Cos’è la schifotombola?

Si chiama Schifotombola, e va provata almeno una volta nella vita. Si tratta di un modo di giocare a tombola decisamente originale, ma di sicuro divertente, soprattutto per chi non ama particolarmente il più tradizionale dei giochi natalizi.

La tombola può essere infatti molto noiosa, soprattutto se ci sono bambini piccoli e quindi bisogna leggere i numeri lentamente e poi aspettare che li vengano trovati sulle cartelle….insomma, un piccolo strazio a cui si può ovviare.

Non fatevi ingannare dal nome: si riferisce solo ai regali, non al gioco. Eh si, perchè è la sezione premi, per così dire, a rendere diverso il gioco. Per una volta richiudete i borsellini con i centesimi arrugginiti che conservate scrupolosamente per l’occasione, e tirate fuori quel che di più brutto avete in casa: mettetelo in una bella bustina e portate il tutto all’appuntamento con la schifotombola, perchè le vostre cose saranno parte del montepremi.

Di solito la schifotombola si organizza dopo Natale, così da poter scaricare ad altri ‘fortunati’ tutti i regali ricevuti che non sono stati di vostro gradimento. Ninnoli e cianfrusaglie varie sono prefetti per la nostra particolare tombola, mentre i capi d’abbigliamento no: sul tavolo ingombrano e sono troppo impegnativi. Se quindi stavate già pensando di portare vecchi calzini, magari col buco, scordatelo.

Le regole del gioco

Gli oggetti che ogni partecipante porta con sè devono essere incartati, in modo che nessuno possa riconoscere i propri e si prolunghi il divertimento scartando ogni volta il premio. I premi vengono messi al centro del tavolo, tutti insieme, senza suddividerli per ambo, terna, quaterna, cinquina e ovviamente tombola, proprio perchè non se ne conosce il contenuto e non avrebbe comunque senso suddividerli in ordine di importanza o valore. Il fortunato vincitore del momento pesca nel mucchio e avanti così, fino ad esaurimento dei premi.

Regola ferrea del gioco è che ogni giocatore prenda un numero prefissato di cartelle -tre, quattro o quante si decide insieme- perchè in questo modo tutti sono messi in condizione di vincere qualcosa. Altra regola, anzi accortezza importante, a meno che non si abbia tutti un gran senso dell’umorismo, è non invitare a questa speciale tombola chi ci ha fatto i regali messi in palio…

I regali della schifotombola

Che fine fanno i regali vinti? Finiscono nel secchio di una casa diversa da quella di destinazione, o direttamente nel cassonetto dietro l’angolo alla fine del gioco? Niente affatto. Se i giocatori sono seri e di parola, conserveranno quello che hanno vinto fino all’anno seguente, con la ‘promessa’ di ripresentarlo in occasione della successiva Schifotombola, magari insieme a qualche nuova schifezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.