Come imparare il Tai Chi Chuan?

Il Tai Chi Chuan è un sistema completo di esercizi che riguardano tutto il corpo, e che viene praticato quotidianamente.

Ha origini molto antiche, ed il suo paese di provenienza è la Cina. Poiché si tratta di un complesso sistema di movimenti in cui con fluida armoniosità si passa da una posizione ad un’altra, è quasi impossibile apprenderlo soltanto da un libro.

E’ una forma di esercizio/ meditazione che può essere solamente tramandata da una persona all’altra.

Il Tai-Chi serve a raggiungere una maggiore flessibilità, scioglie i legamenti, aumenta l’elasticità della colonna vertebrale, migliora il tono muscolare. Inoltre esercita un benefico massaggio agli organi interni del corpo.

tai-chi-chuan

Cos’è il Tai Chi Chuan?

Il Tai Chi Chuan è una disciplina che si pratica in Cina da secoli. È l’arte marziale più conosciuta al mondo con origini affascinanti che lo rendono una vera e propria arte.

Il Tai Chi Chuan è un sapiente miscuglio di gesti e posizioni che devono essere realizzati in maniera incatenata. Allo stesso tempo evoca un ballo lento e una lotta al rallentatore.

Il principio è semplice. Si tenta di realizzare gesti lenti e agili per ottenere notevoli benefici per il corpo e per la mente. In origine fu un frate che mentre osservava una lite tra un uccello e un serpente immaginò questa tecnica riportata sull’uomo per raggiungere una maggiore consapevolezza del proprio corpo.

Devono essere movimenti continuativi, per evitare le scosse e le fermate brusche. L’unione dei distinti movimenti può comportare fino a 100 attività distinte.

Anche la respirazione è fondamentale nell’esecuzione. Deve essere lenta e profonda. Le sessioni durano circa una mezz’ora e si realizzano due o tre volte alla settimana. Esistono altre versioni che utilizzano strumenti come bastoni e spade.

Al contrario di quello che sembra, i movimenti non sono aleatori. Si codificano e l’incatenamento dei gesti fa parte dell’insegnamento. Esistono diverse scuole di Tai-chi-chuan che offrono specialità distinte.

Nel complesso, benché i movimenti variano, le regole basilari sono le stesse:

  • Alzare la testa
  • Lasciare cadere le spalle 
  • Non utilizzare la forza
  • Essere sempre rilassato 
  • Mantenere flessibili le articolazioni 
  • Realizzare movimenti agili 
  • Fare continuamente l’incatenamento dei movimenti.

Sebbene gli effetti del Tai Chi Chuan sul “Chi” sono stati studiati molto poco a livello scientifico, i benefici di questa pratica sono reali. Ha il vantaggio di essere alla portata di tutti, non è necessario essere degli atleti per iniziare.

Permette, soprattutto nel caso dei più giovani, di prendere coscienza di ogni parte del corpo.

L’incatenamento dei movimenti svilupperà contemporaneamente, la flessibilità, la coordinazione e il dinamismo. Inoltre, le tecniche respiratorie e i movimenti agili, permettono un rilassamento profondo.

Il Tai Chi Chuan è un metodo più che dimostrato per gestire lo stress e trovare la serenità. Tuttavia, é più efficace se viene praticato all’aperto. Alcuni dicono che è anche vantaggioso per il sistema immunitario, nonostante, non sia mai stato dimostrato.

Il Tai Chi Chuan si conosce come una disciplina di salute e longevità vitale. Si usa molto come terapia negli ospedali cinesi. La teoria si basa sui suoi benefici sul “Chi.” In questo modo, il Tai-chi-chuan facilita la circolazione dell’energia corporale dell’organismo.

Secondo questi precetti, quando il “Chi” è bloccato in un punto preciso, ci si può ammalare. Quest’attività, quindi svolge anche un ruolo di prevenzione contro eventuali malesseri.

