Rimedi naturali per mani screpolate

Le mani screpolate, arrossate, inaridite creano senz’altro fastidio e anche disagio a livello estetico, dal momento che le mani sono il primo biglietto da visita di una persona.

I modi per rimediare fortunatamente non mancano, e i rimedi naturali a disposizione sono numerosi ed efficaci, basta utilizzarli con costanza. Parliamo di emollienti ed idratanti da utilizzare per donare sollievo e morbidezza ad una delle parti del corpo in cui la pelle ha più bisogno di coccole.

Rimedi naturali per mani screpolate

Quali sono i rimedi naturali per le mani screpolate?

Le screpolature sono delle piccole lesioni che si presentano sullo strato superficiale della pelle e possono essere dovute a diversi fattori, dal freddo al vento ad una predisposizione.

Se sono le mani ad essere screpolate si parte prima dalla secchezza e si prosegue con la pelle che finisce per cedere e lascia comparire crepe, fessure e piccoli solchi. Fortunatamente le screpolature non lasciano cicatrici sulle mani, perchè l’attacco cutaneo non è profondo, però sono comunque fastidiose. E la prevenzione è essenziale, basta scegliere creme ricche di ingredienti protettivi attivi (vitamina E), ingredienti riparatori (glicerina), ingredienti nutrienti (burro di karitè) ed oli vegetali. La crema andrebbe spalmata ogni volta che si lavano le mani, ed è il caso di utilizzare saponi dermatologici o a base di sostanze naturali.

I migliori rimedi

Di seguito un piccolo elenco delle sostanze che, più delle altre, concorrono a restituire morbidezza alla pelle, o anche a preservarla, perchè prevenire è sempre bene:

l’olio di oliva ha proprietà nutritive di grande efficacia. Penetra nella pelle in profondità e, se applicato regolarmente, assicura risultati per le mani più rovinate. Le nostre nonne lo adoperano puro, nel modo più classico: ciotolina, olio, mani a mollo per dieci, quindici minuti, ogni giorno per almeno una settimana. Altrimenti, le formulazioni in crema sono ugualmente funzionali.

L’aloe vera è lenitiva e agisce contro gli arrossamenti. Riporta il derma nella condizione ottimale, curandone le ‘ferite’ e regalando un aspetto liscio e vellutato. Disponibile in crema, lozione, olio. Se le mani sono molto screpolate, l’olio è la soluzione migliore.

Il miele. Cosa dire del nettare degli dei? Nutre in profondità e rigenera, ed è inoltre dolce e profumato. Una carezza per la pelle rovinata, che ne trae vigore e morbidezza. Un esempio di come curarsi con le erbe e con i rimedi naturali sia di giovamento per il corpo.

Quali sono le migliori cure naturali per le mani?

Il burro di karitè è l’ingrediente per eccellenza delle preparazioni cosmetiche per la cura della pelle delle mani. Il motivo è semplice: il burro penetra nel derma entrando in profondità, non fermandosi allo strato cutaneo superficiale e così nutre dall’interno, donando all’esterno morbidezza. E nonostante la sua consistenza pastosa, la mano rimane asciutta, non unta ma morbida e compatta.
Spalmare anche sulle unghie e soprattutto nel caso di mani screpolate.

L’olio di rosa mosqueta si usa invece per contrastare i segni del tempo, perchè combatte l’invecchiamento cutaneo e in generale contrasta i segni presenti sulle mani, da quelli di età a quelli da trauma o allergia. Quindi rughe, dermatiti, piccole scottature e macchie, sono tutti distrubi facilmente superabili grazie all’applicazione costante dell’olio di questa rosa che contiene antiossidanti naturali e vitamina C.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.