Come utilizzare la pasta di mais?

La pasta di mais è una pasta modellabile e la sua lavorazione può diventare un piacevole passatempo. Con la pasta di mais potrete creare tanti oggetti di vario tipo e anche dei gioielli.

Come utilizzare la pasta di mais?

In spagnolo la pasta di mais prende il nome di “porcelana fria“, che tradotto significa porcellana fredda, infatti quando è asciutta è molto simile alla porcellana. E’ possibile realizzare la pasta di mais in casa, utilizzano alcuni semplici ingredienti.

Per realizzare la vostra pasta di mais avrete bisogno di: colla vinilica, amido di mais “Maizena”, olio di vaselina (olio di paraffina), succo di limone o delle essenze profumate, colori a tempera, un pentolino antiaderente, un cucchiaio di legno e una tazza o un vasetto di yogurt. Sono tutti ingredienti che si trovano facilmente e che vi serviranno per creare la vostra pasta di mais.

I vantaggi della pasta di mais rispetto ad altri materiali modellabili sono molti. Per prima cosa non è in alcun modo tossica ed ha una consistenza più resistente rispetto alla pasta di sale. A differenza di alcune paste come il fimo o il cernit, non è necessario che venga cotta nel forno. Infine la sua preparazione è rapida, impiegherete al massimo dieci minuti per realizzarla.

Il procedimento come detto sopra non è complicato ma è necessario che seguiate alcuni passi. Utilizzate una tazza o un contenitore che fungerà da misurino. Molti usano un vasetto di yogurt, da buttare quando avrete terminato. In un pentolino antiaderente che riserverete alla realizzazione della vostra pasta di mais, mescolate una tazza di amido di mais la famosa Maizena, con un vasetto o tazza di colla, un cucchiaino di olio di vaselina, e un cucchiaio di succo di limone o di oli profumati. Ponete il pentolino su fiamma bassa, e mescolate, senza fermarvi. Vedrete pian piano dei grumi che si andranno a formare, fin quando l’impasto non si staccherà totalmente dal bordo. A questo punto l’impasto è pronto, solo quando si staccherà da solo dal pentolino, potrete spegnere la fiamma. Ricordate che dovrete cuocere questo impasto il tempo necessario, per evitare che cuocia troppo e diventi duro e viceversa cuocia poco appiccicandosi alle mani.

Potrete ora versare l’impasto sopra un piano e stenderlo, cercando di non bruciarvi, visto che sarà ancora caldo. Cominciate a lavorare la vostra pasta di mais appena si raffredderà e avvolgete l’impasto con della pellicola per evitare che si secchi. La pasta di mais deve asciugarsi all’aria e deve essere chiusa nel modo migliore. Un metodo che funziona è quello di chiudere la pasta non solo nella pellicola ma anche in un contenitore ermetico. Se conservate bene la pasta durerà a lungo anche più di due settimane. Colorare la pasta di mais è un’azione che può essere fatta sia dopo aver creato gli oggetti che prima. Nel caso desideriate colorare le vostre creazioni dopo dovrete dipingere con dei colori a tempero o colori acrilici, solo quando la pasta è asciutta. Se invece desiderate colorare la pasta prima potreste mescolare del colore a tempera nei pezzi di pasta in base alla dimensione che utilizzerete. E’ bene che la gradazione di colore che scegliete sia più chiara del risultato finale che desiderate, visto che e quando il pezzetto sarà asciutto, il colore sarà più accesso rispetto a quello ottenuto inizialmente.

Unire i pezzi è semplice basta semplicemente inumidire le diverse parti con dell’acqua, usando un pennellino o un cotton fioc. Per evitare che le vostre creazioni si rompano usate la colla vinilica invece dell’acqua. Per rendere ancora più resistenti le parti fragili ponete all’interno uno stuzzicadenti o del fil di ferro. Come accennato sopra la pasta di mais non viene cotta, ma prevede che venga asciugata all’aria. Di solito i tempi di asciugatura variano in base alle dimensioni dell’oggetto: un giorno è sufficiente per un piccolo oggetto, fino a 2 o 3 giorni per gli oggetti che hanno dimensioni maggiori. Non pensate che il sole aiuti a velocizzare l’asciugatura, tutt’altro è bene che teniate i vostri oggetti in un luogo asciutto e lontani dal sole. Ricordate inoltre che le vostre realizzazioni una volta asciutte saranno leggermente più piccole, quindi evitate che si possano formare antiestetici vuoti sulle vostre splendide creazioni. Lasciate spazio alla fantasia e divertitevi a creare tanti oggetti con la pasta di mais, i risultati vi stupiranno.

Una risposta

  1. stefania

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.