Pregi e difetti del televisore al plasma

I televisori a schermo piatto hanno letteralmente invaso le nostre case. Una delle tecnologie più diffuse tra essi è quella al plasma, ma non è l’unica.
Come capire se preferire un plasma o un Lcd? Come sapere se il plasma può rispondere a tutte le nostre esigenze?
Ecco una panoramica su vantaggi e svantaggi di un televisore al plasma.

Contenuti della guida:

I vantaggi del televisore al plasma

Il televisore al plasma utilizza una tecnologia basata sulla divisione di ogni pixel in tre tubi fluorescenti, in grado di emettere fasci di luce nei tre colori primari, sottoposti a un forte campo elettrico a corrente alternata. Le emanazioni, poiché si tratta di radiazioni ultraviolette e quindi non visibili all’occhio umano, vengono trasformate tramite una polvere apposita con cui si rivestono i tubi fluorescenti, chiamata scintillatore.
Il televisore al plasma presenta diversi vantaggi:
•    Grazie all’uso degli scintillatori, si ottiene un’ampia tavolozza cromatica, con una resa dei colori piena e brillante
•    Le angolazioni di visuale sono più ampie, poiché la luce è prodotta dai pixel stessi
•    I neri delle immagini sono davvero neri, a differenza dei neri spenti dei televisori LCD
•    Questi schermi sono molto luminosi, hanno diagonali maggiori e profondità minime, anche fino a 50 o 65 pollici
•    La visione è ottimale a grandi distanze

Pregi e difetti del televisore al plasma

Gli svantaggi del televisore al plasma

Il televisore al plasma presenta, però, anche qualche svantaggio:
•    I pixel non possono essere inferiori agli 0,5-0,6 millimetri; per questo non possono esistere schermi al plasma di dimensioni ridotte
•    I colori scuri non possono offrire ampie gamme intermedie di tonalità: esiste una tecnologia aggiuntiva, chiamata PCM, che aiuta nella differenziazione dei colori scuri, ma la percezione di essi rimane a volte indistinta
•    A distanza ravvicinata le immagini del televisore al plasma risultano poco uniformi
•    Produce un certo sfarfallio
•    I pixel si usurano facilmente con l’utilizzo e bruciano in fretta; in particolare a spegnersi per primo è il canale blu dei pixel
•   Questo modello consuma più energia di un televisore LCD: una diagonale di 42 pollici in uno schermo LCD consuma 150 kW, contro i 250 del televisore al plasma
•    Il costo di questo tipo di apparecchi è maggiore rispetto al modello LCD

Quando sceglierlo

Ci si può orientare quindi sulla scelta di un televisore al plasma quando:
•    Abbiamo a disposizione risorse economiche abbastanza elevate
•    Desideriamo avere uno schermo di grandi dimensioni
•    Disponiamo di un grande spazio in una parete e di un ambiente ampio per poter posizionare alla distanza giusta il luogo di visione dello schermo
•    Vogliamo utilizzare il televisore per contenuti ad alta definizione e giochi con grafica avanzata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.