Come affrontare il bullismo sul posto di lavoro?

Purtroppo non tutti hanno la fortuna di lavorare in un ambiente sereno e molti si domandano come affrontare questa situazione e combattere quello che potrebbe essere definito “bullismo”, che può rendere ogni giornata lavorativa un vero e proprio tormento. Un problema serio che non deve essere sottovalutato.

Affrontare il bullismo sul posto di lavoro

Lavorare in un ambiente poco piacevole, può portarvi a disprezzare anche un lavoro che amate fare. Alzarsi ogni giorno per andare al lavoro può diventare un vero e proprio incubo al solo pensiero di trascorrere un’altra giornata in un clima di stress e tensione. Sono tanti i soggetti che influiscono sulla vostra serenità mentre lavorate, in particolare il vostro capo e i vostri colleghi. Al di là del soggetto è fondamentale che affrontiate questa situazione di bullismo sul posto di lavoro.

affrontare il bullismo sul posto di lavoro

Il “bullismo” è purtroppo un fenomeno diffuso. Non parliamo soltanto degli ambienti scolastici ma anche del lavoro dove molto spesso il clima che ci circonda non è affatto sereno. Non parliamo di uno stress normale dato da una qualsiasi attività più o meno impegnativa da svolgere quotidianamente dando il meglio di sé stessi, ma di situazioni al limite della sopportazione dove tutto quello che facciamo non è sufficiente. Ovviamente quando parliamo di bullismo lavorativo non ci riferiamo ad azioni fisiche, che in tal caso sarebbero violenze vere e proprie punibili per legge, ma di azioni fisiche e mentali; parole, gesti e atteggiamenti intimidatori e rendono pesante ogni giornata.

Come accennato sopra i soggetti che possono causare il problema del bullismo sul posto di lavoro sono vari. Il lavoro non presuppone che viviate in un clima di ansia e di inquietudine, anche se purtroppo queste situazioni si presentano più spesso di quanto possiate immaginare, e quasi sempre nelle vittime nasce un vero e proprio senso di rassegnazione, che rende complicato affrontare la situazione. In molte aziende è possibile rivolgersi all’ Ufficio delle Risorse Umane per affrontare questo problema in modo serio. In realtà di piccole dimensioni il discorso si complica visto che vi è un contatto ancora più diretto e personale, ed è difficile risolvere questo problema senza andare oltre.

Cercate consiglio, magari chiedendo aiuto ai colleghi di cui vi fidate, che potrebbero avere il vostro stesso problema. Raccogliete tutte le vostre sensazioni e affrontate il soggetto in maniera diretta, senza scendere al livello della persona che avete di fronte. Siate calmi, non esagerate o superate i limiti.

Le persone che assumono atteggiamenti di questo tipo sono quasi sempre in cerca di problemi, di reazioni che diano motivo e forza al loro comportamento, non lasciatevi sopraffare dalle emozioni. Niente pianti o scenate, ma solo un pacifico ed efficace confronto. Se affronterete la situazione al meglio potreste ottenere dei notevoli miglioramenti.

Ricordatevi che siete persone capaci in grado di svolgere bene il vostro lavoro. Non lasciate che un’altra persona vi renda insicuri, che vi faccia dubitare della vostra professionalità e ancor peggio della vostra persona. L’importante è sempre che svolgiate al meglio il vostro lavoro. I “bulli” desiderano che commettiate errori e non farlo è una bella rivincita. Assicuratevi che i vostri superiori siano consapevoli della situazione.

Questi soggetti, con il loro bullismo sul posto di lavoro,  vogliono che falliate e tenteranno in tutti i modi di mettervi in cattiva luce, cercando di far credere agli altri che non fate bene il vostro lavoro e riporteranno ogni vostro errore anche minimo al vostro capo. Ricordate sempre che le vostre azioni pesano più delle parole di una persona che vuole soltanto creare problemi. Non lasciate che queste persone vi isolino e vi mettano contro gli altri colleghi. Cercate di mantenere rapporti amichevoli e sereni almeno con gli altri.

Nel caso il problema di bullismo sul posto di lavoro sia il vostro capo la cosa si complica, e se dopo aver tentato di risolvere il problema in vari modo, ritenete che la situazione è davvero insostenibile, valutate con cautela la possibilità di cambiare posto di lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.