Cosa non dobbiamo dar da mangiare al cane?

Molto spesso chi ha un cane non dà importanza all’alimentazione di questo animale domestico, che in realtà ha bisogno di mangiare in modo adeguato ed evitare alcuni alimenti che sono molto dannosi per la sua salute. Cerchiamo di capire quali sono le cose che è bene non dare da mangiare al proprio cane. Contenuti della guida:No agli avanzi della tavolaNo alle ossa di pollo, manzo, agnello e coniglioNiente cibo tra i pasti principaliNo alle torteNon dategli le rimanenze della macelleria No agli avanzi della tavola Non dobbiamo dare al cane quello che avanza dalla tavola. Per il cane i resti

Molto spesso chi ha un cane non dà importanza all’alimentazione di questo animale domestico, che in realtà ha bisogno di mangiare in modo adeguato ed evitare alcuni alimenti che sono molto dannosi per la sua salute. Cerchiamo di capire quali sono le cose che è bene non dare da mangiare al proprio cane.

No agli avanzi della tavola

Non dobbiamo dare al cane quello che avanza dalla tavola. Per il cane i resti del cibo delle persone non sono molto raccomandabili. Dovete evitare ad ogni costo di alimentare così il vostro cane. La ragione è molto semplice. Con questa alimentazione, possiamo causargli problemi di obesità, e ciò implica molti rischi per la sua salute, come disfunzioni cardiache e renali. Il cibo umano normalmente trattiene una gran quantità di grasso, per questo motivo può produrre nel nostro amico una pancreatite. Inoltre, il condimento del cibo umano può causargli gastroenterite, ulcere e colite.

No alle ossa di pollo, manzo, agnello e coniglio

Evitate di dargli ossa di piccolo volume o quelle che si scheggiano rompendosi. Le ossa di uccello possono fermarsi nella gola, produrre perforazione allo stomaco o intestinale e, perfino, la morte. Quello che gli potete dare e che, inoltre, lo farà molto felice, sono le ossa rotonde, come quelle del ginocchio e dell’anca, o pezzi di ossa lunghe come il midollo che non si scheggia. Le utilizzeranno come giocattolo e puliranno e fortificheranno i loro denti.

Niente cibo tra i pasti principali

Stiamo parlando di quello che gli umani conoscono come “spizzicare”. E nel caso dei cani è colpa spesso del padrone che magari mentre mangia e il cane lo guarda con occhi di supplica gli da cose fuori pasto. È possibile che questo gesto si ripeta due o tre volte al giorno, così si finisce per trasformarlo in un’abitudine che rovinerà l’orario dei pasti e la sua digestione. Inoltre, può provocare anche gas, escrementi fetidi, stipsi, diarrea, alito cattivo e denti con tartaro e carie.

No alle torte

Pensateci prima di dargli un pezzo di quella torta tanto buona che vi state mangiando. Il cioccolato può arrivare ad essere molto dannoso perché ha una sostanza chiamata teobromina. Questa sostanza è analoga all’adrenalina, che può essere pericolosa per la salute del cane se assunta in dosi alte, può compromettere seriamente le funzioni vitali. Un’alta dose di cioccolato nell’animale può provocare: aumento della contrattilità del cuore, aumento dell’attività diuretica e conseguente disidratazione, gastroenterite e quindi vomito e diarrea, ulcere nella mucosa gastrica. Può addirittura colpire il sistema nervoso, causando convulsioni, e a volte, la morte.

Non dategli le rimanenze della macelleria

Sono composte maggiormente da pelli, ossa e cartilagini, hanno pochi nutrienti e troppo grasso, inoltre, in eccesso, provocano stipsi o diarrea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.