Come tenere le tartarughe d’acqua in casa?

La tartaruga acquatica (“Trachemys” è la specie più comune che si trova in vendita) è un animale piuttosto timido e riservato, che ama starsene rintanato e che si nasconde appena scorge un minimo pericolo. In natura le tartarughe sono abituate a vivere immerse in stagni e laghi, mettendosi poi ad asciugare al sole su oggetti galleggianti e tronchi. I raggi del sole sono importantissimi, poiché consentono la loro crescita e la corretta digestione.

Tartarughe d’acqua

Per far vivere bene questi animali in cattività nelle nostre case è necessario ricreare il più possibile un ambiente simile a quello a cui sono abituate: l’ideale è un acqua terrario in cui possano nuotare e mettersi all’asciutto quando occorre.

C’è quindi bisogno di uno spazio adeguato: se vengono messe in una piccola vaschetta con poca acqua, le tartarughe non sono contente e quindi sono destinate a morire in poco tempo. Se si ha la fortuna di avere un piccolo lago in giardino, la tartaruga può essere lasciata tutto l’anno all’aperto, a partire dai due anni di età.

Il laghetto deve possedere un fondo di fango e terriccio, ed una profondità di circa un metro. Bisogna recintare l’area con palizzate di legno o muretti che non consentano alla tartaruga di saltare. Per fare ombra in estate prevedete delle zone in cui la tartaruga possa stare fresca, in modo da evitare il surriscaldamento. In inverno, invece, può essere utile installare un apparecchio che mantenga la temperatura del laghetto sui 20 gradi.

Se invece le tartarughe vivono in casa, scegliete una vasca capiente, un acqua terrario le cui dimensioni minime siano 60x30x30cm. Finchè le tartarughe sono di piccole dimensioni, si può utilizzare una vasca di plastica, la cui profondità di acqua sia almeno il doppio dell’animale, in mood che vi si possa immergere.

Anche in casa è indispensabile che la temperatura dell’acqua si mantenga costante sui 20 gradi. Ricordate di realizzare una “zona asciutta” in cui la tartaruga possa sostare per asciugarsi: utilizzate lastre di plexiglass, mattoni e pietre di varie dimensioni. In inverno, per sostituire la luce solare, installate sulla vasca una lampada a raggi Uvb.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.