersi al podologo, che è un vero e proprio professionista dei piedi, quando insorgono problemi di tipo sanitario, che vanno curati in modo specifico. Per esempio, se ci sono calli particolarmente grandi e dolorosi, tilomi, unghie deformi o incarnite. A volte i problemi più gravi nascono da un’eccessiva trascuratezza dei fastidi più piccoli, quando non si interviene tempestivamente.

Condivi l'articolo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.