Quali caratteristiche per la cappa?

La cappa è un elettrodomestico da possedere obbligatoriamente per legge ovunque sia presente un piano di cottura. La cappa è, quindi, indispensabile in cucina e la sua funzione è quella di eliminare i fumi di cottura.

Si possono scegliere diversi tipi di cappe, a seconda delle loro funzioni ma anche dell’estetica, quindi delle esigenze di spazio e di gusto.

Tipologie di cappa

Le cappe possono essere, innanzitutto:

  • a incasso, totale o semi, quando il condotto di aspirazione rimane totalmente o parzialmente nascosto da un’anta dei pensili della cucina
  • freestanding, o a libera installazione, quando il condotto di aspirazione è a vista e, quindi, presenta un design particolare

Le cappe freestanding possono essere:

  • a parete
  • ad angolo
  • a isola, da ancorare al soffitto a centro stanza

A seconda di come funzionano, le cappe possono essere:

  • aspiranti, quelle obbligatorie per legge, cioè che aspirano i fumi di cottura e li conducono all’esterno
  • aspiranti e filtranti, cioè oltre ad aspirare, queste cappe riescono anche a filtrare i fumi di cottura e gli odori

Le cappe che sono anche filtranti possono avere:

  • filtri antigrasso, per eliminare appunto i grassi dall’aria
  • filtri a nido d’ape, per trattenere le impurità dell’aria
  • filtri antiodore ai carboni attivi, che eliminano i cattivi odori di cottura

Quali caratteristiche per la cappa?

La portata e le altre caratteristiche della cappa

La cappa deve avere una caratteristica principale imprescindibile: la portata. La portata è la capacità di aspirazione, misurata in metri cubi all’ora.

Tenendo presente che la cappa deve essere in grado di aspirare almeno 6-8 volte il volume complessivo della cucina, per capire quale portata sia necessaria, dobbiamo calcolare, appunto, il volume della stanza, ma anche la frequenza con cui utilizziamo il piano di cottura.

Una portata sufficiente ad un uso medio di tre volte al giorno in una cucina di medie dimensioni è pari a 4 mc/h.

Un’altra caratteristica a cui bisogna fare attenzione è il rumore che si produce, spesso molto fastidioso. Una cappa di buon livello produce un rumore tra i 40 e i 70 dB.

Le cappe possono poi presentare alcune funzioni aggiuntive:

  • la funzione booster aumenta la portata di aspirazione per 5 minuti per eliminare i cattivi odori; poi la cappa torna all’aspirazione normale
  • il sistema aria pulita consente di programmare l’accensione per 10 minuti ogni ora, per ottenere un continuo ricambio d’aria
  • il tasto 24 permette di tenere la cappa accesa 24 su 24 per un ricambio d’aria ininterrotto, al consumo minimo e senza rumore
  • la funzione timer consente di programmare l’accensione
  • i comandi touch control permettono di regolare le funzioni con un pannello elettronico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.