Come fare una dieta per la pressione alta?

Perchè una dieta per pressione alta? Perchè essa è un nemico insidioso, ma da cui possiamo difenderci.

Se da una parte abbiamo moltissimi farmaci che ci aiutano a contrastarla, dall’altra forse non tutti sanno che è una battaglia che si combatte anche a tavola.

Dieta per la pressione alta

Perchè una dieta per la pressione alta

Per capire a che serve una dieta per la pressione alta dovete prima sapere cosa si intende comunemente in gergo medico per ipertensione.

Questo termine definisce il riscontro di valori di pressione del sangue pari o superiori a 90/140 mmHg (millimetri di mercurio, per i non esperti).

Non è infrequente che tale diagnosi faccia letteralmente cascare i pazienti dalle nuvole. Quello che è particolarmente seccante infatti è che l’ipertensione è un killer silenzioso spesso totalmente asintomatico.

Oltre alle miriadi di farmaci già disponibili dovete sapere che sicuramente vi prescriveranno anche un’apposita dieta per pressione alta.

Alimentazione e pressione alta

Ma cosa c’entrerà l’alimentazione con l’ipertensione?

Beh nei casi di ipertensione essenziale vi assicuriamo che una correta dieta per pressione alta è in grado di aiutarvi come e più dei farmaci stessi.

Ci sono infatti alcune errate abitudini a tavola che possono incidere moltissimo sui valori pressori, come ad esempio:

  • eccesso di sodio dovuto a uso smodato di sale, insaccati e salamoie
  • peso in eccesso (o addirittura obesità)
  • scarsità di magnesio e potassio
  • assenza di preziosi acidi grassi omega3

E’ intuibile dunque che una dieta per pressione alta sarà del tutto priva dei difetti sopra elencati.

Si tratta infatti di un approccio alimentare con determinate caratteristiche.

  • ipocalorica, perchè smaltire il sovrappeso è importantissimo anche per altre patologie spesso associate. Tra esse citiamo aterosclerosi, diabete, ipertrigliceridemia ecc –
  • si bevono acque minerali rigorosamente povere di sodio
  • ricca di fibre provenienti da frutta e verdura fresche di stagione, questi ultimi apportatori non solo di scorie ma anche di magnesio e potassio
  • contiene fonti di carboidrati il più possibile integrali e a basso indice glicemico
  • priva o quasi di alcool.

Riguardo al sodio si è addirittura categorici.

Infatti è necessario mantenersi sotto i 3500 mg/die, ossia 3 grammi e mezzo al giorno.

Prendendo ovviamente in considerazione non solo il sale che direttamente aggiungiamo agli alimenti, ma anche quello già contenuto nei cibi confezionati e precotti.

Dieta per la pressione alta, un esempio vero e proprio

Facciamo ora un esempio pratico di dieta per pressione alta in modo che sia possibile capire un po’ a cosa si va incontro quando ce ne viene prescritta una.

Come sempre cominciamo dalla colazione: latte scremato o parzialmente scremato – sempre occhio ai grassi! – accompagnato da un po’ di cereali integrali e da una mela o una pera (comunque un frutto fibroso) di cui bisognerebbe mangiare anche la buccia.

Spuntino di metà mattina?

Approvato, ma leggerissimo: una spremuta di arancia e giusto un paio di biscotti, meglio se ipocalorici.

Pranzo

Veniamo ora al pranzo, la colonna portante di un’intera giornata.

In una dieta per la pressione alta non differisce poi tanto da un pranzo comune dato che è permessa la pasta. Condita ovviamente in modo piuttosto leggero cioè pomodoro et similia. E da un’insalatona di lattuga o qualche altro contorno, in cui si potrà mettere al massimo un cucchiaio di olio extravergine di oliva a crudo.

Merenda

Per la merenda pomeridiana, per chi è abituato a farla, potremo optare per un frutto: una scelta salutare che sazia ma non ingrassa.

Cena

E la cena?

Beh se eravate abituati a cenare con intingoli e leccornie particolarmente saporiti, purtroppo in una dieta per pressione alta la musica cambia moltissimo.

Una fonte proteica qualsiasi – carne (meglio non abbondare con il maiale), uova, latticini o pesce – a cui abbinare un buon contorno cotto al vapore.

Per il pranzo la cosa migliore sarebbe alternare un giorno sì e un giorno no la pasta a dei legumi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.