Matrimonio tra migliori amici: un successo assicurato

matrimonio tra migliori amici

L’amicizia tra uomo e donna esiste?

Probabilmente, oggi i tempi sono cambiati rispetto a quelli in cui Wilde rifletteva sul rapporto tra uomo e donna; eppure, anche oggi, in molti casi dietro un’apparente amicizia, l’uomo e la donna celano una passione chimica che può restare nascosta per molto tempo. C’è una sorta di piacevole ambiguità nella figura del migliore amico che non smette di esercitare un certo fascino sulle donne: il ragazzino conosciuto a scuola con cui si trascorrevano interi pomeriggi a passeggiare su e giù che si ritrova un giorno, per puro caso, ai corsi dell’università e si riscopre più adulto, più uomo ma con la medesima capacità di strappare un sorriso alla sua migliore amica. Il migliore amico, però, non è solo un vecchio compagno di scuola ma può essere anche uno sconosciuto incontrato per caso durante un viaggio oppure un compagno incrociato ad una festa con cui non si è mai smesso di chiacchierare dopo il viaggio o la stessa festa. Insomma, questo genere di rapporto che nasce tra l’uomo e la donna è straordinariamente piacevole e affascinante ed è proprio per questo motivo che, spesso, sfocia in qualcosa di più importante.

Matrimonio tra migliori amici: storie famose

La letteratura e il cinema hanno, senza dubbio, contribuito ad alimentare il fascino della storia d’amore che nasce tra i due migliori amici. Per prima ci fu la Emma di Jane Austine. Una storia bella e divertente che ha per protagonista una giovane bellissima e leggermente ficcanaso, Emma. Si tratta di una donna benestante e sfacciatamente viziata che trascorre gran parte del proprio tempo a rovinare i matrimoni degli altri. Ride dell’amore e degli innamorati e trascorre il proprio tempo in compagna del suo migliore amico, George Knightley, senza rendersi conto di esserne follemente innamorata. Il migliore amico non è solo un compagno di giochi per Emma ma è soprattutto l’unico uomo capace di metterla a nudo e di farle toccare con mano i suoi pregi e difetti. Una storia infinita fatta di alti e bassi che, nell’ultimo capitolo, termina con il classico lieto fine: il matrimonio tra Emma e George.

Si chiamava sempre Emma anche la protagonista di un altro romanzo, Un giorno di David Nichols. Una storia talmente bella e coinvolgente che è stata proiettata anche al cinema con la scelta di una protagonista d’eccezione, Anne Hathaway. La giovane Anne, in questo caso, ci mette quasi vent’anni prima di scoprirsi follemente innamorata del suo migliore amico e di convolare a nozze insieme a lui. Le storie d’amore tra migliori amici che si sposano quando ormai sono più che maturi, in verità, non solo delle idee vincenti per romanzi rosa strappalacrime. La vita, reale, infatti, è piena di queste storie e l’enigma è lo stesso di quello romanzato: capire come e quando l’amicizia si sia trasformata in amore. Anche qui, però, non sono tutte rose e fiori nuziali. Navigando in rete, infatti, c’è da sorprendersi nel costatare quanti forum e blog esistono su questo tema: l’amore tra migliori amici. C’è un vero e proprio esercito di giovani e meno giovani che, all’improvviso, si scoprono follemente innamorati dell’amico o dell’amica storica. Nella maggior parte dei casi, ci sono domande di uomini e donne che esprimono i propri timori sulla paura di essere respinti o di rovinare il rapporto facendo il grande salto di qualità.

Insomma, spesso la realtà supera addirittura la fantasia cinematografica dal momento che non sono rari i casi in cui uomini e donne si ritrovano in situazioni paradossali in stile ‘Matrimonio del mio migliore amico’. In quel caso, la bellissima Julia Roberts dopo un’imbarazzante dichiarazione d’amore a Dermot Mulroney deve cedere il suo oggetto del desiderio a Cameron Diaz. E non va tanto meglio a tante donne che, trvatesi per caso in un inaspettato momento romantico durante una vacanza con l’amico del cuore con tanto di chiaro di luna, ostriche e champagne si ritrovano improvvisamente innamorati di un migliore amico che hanno avuto davanti per una vita senza mai, tuttavia, averlo guardato davvero con gli occhi dell’amore. Ma spesso gli elementi romantici che fanno scattare la scintilla sono solo passeggeri e non durano più di una notte al chiaro di luna; così, il giorno dopo, ci si ritrova come due estranei che si allontanano senza avere nemmeno una ragione precisa ma solo motivati dalla paura di un legame serio. E in questo caso, oltre alla scintilla d’amore, finisce anche una bella amicizia perché dopo alcune situazioni non si può più tornare indietro. Insomma, quando si parla di sentimenti, non ci sono regole precise da rispettare affinchè tutto vada a buon fine ma è anche vero che, statisticamente, i matrimoni nati da una profonda amicizia hanno un alto tasso di successo. E’ proprio vero allora quel che diceva il filosofo Nietzsche: ”Non è la mancanza l’amore ma la mancanza di amicizia che rende i matrimoni infelici”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.