Si può usare il Peperoncino contro i grassi in eccesso?

Peperoncino contro i grassi in eccesso

Usare il peperoncino contro i grassi

L’uso del peperoncino contro i grassi in eccesso è una realtà ormai assodata e verificata.

Il peperoncino o capiscum è infatti da sempre noto per le proprietà termogeniche, utile per perdere peso ed aumentare il metabolismo, e dare senso di sazietà.

Alcuni studi scientifici svolti in America hanno dimostrato che aggiungere peperoncino nelle pietanze contribuisce a favorire il processo della termogenesi nella dieta.

Ossia la combustione e trasformazione di grasso in energia.

Il merito di questa qualità è dovuto principalmente alla capsaicina, la molecola responsabile della tipica sensazione di bruciore, contenuta in quantità elevate nei peperoncini di jalapeno e di cayenna.

Diversi studi scientifici sono stati svolti per verificare come sia efficace il peperoncino contro i grassi in eccesso.

Essi dimostrano altresì come il suo impiego possa essere utile nelle diete, per ridurre i classici morsi della fame, diminuendo la sensazione di appetito.

Quando questa spezia entra in bocca, il corpo percepisce subito la sensazione di bruciore data dalla capsaicina, ciò riduce lo stimolo della fame soprattutto di prodotti ricchi di zuccheri grassi e di sale.

In più, aumenta la sua temperatura interna e il consumo di calorie favorendo anche la digestione del cibo.

Il peperoncino, grazie alla capacità di stimolare la circolazione sanguigna e alla conseguente produzione di calore, utile anche contro gli inestetismi della cellulite e bucce d’arancia,

Ed è un alleato più che valido per la nostra salute e forma fisica, aiutando l’organismo a contrastare la formazione dei radicali liberi

Come anche a promuovere il benessere intestinale e cardiocircolatorio.

La quantità tollerata giornaliera del peperoncino, per bruciare i grassi in eccesso, è soggettiva e individuale, ma in linea di massima la dose va dai 0,30 a 1 grammo di polvere.

Controindicazioni del peperoncino

Assunto in quantità eccessiva potrebbe infiammare le aere con cui viene a contatto, bisognerebbe di conseguenza, limitarne il consumo in caso di problemi come:

  • prostata
  • ulcera
  • gastrite
  • cistite

Integrare tale preziosa spezia nella nostra alimentazione in modo continuativo e corretto, ci aiuterà sicuramente a raggiungere più rapidamente il nostro obiettivo di dimagrimento.

Senza dimenticare ovviamente di integrarlo con un regime dietetico, controllato e personalizzato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.