Cosa sono i fiori di Bach?

La filosofia dei fiori di Bach

L’aspetto più interessante dei Fiori di Bach è che il carattere naturale dei rimedi li rende innocui, quindi non hanno alcun tipo di effetto negativo di ritorno sull’organismo, e possono coesistere con eventuale terapia medica.

“Chi ha poco tempo per curare la propria salute un giorno utilizzerà molto del suo tempo per curare la propria malattia”.

Diretto, non c’ dubbio. Il dott. Edward Bach nutriva una profonda fiducia nelle virtù delle piante, nella loro capacità di trasmettere all’uomo messaggi positivi importante per il suo benessere, per la sua resistenza alla sollecitazioni negative del mondo esterno.

Il testo sui cui è basata la sua dottrina si intitola  ‘I Dodici Guaritori e altri rimedi’ e propone una classificazione delle emozioni umane in sette tipologie cui si riconducono 38 essenze floreali. Solo dodici essenze nel primo libro, a cui ne seguiranno altri che aboliranno la distinzione tra i dodici e ‘gli altri’, perchè confluiranno tutti nella stessa teorizzazione.

Cosa sono i fiori di Bach

 

Caratteristiche naturali

I Fiori di Bach agiscono sulla psiche, dal momento che è solo partendo da essa che i benefici possono estendersi al resto del corpo. E poichè la struttura psichica è uguale per tutti gli esseri viventi, possono avvalersi di questo rimedio tanto gli esseri umani quanto gli animali.

La dose media di Fiori di Bach consigliata è di quattro gocce al giorno, equamente suddivise tra:

  • mattina,
  • pranzo,
  • pomeriggio,
  • sera.

Si può arrivare anche a dieci gocce al giorno senza avere problemi.

La suddivisione dei fiori di Bach

Proponiamo quindi la suddivisione completa.

Fiori di Bach contro l’incertezza

  • cerato
  • gentian
  • gorse
  • hornbeam
  • scleranthus
  • wild oat

Fiori di Bach per l’ipersensibilità

  • agrimony
  • centaury
  • holly
  • walnut

Fiori di Bach contro la paura

  • aspen
  • cherry plum
  • mimulus
  • red chestnut
  • rock rose

Fiori di Bach contro le problematiche relazionali

  • beech
  • chicory
  • rock water
  • vervain
  • vine

Fiori di Bach contro le negatività d’animo

  • chestnut bud
  • clematis
  • honeysuckle
  • mustard
  • olive
  • white chestnut
  • wild rose.

Fiori di Bach contro scoraggiamento, depressione, angoscia e vittimismo

  • crab apple
  • elm
  • larch
  • oak, pine
  • star of Bethlehem
  • sweet chestnut
  • willow

Fiori di Bach per la solitudine

  • heater
  • impatiens
  • water violet

A ogni essenza corrisponde una particolare sfumatura dell’emozione a cui è collegata. Ad esempio, la paura viene affrontata con l’Aspen se è vaga e con il Mimulus se è ben definita.

Come scegliere i fiori di Bach

Qual’è il fiore di Bach adatto a me?

La floriterapia è utilizzata con successo per la cura di una serie di disturbi che, partendo dalla mente, da squilibri psicologici di entità variabile, procurano un malessere generale al corpo.

Attraverso il supporto di fiori e piante, e secondo le indicazioni di Edward Bach, la floriterapia si propone di agire su: stati d’animo, emozioni e in generale su tutti quei comportamenti dalla sintomatologia incerta riconducibili a problematiche non fisiche.

È tuttavia opportuno tenere bene a mente che le terapie olistiche, a cui la floriterapia può essere ricondotta, vanno applicate con cautela. Nel senso che l’impatto delle piante sull’organismo non è innocuo come può sembrare e, inoltre, la diagnosi del disturbo è difficile, richiede sensibilità.

Se, ad esempio, una persona si sente molto affaticata, occorrono professionalità e sensibilità per ricondurre il problema ad un malessere generale, come:

  • senso di inutilità
  • stress
  • scoraggiamento

Questi disturbi non sono intercambiabili, per ognuno esiste un fiore ad hoc, un rimedio mirato, e il fai da te è assolutamente sconsigliato.

In linea generale, è bene limitare l’assunzione a quattro, al massimo cinque essenze contemporaneamente. Per evitare il rischio di interferenze tra loro, e per evitare di affidarsi alla speranza di una guarigione tanto miracolosa quanto immediata.

La floriterapia accompagna lungo un cammino di durata variabile, non esiste il tutto e il subito. Esistono piuttosto risultati che si ripercuotono su tutto il corpo, regalandogli serenità ed equilibrio senza gravarlo con sostanze invasive.

Per poter scegliere i fiori giusti per noi li dobbiamo prima conoscere. Andiamo quindi a vedere nel dettaglio i singoli Fiori che sono, a tutti gli effetti, dei veri fiori. Spesso di piante a noi ben note e familiari.

Esistono infatti ben 38 fiori di Bach messi a disposizione dalla natura per il nostro benessere. Meglio di così…

Nessuna risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.