Come coltivare i gerani in inverno?

Contenuti della guida:

Coltivare i gerani in inverno

Pre prendersi cura dei gerani bisogna, prima di tutto, pulirne la chioma, eliminando fiori e foglie ormai appassite. Poi, con l’ausilio di una zappetta, si tolgono le eventuali incrostazioni del terriccio e si sostituiscono con della terra nuova. Il balcone è il posto ideale per tenere i gerani durante l’inverno.

Affinchè i fiori stiano al riparo dal freddo e dall’eventuale rischio di gelo, si deve sistemare il vaso o la cassetta a ridosso del muro che sia esposto ad ovest o a sud. Riponendo i fiori in questa angolatura, essi prendono il caldo del giorno e lo restituiscono di notte. Per evitare che le radici tocchino il pavimento è consigliabile poggiare i contenitori sulle cassette della frutta, alte almeno 30 cm. Sotto il vaso, invece, basta inserire uno spessore di polistirolo, che isola.

Durante i mesi invernali è comunque importante idratare il terriccio: bastano due volte al mese per i parigini, che sono già liquidi all’interno dei tessuti, e una volta alla settimana per gli zonali. Se si verificano improvvisi abbassamenti di temperatura, è meglio proteggere i fiori con un tessuto termico speciale che ripara dal freddo e lasci passare la luce. Il pianerottolo delle scale è un altro posto ideale in cui lasciare svernare i gerani, soprattutto se abitate in una zona particolarmente fredda e umida.

L’ambiente però deve essere abbastanza luminoso (quindi dotato di finestre o altre aperture), poiché la luce aiuta a mantenere le foglie verdi. La temperatura ideale dell’ambiente è sui 10°, poiché favorisce il riposo invernale e la crescita dei tralci. Nelle zone di montagna, invece, dove i rischi di gelo sono molto elevati, vanno bene ambienti arieggiati e poco luminosi, a patto che la temperatura non sia inferiore ai 2 gradi.

La terra necessiterà di poca acqua in questi casi (circa una volta al mese). In queste condizioni i gerani si assopiranno in una specie di letargo, per poi svegliarsi a primavera. Questi accorgimenti possono essere adottati da chiunque senza problemi, anche da chi non ha il “pollice verde”.

Condivi l'articolo

3 commenti su “Come coltivare i gerani in inverno?”

  1. I gerani zonali dell’anno scorso, si sono mantenuti bellissimi con grandi foglie verdi. Sono talmente belli e grandi che mi dispiace potarli, è necessario farlo? e quando?, Posso eventualmente fare delle talee?
    Grazie

  2. Salve,
    abito in una zona umida, a sud italia e la nostra casa e’ esposta a nord ed a est. i balconi però sono tutti a nord. Mi piacciono i geranei, soprattutto questi in foto, che tendono a scendere. Posso metterli oppure non ci sono le condizioni ideali? Che consigli mi da per mantenerli eventualmente belli e sempre vitali?

  3. Salve, Francesca. Se la zona in cui vive è già di per sè molto umida, è bene non eccedere nella somministrazione di acqua ai geranei. Ecco qualche consiglio da attuare per averli rigogliosi. Dopo l’inverno è necessario eliminare le parti secche e ammuffite e garantire alle piante nuovo terriccio: solo così fioriranno ancora. Pulizia e travaso: le piante che hanno passato l’inverno in condizioni molto spesso “estreme” adesso devono essere ripulite accuratamente da tutte le parti secche o ammuffite, dagli steli rotti o secchi. Se poi queste piante non sono state rinvasate in autunno, devono essere travasate in cassetta con nuovo terriccio, fresco e leggero.

    Procedura:
    •prima di procedere tagliare tutte le parti secche, poi abbassare con una potatura decisa, a 15/20 cm di altezza dal terreno.
    •preparare una miscela di terriccio costituita da 3 parti di terriccio universale, una parte di torba, una parte di stallatico e una parte di sabbia.
    •predisporre sul fondo del vaso uno strato di 4/5cm d’argilla espansa, per favorire il drenaggio
    •dopo aver steso un po’ di terriccio appoggiare la pianta con il pane di terra e riempire gli spazi vuoti da altro terriccio, comprimere ed annaffiare abbondantemente

    Concimazioni: da questo momento fino alla fine di maggio eseguire una sola concimazione distribuendo un fertilizzante a lenta cessione. Da giugno e per tutta l’estate concimare con un fertilizzante liquido specifico per gerani, sciolto nell’acqua una volta alla settimana. Operare solo a terriccio umido per evitare danni.
    Cordiali saluti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.