Softair: come scegliere mascherine e occhiali?

Nei giochi di war games, tipo il softair, ogni partecipante sa bene che la sicurezza è l’aspetto “chiave” per una buona esecuzione del gioco. Il viso è la zona principale del corpo da proteggere maggiormente rispetto ad altre parti del corpo. In commercio, sono presenti differenti tipologie di maschere, complete e non, ognuna con le proprie caratteristiche, pregi e difetti.

accessori per giocare a softair

Che cos’è il Soft Air?

Il Soft Air deve le sue origini al Paintball,che in Italia non è legale. Vi sono vari livelli e vari metodi di svolgimento in base al tipo di approccio. Si avranno quindi almeno quattro differenti sistemi: sportivo, ricreativo, stategico e simulativo.

Gli obiettivi di ogni partita o combattimento hanno vari obiettivi: conquistare la bandiera nemica o obiettivi diversi nel tentativo di neutralizzare i propri avversari. Nella battaglia dovrete quindi colpire i nemici usando le speciali armi che avete a disposizione.

I giocatori devono utilizzare degli occhiali di protezione e anche qualora sia possibile delle maschere che proteggano il volto che prendono il nome di granfacciali

Anche se associare il SoftAir ad una simulazione di guerra, può far sembrare quest’attività bellica, in realtà questa pratica è assolutamente innocua e si tratta di una competizione che si basa su un alto spirito sportivo.

Il SoftAir viene usato infatti anche in vari piani di formazione aziendale visto lo stimolo alla competizione che genera.

Soft Air

Il SoftAir è differente dalle varie attività che si basano sulla simulazione militare poiché si usano delle armi ad aria compressa, le Air Soft Gun, da cui deriva il nome di questo divertente e unico passatempo. Queste armi “sparano” dei pallini che hanno una forma sferica attraverso l’aria compressa.

I pallini misurano circa 6 millimetri, e sono formati da plastica, materiale inerte e biocompatibile e materiale biodegradabile e sparano vernice. Vi sono delle precise regole da seguire per il trasporto delle Air Soft Gun.

I campi utilizzati per questo gioco sono: privati o pubblici. Serve un’autorizzazione per lo svolgimento del combattimento che dovrà essere in entrambi i casi presentata alle Forze dell’Ordine. Di solito vengono anche posti nella zona numerosi cartelli per avvisare le persone di cosa sta accadendo ed evitare inutili problemi.

In Italia vi sono molte associazioni che sono riconosciute dal Coni, e operano già a partire dagli anni ’90. La  FISA- Federazione Italiana Soft Air oggi non opera più ma ha dato il via a quest’attività e ancora troviamo la ASNWG- Associazione Sportiva Nazionale War Games.

Costi del Soft Air

I costi del Soft Air dipendono da vari fattori. Alcuni centri che permettono di giocare forniscono gratis o in affitto l’attrezzatura che serve.

Se invece volete comprare l’occorrente, sappiate che la spesa da sostenere è notevole, anche se vi sono senza dubbi passatempi che costano molto di più. L’ASG cioè l’Air Soft Gun ha un costo elevato di circa 250 euro; vi servirà poi un caricatore maggiorato che costa 45 euro, un pacco batterie a 40 euro, e il caricabatterie a 30 euro.

Potrete trovare sul mercato anche delle ASG usate che vi permettono di acquistare un’arma completa a circa 180 euro.  In totale la spesa sarà di circa 350 euro.

Sappiate che si tratta di un vero e proprio investimento visto che un ASG dura per molti anni. La mimetica potrete recuperarla in qualche mercatino. Infine gli occhialini che costano pochissimo o la maschera che costa circa 30 euro.

Ovviamente ogni passione ha un costo, quindi potreste tentare prima con un’attrezzatura usata per capire quanto grande è il vostro interesse.

Vi sono delle precise regole, un’abbigliamento militare specifico e tante tipologie di gioco che sono diventate popolari tra i softgunner. Un vero e proprio mondo tutto da scoprire per chi ama della sana competizione all’insegna del divertimento. Ogni anno vengono tenuti tornei e campionati su tutto il territorio italiano.

Come scegliere la mascherina da soft air

La scelta è a discrezione del giocatore che dovrà provare più di una mascherina per testarne il comfort e l’efficacia e, soprattutto, vedere se è dotata di tutta quella serie di caratteristiche specifiche per il corretto svolgimento del proprio ruolo all’interno del gioco.

All’interno di questo shop on line, ad esempio se ne trovano molte: https://manhattan-militaryshop.com/categoria-prodotto/softair-tactical/

Tipi di mascherine e occhiali da soft air

Il mercato offre diverse varianti di maschere e occhiali, come ad esempio: maschere complete, a rete, con lenti, slim e occhialini. Generalmente, una maschera completa è formata da alcune parti scomponibili, ovvero occhiali a rete, para collo, casco e para nuca.

Tutti optional che permettono una maggiore protezione dell’intera testa del giocatore. Alcuni elementi della maschera, però, in alcuni periodi dell’anno come quelli estivi, possono rivelarsi fastidiosi e poco funzionali provocando un’eccessiva sudorazione nonostante la presenza di prese d’aria.

Il modello di mascherina più in voga e, probabilmente più richiesto, è quello composto da occhiali, per la protezione degli occhi, e copertura naso-bocca, con un costo davvero molto contenuto e facilmente reperibili nei negozi specializzati on-line.

La maschera a rete, invece, ha una forma tale da permettere l’utilizzo di occhiali da vista per quei giocatori che sono impossibilitati ad indossare lenti a contatto.

Su alcuni modelli, che hanno una struttura molto simile alle maschere da sci, la visibilità laterale è leggermente compromessa a causa dei bordi troppo spessi, ma il discorso è davvero molto soggettivo e, quindi, dipende dal giocatore.

Le maschere con lenti possono variarne il colore per adattarsi alle varie “location” del gioco  e alle differenti temperature climatiche. Di conseguenza, sarà possibile averle da sole, gialle, celestino azzurrato, trasparenti e via dicendo, tutte dotate di un sistema di prese d’aria sul bordo e di un trattamento anti-appannamento.

Però, indossate per lungo tempo possono provocare fastidio al volto  a causa delle dimensioni eccessive oppure, se usate in caso di pioggia, l’acqua penetrata all’interno potrebbe causare scarsa visibilità.

E’ possibile optare per modelli prodotti su misura che hanno un costo maggiore e la possibilità di avere le lenti già graduate senza il fastidioso utilizzo dei propri occhiali da vista.

Questo tipo di maschera è facilmente inseribile sotto un elmetto o un casco, in modo tale che il grosso elastico posteriore non va a collocarsi direttamente sulla nuca,  provocando fastidio e irritazione.

Le maschere slim sono identiche altre tipologie di maschere più grandi, ad eccezione della loro leggerezza e comodità. Vengono utilizzate maggiormente nei combattimenti urbani. Data la forte aderenza al viso, possono creare fastidiosi appannamenti ma tutto dipende dal numero di prese d’aria poste sui lati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.