Un esercizio base del Tai Chi Chuan

Nella fase preliminare di apprendimento di questa disciplina è bene eseguire esercizi che servono ad aumentare la flessibilità del corpo e la concentrazione della mente.

Durante la pratica del Tai-Chi, come dello yoga, la mente deve rimanere sempre sveglia e consapevole di ogni movimento che si compie.

Una delle posizioni base viene definita “equestre”. Ecco in cosa consiste:

  • 1) Mantenetevi in piedi tranquillamente, prestando attenzione a ciascun aspetto della vostra posizione;
  • 2) Sempre mantenendo la posizione eretta, allargate le gambe fino a che i piedi siano perpendicolari alle spalle, e paralleli fra loro. Questa posizione offre una solida base di appoggio, e può essere mantenuta anche per lungo tempo. Serve ad “aprire” la zona delle cosce e dei fianchi;
  • 3) Tenete il corpo ben dritto, e le ginocchia leggermente piegate in avanti, un po’ oltre i piedi. Questo serve ad abbassare e raddrizzare la colonna vertebrale;
  • 4) Rilassate completamente la zona addominale, e distendete il T’an T’ien. Per i cinesi questa è la zona che si trova al di sotto dell’ombelico, e che rappresenta il centro del corpo. In questa zona avvengono i processi vitali dell’organismo: la digestione, l’energia sessuale, per le donne l’origine di una nuova vita;
  • 5) Spingete la colonna vertebrale in basso, alla base, e mantenetela sostenuta nella zona alta;
  • 6) Abbassate le spalle, tenendo le braccia distanti dal corpo, con i gomiti sciolti e i palmi rivolti all’indietro;
  • 7) Tenete anche la testa abbassata, la bocca chiusa e gli occhi bassi;
  • 8) Dovete sentirvi radicati verso il basso e leggeri dalla vita in su. Praticando questo ed altri esercizi regolarmente, scoprirete molto presto che il corpo si adatterà alle varie posizioni, che diventeranno naturali e fluide. Anche se dedicherete soltanto 10 minuti al giorno alla pratica, comincerete ad accorgervi dei benefici.

Esercizio della radice dell’albero

Se vi sentite a vostro agio nella “posizione equestre”, caricate il peso del corpo completamente sulla gamba destra, ed espirate a fondo.

Non dimenticate mai di respirare profondamente durante l’esecuzione degli esercizi. Inspirate a lungo, e fate attenzione a percepire il Qi (energia) che scorre in su attraverso la gamba destra, mentre vi risollevate dalla flessione, e quando raggiungerà il fianco destro passerà attraverso il T’an T’ien (basso ventre).

Espirate mentre il Qi scorre attraverso il fianco sinistro. Terminate con il peso completamente caricato sulla gamba sinistra. Continuate a ripetere l’esercizio  Tai-Chi fino a che non vi sentirete all’unisono con l’immissione e l’emissione del vostro respiro.

Gli animali nel Tai Chi Chuan

Gli esercizi taoisti sono quasi tutti ispirati da un’attenta osservazione dei movimenti degli animali, ed in particolare della scimmia, dell’orso, della tigre, del cervo e della gru.

I legami con questi animali sono di tipo fisico, mentale, spirituale. Ciascun animale ha un’importanza simbolica, e ad ognuno è associata una particolare qualità.

Cosa indossare durante la pratica

E’ consigliabile indossare abiti comodi e leggeri, preferibilmente in fibre naturali (come il cotone o la lana leggera). Vanno bene un paio di pantaloni da tuta e un’ampia t-shirt, che permettano di svolgere movimenti senza problemi.

In estate potete praticare il Tai Chi Chuan all’aria aperta (al mare o in campagna, in un parco) e a piedi nudi. In inverno indossate invece un paio di scarpette leggere con le suole in gomma, come per esempio le babbucce cinesi.

5 Commenti

  1. rosaria
  2. Giovanni Zandoli
  3. Stefania
  4. Stefania
  5. Nino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.