Come si usa il peperoncino in cucina?

Benvenuti nella nostra guida dedicata a come si usa il peperoncino in cucina.

Per prima cosa dobbiamo ringraziare Cristoforo Colombo. Non solo per le patate, ma anche per il peperoncino. Fu lui infatti a introdurre in Europa questa pianta, originaria del Messico.

Ma come usare in cucina questo piccante frutto della natura?

Come si usa il peperoncino in cucina

Usare il peperoncino in cucina

E ancora oggi il Messico è il paese in cui il peperoncino si produce maggiormente, insieme all’India, dove sono diffusi dei peperoncini di piccole dimensioni, ma decisamente piccanti.

Anche l’Italia non è da meno, soprattutto in Calabria il peperoncino è un ingrediente che si ritrova molto spesso nelle pietanze.

E non è un caso il fatto che i numerosi ultracentenari che popolano la regione calabrese siano abituali consumatori del peperoncino: secondo numerosi studi, questa pianta ha infatti la capacità di accrescere le difese immunitarie, di rendere più elastici i capillari e di aumentare l’ossigeno nel sangue.

In commercio il peperoncino è disponibile in diversi formati, sia secco che fresco, ma l’ideale è acquistarlo integro, perchè solo in questo modo mantiene aroma e sapore originali.

Il livello di ‘piccantezza’, se così si può dire, si misura con apposite scale che valutano la quantità di capsaicina presente.

La capasaicina altro non è che la sostanza a cui si deve il sapore piccante del peperoncino, per cui è determinante per il gusto del peperoncino.

Una volta acquistato, se fresco va tenuto in frigorifero.

Mentre se è secco va bene un vasetto, o comunque un contenitore che sia chiuso ermeticamente.

Si può anche conservare nell’olio, nel qual caso è ottimo per l’utilizzo anche soltanto il liquido, meglio se filtrato.

Esempi di uso del peperoncino in cucina

Per farvi provare come il peperoncino leghi con tutto, dai primi ai secondi al dolce, proponiamo di seguito una ricetta semplice a base di ananas e spezie, tra cui appunto il peperoncino.

Gli ingredienti: 

  • 1 ananas,
  • 4 peperoncini freschi piccanti,
  • mezzo bicchiere di latte di cocco,
  • 3 cucchiai di zucchero,
  • 1 stecca di cannella,
  • 1 baccello di vaniglia,
  • 5 chiodi di garofano,
  • mezzo cucchiaino di curcuma in polvere,
  • 1 pezzetto di zenzero fresco.

La preparazione:  Far bollire il latte di cocco in un tegamino insieme a zucchero, cannella, baccello di vaniglia aperto, chiodi di garofan e curcuma; non appena bolle, spegnere il fuoco, coprire e lasciare raffreddare, poi filtrare.

Sbucciare lo zenzero e tritarlo finemente, quindi tagliare a rondelle i peperoncini dopo aver tolto il picciolo.

Sbucciare l’ananas, tagliarlo in quarti, eliminare la parte centrale fibrosa, tagliarlo a pezzi e metterlo in una ciotolina.

Unire lo zenzero, i peperoncini e il latte di cocco speziato, mescolare con cura e lasciare in frigo a riposare per almeno 2 ore prima di servire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.