Quali sono i paesi meno popolati del mondo?

? Tutti i giorni, i notiziari, bombardano i cittadini, con notizie provenienti dalle nazioni più popolate del mondo, dalla Cina agli Stati Uniti, passando per l’India. Quello che invece continua a essere un mistero per tutti, sono alcuni tra i paesi più piccoli del pianeta. La lista che segue, ne raggruppa dieci, in ordine decrescente, cioè dalla città con meno abitanti, a quella con “più” abitanti. 1. Il Vaticano 800 abitanti. Il paese più strano del pianeta. Si tratta di una teocrazia cattolica, dove la cittadinanza non avviene con la nascita, perché i cittadini sono tutti celibi, infatti, maggiormente, è

?

Tutti i giorni, i notiziari, bombardano i cittadini, con notizie provenienti dalle nazioni più popolate del mondo, dalla Cina agli Stati Uniti, passando per l’India. Quello che invece continua a essere un mistero per tutti, sono alcuni tra i paesi più piccoli del pianeta. La lista che segue, ne raggruppa dieci, in ordine decrescente, cioè dalla città con meno abitanti, a quella con “più” abitanti.

1. Il Vaticano 800 abitanti. Il paese più strano del pianeta. Si tratta di una teocrazia cattolica, dove la cittadinanza non avviene con la nascita, perché i cittadini sono tutti celibi, infatti, maggiormente, è abitata da sacerdoti. L’appartenenza alla città, avviene attraverso un contratto, stipulato tra la città e chi vi abita e lavora.

2. Tokelau 1.200 abitanti. Si tratta di un arcipelago con tre atolli, situato in Oceania, pacifico Sud. Quasi tutti sono iscritti alla federazione sportiva internazionale di ping pong.

3. Niue 1.500 abitanti. Nonostante il suo autogoverno, è associata alla Nuova Zelanda. Ha una sola scuola primaria, ma, possono vantare, un tasso di alfabetizzazione del 99 percento, un record mondiale.

4. Isole Falkland 3.000 abitanti. Sono isole famose per la guerra che ci fu, tra l’esercito britannico e quello argentino, che venne sconfitto senza pietà. Questa vittoria senza troppo merito, fece resuscitare la popolarità del governo di Margaret Thatcher, una delle grandi icone politiche della destra, negli anni ottanta.

5. Sant’Elena, Ascensione e Tristan da Cunha. Uno dei molti territori, britannici, situati oltremare, nel sud dell’Oceano Atlantico, tra Africa e Sud-America. Sant’Elena, la più importante, fu scoperta dai portoghesi e usata come magazzino. Era anche conosciuta dal pirata Sir Francis Drake e dall’esercito di sua maestà che la usò come base militare.

6. Montserrat 6.000 abitanti. Non si tratta della montagna catalana, dove si trova “la Madonna nera.”, riprende solo il nome dato da Cristoforo Colombo, e parliamo di una parte delle Piccole Antille, nel Mar dei Caraibi, di dominio britannico. E’ conosciuta per le sue celebrità, tra di esse un paio di stelle del cricket, un cantante di soca (una musica locale) e una delle ragazze di Boney M(un gruppo musicale degli anni settanta).

7. Tuvalu 10.000 abitanti. Si trova di passaggio a metà tra l’Australia e le Hawaii. Fu scoperta da uno spagnolo, Álvaro Mendaña, nel 1568.  Ottenne l’indipendenza nel 1978, ma possiede solo risorse naturali. Sopravvive grazie alla vendita di domini su Internet, alla cessione di quote sulla pesca agli Stati Uniti e agli aiuti internazionali.

8. Nauru 10.000 abitanti. Prima conosciuta come l’”isola piacevole”, Nauru possiede una popolazione autoctona antica più di 3.000 anni. La stella a dodici punte della bandiera, rappresenta i dodici clan principali dell’isola. È situata in Micronesia, nella zona del Pacifico Meridionale.

9. Anguilla 15.236 abitanti. È un altro territorio controllato dai britannici, costituisce uno dei suoi ultimi possedimenti nei Caraibi. Come Monserrat, fa parte, delle Piccole Antille. Il 90% della popolazione è nera, discende da antichi schiavi africani.

10. Repubblica di Palau 21.000 abitanti. Si tratta di un’isola del Pacifico a 3.000 chilometri da Tokyo. Può vantare di aver creato, la prima Costituzione antinucleare della Storia, decisione molto azzeccata visti gli eventi della centrale di Fukushima. Il suo carattere pacifista e conciliatore, venne confermato, quando l’isola, accettò 17 carcerati del centro di torture di Guantánamo.

Al contrario così per avere un’idea dell’enorme differenza tra i Paesi citati sopra e quelli più popolati al mondo sappiate che: la Cina ha più di 1.300 milioni di abitanti; l’India ne ha quasi 1.200 e gli Stati Uniti “solamente” 311 milioniL’Italia, entra nella top trenta, grazie ai suoi 60,6 milioni di abitanti, prima della Spagna che con 46 milioni di abitanti che si piazza al di sopra della Colombia e sotto alla Corea del Sud.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.