Cornice digitale: che cos’è e come funziona?

La cornice o portaritratto digitale (digital frame) permette di guardare le fotografie in sequenza senza doverle stampare necessariamente. E’ un modo originale e simpatico di tenere la classica foto sul comodino senza annoiarsi nel guardare sempre la stessa. Le foto possono essere cambiate in maniera automatica o tramite un click. La cornice digitale può essere poggiata su qualsiasi ripiano, non è ingombrante, è disponibile in diverse dimensioni.

In questa guida trovate informazioni utili per orientarvi all’acquisto di questo gadget particolare, sia che volete regalarlo a qualcuno, sia che vogliate tenerlo per voi per dare “nuova vita” alle vostre fotografie. E’ importante innanzitutto capire come funziona e poi quali sono le caratteristiche dei vari modelli presenti in commercio.

Funzionamento della cornice digitale

Non essendo dotata di una memoria interna, la cornice digitale necessita di una memory card, che va inserita nell’apposita “slot”, oppure di una chiave di memoria da immettere nella porta USB. Attraverso tali dispositivi le fotografie vengono visualizzate sul display. Ci sono alcuni modelli di cornice digitale che utilizzano la moderna tecnologia wi-fi o bluetooth, e che consentono il trasferimento di immagini senza alcun supporto fisico. Si può cambiare l’immagine passando alla successiva semplicemente con un click: è possibile ottenere una visualizzazione automatica casuale o sequenziale delle foto disponibili.

Utilizzando alcuni tipi di cornice digitale possono essere visti filmati MP4, tramite un apposito lettore, casse acustiche e telecomando. Tutto ciò che è contenuto nella fotocamera digitale viene trasferito all’interno della cornice digitale: registrazioni audio, video, fotografie. Dovete avere l’accortezza di portare la memory card della fotocamera nella cornice. I modelli di cornice digitale forniti di lettore MP3 e casse acustiche permettono di visualizzare le foto e nel contempo ascoltare musica. Vi sono poi alcune cornici digitali che funzionano senza elettricità.

Caratteristiche delle cornici digitali

Di solito le dimensioni delle cornici digitali rispettano quelle di una tradizionale foto stampata: le misure partono da 10×15 cm e possono arrivare fino a 35,8 cm di larghezza (corrispondente a 14,1 pollici). Prima di acquistare una cornice digitale è bene considerare i seguenti elementi:

  • 1) La risoluzione e la grandezza del display
  • 2) La tecnologia del display (LCD o plasma)
  • 3) Le varie funzioni di visualizzazione
  • 4) La presenza di casse acustiche
  • 5) Il metodo di trasferimento dei file (USB, wi-fi, memory card)
  • 6) I formati supportati
  • 7) La compatibilità con altri apparecchi e dispositivi (fotocamera, pc, ecc.)
  • 8) L’eventuale memoria interna
  • 9) L’alimentazione a batteria o a corrente.

Singoli elementi: la memoria interna

In alcuni modelli di cornice digitale la memoria interna è integrata, e la capacità non è sempre uguale: si parte da 8 MB per arrivare a 250 MB (queste le capacità più diffuse), ma vi sono modelli più moderni e avanzati che possono toccare 1 giga. Di sicuro tra qualche tempo sarà possibile trovare in commercio modelli di cornice digitale con memoria superiore, provvisti anche di casse acustiche e lettore video. Si tratterà quindi di veri e propri quadri, capaci di trasmettere le fotografie accompagnate da musica e filmati. In pratica, una specie di stereo o televisore che può essere utilizzato in vario modo.

Il display

La scelta del display dipende anche dal tipo di funzionamento che si sceglie e dalla tecnologia che si decide di utilizzare. Per intendersi, è utile chiarirsi le idee sulle differenze tra il display LCD e quello a plasma: entrambi presentano vantaggi e svantaggi. Se lo schermo è piccolo, è meglio il display LCD; viceversa, se è di grandi dimensioni, è preferibile lo schermo al plasma.

La risoluzione dei colori e la visualizzazione sono sicuramente migliori con un plasma, anziché un LCD. Il display può avere varie dimensioni: da scrivania, da quadretto o a schermo da poter essere appeso. Per un portafoto da quadretto o da scrivania vanno bene 800x 400 pixel di risoluzione. E’ inoltre fondamentale valutare la compatibilità della cornice digitale con i diversi dispositivi elettronici che utilizziamo di solito, a cui dobbiamo collegarla, ossia valutare la c.d “interfaccia”.

Una risposta

  1. Pasquale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.