Come si apre un’autoscuola?

Per avviare un’autoscuola serve innanzitutto una licenza, che viene rilasciata dall’Ufficio Trasporti della Provincia. Per quanto riguarda le competenze e la formazione richieste, in base a quanto stabilito dall’art. 123 del Codice della Strada, è necessario possedere un qualunque diploma di scuola superiore, ed aver frequentato un corso per diventare istruttore di guida ed insegnante di teoria.

Come aprire un’autoscuola

In genere questi corsi vengono organizzati dalle Province in maniera periodica, ed hanno la durata di 150 ore ciascuno. Con la frequenza dei corsi si conseguono tutti i tipi di patente (A, B, C, D, E).

Per poter aprire un’autoscuola, però, ci vogliono almeno due anni di esperienza nell’insegnamento delle materie previste. Per allestire una scuola guida, basta un locale di circa 40 metri quadrati, nel quale poter inserire una reception e un’aula per tenere le lezioni.

L’investimento iniziale è di circa 50 mila euro: in questa cifra rientra sia l’acquisto del materiale didattico, che una motocicletta ed una automobile per svolgere le prove di guida con gli allievi. Per ulteriori informazioni sull’argomento, potete contattare il sig. Mario Forneris, segretario nazionale dell’Unione nazionale autoscuole e studi consulenza automobilistica. Il recapito telefonico è: 06.54221986, il sito ufficiale www.unasca.it

3 Commenti

  1. francesca
  2. Cristiana Lenoci
  3. marco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.