Quali arredi e accessori nella stanza del neonato?

Siete mamme in attesa e a breve nascerà il vostro primo figlio. Siete emozionate e impazienti, e state preparando tutto per il grande evento, compresa la stanza per il nascituro. Ma siete certe di sapere quali sono gli elementi fondamentali per strutturare e arredare l’ambiente che dovrà accogliere per molti mesi il vostro bambino? Quali mobili, quali accessori, quali elementi vi dovranno trovare posto?

Quali sono gli arredi e gli accessori per la stanza del neonato?

Ognuno degli elementi presenti nella stanza del neonato dovrà essere pratico, funzionale, comodo e anche allegro e piacevole da guardare. E’ bene anche scegliere degli oggetti che si trasformino, che varino con la crescita del bimbo.

Gli arredi principali. ossia quelli che certamente non possono mancare, sono:

  • culla
  • fasciatoio
  • lettino
  • box per i giocattoli
  • guardaroba o cassettiera

Gli elementi accessori, ma da considerare indispensabili, sono:

  • giochi e peluches
  • luci per la notte
  • tappeti
  • biancheria
  • cuscini
  • zanzariere

Come scegliere la culla per la stanza del neonato?

La culla è un elemento fondamentale per la stanza del vostro bambino. E’ disponibile sul mercato in materiali e tipologie diverse, in modelli classici o originali, di diversa qualità e prezzo. I modelli più economici sono quelli fatti in legno o anche in giunco. Per spostare facilmente la culla, essa può presentare delle ruote, in alcuni casi invece queste ruote sono finte e servono soltanto come elemento decorativo.

I tipi di culla esistenti sono:

  • a struttura fissa, che non dondolano
  • a struttura dondolante, utili per cullare il vostro bambino

In alcuni casi le culle hanno delle staffe dove potrete inserire la zanzariera o il velo che proteggerà il vostro bimbo durante l’ estate, e che regala alla culla un tocco di eleganza. Il velo è di solito in coordinato con Il rivestimento della culla può essere di solito sfilato, per un lavaggio facile.

E’ importante che la culla sia certificata per l’ uso da parte di un bambino, ad esempio deve essere assolutamente creata con vernici atossiche, le sponde non possono avere un altezza inferiore ai trenta centimetri, per evitare cadute. Il materasso deve inoltre essere idoneo, non meno di 4 centimetri.

Preferire la culla-lettino?

L’ acquisto di una culla che può essere trasformata in un lettino, è un ottima scelta. Può essere trasportata con facilità, ed essere modificata in un lettino completo di protezioni o senza, seguendo il crescere del vostro bambino. Potete creare un box dove riporre i giocattoli durante il giorno, togliendo le sbarre, o avere un piccolo divano se eliminerete solo quella frontale.

Le culle di questo tipo non sono solo comode in termini di spazio ma non sono neanche troppo costose, poiché vi permettono di risparmiare quando il vostro bimbo crescerà.

Come scegliere il materasso per bambini?

Le caratteristiche del materasso per la culla e quello per i lettini sono davvero tante. Il materasso può essere: antisoffocamento, ortopedico, anatomico, idrorepellente, antiacari, anallergico, antibatterico, termo variabile, igienico, elastico, indeformabile, antitarmico, sfoderabile, e lavabile.

I materassi futon, grazie alle loro caratteristiche che lo rendono sano, traspirante, e anche ergonomico, sono ottimi anche per i bambini. Potrete anche scegliere un materasso in lana di pecora, più classico ma ottimo perché molto assorbente, oppure in crine di cavallo o fibre, o anche in lattice se il vostro bimbo è allergico.

Come scegliere il salva pipì e il cuscino?

Il materasso ha alcuni accessori:

Lenzuolino salva pipì

In cotone o in pelle d’agnello, o con lanolina, protegge il materasso. Il lenzuolino si può mettere sul lenzuolo, e la pelle del vostro bambino rimarrà a contatto con il salva pipì, altrimenti potete posizionarlo tra materasso e lenzuolo.

Cuscino

può anche non servire fino al primo anno di età del bambino. Ce ne sono di tipi diversi, classico o particolare, “alle erbe” con un imbottitura alle erbe, utili contro i raffreddori.

Come scegliere il fasciatoio?

Per cambiare il vostro bambino, senza fare troppa fatica, il fasciatoio è la soluzione migliore. Con un imbottitura morbida e che assorbe, con le sponde laterali, che proteggono il vostro bambino da eventuali cadute, il fasciatoio, è davvero utilissimo. E’ solitamente attaccato ad una cassettiera, ed è provvisto di un cassetto dove riporre gli oggetti, e di una piccola vasca per fare il bagnetto.

Il fasciatoio ha due ruote dotate di fermi, ed è facilmente trasportabile. Ci sono alcuni modelli, quelli da appoggio, che non sono provvisti del mobile, e possono essere posizionati in diversi posti: tra le sbarre del lettino, sopra il tavolo o anche all’ interno della vaschetta.

Alcuni modelli, hanno dei scompartimenti laterali, che servono per contenere vari oggetti utili per cambiare il vostro bambino. Ci sono dei fasciatoi, quelli che hanno soltanto il materasso in spugna, che non costano molto e sono, oltre che facilmente trasportabili, anche molto economici.

I fasciatoi che si gonfiano, non occupano spazio quando non vengono usati, ma consentono ugualmente di conservare tutti gli oggetti utili. Quando non siete in casa, utilizzate dei fasciatoi a borsa, che potrete acquistare nelle farmacie o in negozi specializzati. Questi modelli sono delle vere e proprie borse, che contengono però tutti gli accessori di cui necessitate per cambiare il vostro bambino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.