Come tonificare l’interno coscia?

Come tonificare l'interno cosce

Come tonificare l’interno coscia è un interrogativo piuttosto frequente. Le donne con un interno coscia “cadente” spesso sono longilinee, e praticano regolarmente attività fisica e sport. Il problema dipende dal fatto che questa zona del corpo non viene stimolata come le altre e quindi presenta una muscolatura poco sviluppata.

Come altre parti del corpo femminile, l’interno coscia è particolarmente sensibile all’accumulo di tessuto adiposo. Capita spesso, infatti, che anche una donna magra veda formarsi, nel corso degli anni, un rilassamento cutaneo in tale zona.

La tonicità dell’interno cosce

Nel quadro complessivo della gamba è fondamentale che l’interno cosce sia tonico, pena l’esibizione di pericolosi ‘cedimenti’ che rovinano l’estetica generale. Eppure cede.

L’area dell’interno cosce è una delle prime a cedere e ad afflosciarsi miserabilmente su se stessa creando un effetto ‘molliccio’ non proprio gradevole. Per fortuna i mezzi per contrastare il rilassamento di questa zona non mancano.

Per quale motivo l’interno cosce perde tono

I motivi per cui l’interno cosce cede sono, ahimè, così numerosi da far temere che prima o poi debba accadere a tutte. Può dipendere da un dimagrimento repentino e considerevole, dal fatto che non si pratica uno sport – o non si è costanti – , dalla conformazione finisca che colpisce senza motivo, dalla forza di gravità che tende a spingere tutto verso il basso.

Insomma, ce n’è davvero per tutti, chi per un motivo chi per un altro ad un certo punto della vita – compresa l’età dell’adolescenza per le più sfortunate – si ritrova con le cosce che sfregano quando si cammina.

Destino amaro….ma non irreversibile.

Come tonificare l’interno cosce in palestra

Non si tratta di un problema irreversibile perché, per fortuna, esiste lo sport, e per fortuna maggiore esistono discipline rivolte alla tonificazione del corpo. A volte l’ora di palestra diventa l’occasione per fare qualcosa di mirato, e ai fini del nostro obiettivo, le lezioni di total body o di GAG rappresentano la salvezza.

Nel caso del total body si punta a tonificare tutto il corpo e, in genere, su 60 minuti di lezione, 30 vengono dedicati alle gambe e all’interno cosce. Nel caso del GAG gli esercizi sono ancora più mirati, perché riguardano esclusivamente le aree di cui il termine GAG è l’acronimo –gambe, addome e glutei.

Gambe qui si riferisce sia alla parte interna che a quella esterna, che vengono curate con esercizi ad hoc per almeno 20 minuti…E non è poco.

Esercizi da fare in palestra per tonificare l’interno cosce

L’affondo è un esercizio indicato per la gamba nel suo complesso, perché tutti i muscoli lavorano, e quindi anche l’interno cosce.

In piedi

Portare in avanti il piede sinistro come per fare un passo lungo e poi piegare questa gamba fino a che la coscia non è parallela al pavimento. In questo modo la gamba sinistra sostiene tutto il peso del corpo e al tempo stesso quella dietro si contrae. Mantenere la posizione per qualche istante, poi tornare su per ripetere l’esercizio con l’altra gamba. Ripetere, sempre alternando le gambe, per 3 serie da 15 ripetizioni.

In piedi

A gambe divaricate, piegare le gambe mentre si scende verso il basso, con il sedere e la pancia in dentro. Tenere la posizione per qualche istante, facendo attenzione a rivolgere verso l’esterno la punta dei piedi.

Esercizi da fare a casa per tonificare l’interno cosce

In posizione supina

Sollevare le gambe fino a formare un angolo retto, tendere le ginocchia, aprire e chiudere lentamente per 15 volte. 1 minuto di recupero con le gambe raccolte al petto e poi ripetizione per altre 2 volte.

E’ importante tenere le gambe ben tese e fare movimenti ampi e lenti. Quando si è un po’ allenati fare l’ultima serie a velocità sostenuta, non più lentamente.

In piedi

Mano destra poggiata al muro, la gamba sinistra si solleva verso l’esterno e poi torna indietro verso il muro, come per compiere una oscillazione da una parte all’altra. Solo che è tesissima e controlla il movimento, perché quando dall’esterno passa verso l’interno, il piede si curva leggermente, puntando il tallone verso la spalla opposta.

In questo modo si sollecita la lavorazione degli adduttori, i muscoli appunto interni alle cosce. Certo, una alimentazione corretta e della ginnastica mirata (in palestra e/o a casa) possono aiutare parecchio a rimodellare l’interno coscia, ma non vi aspettate miracoli.

Anche il nuoto, se praticato regolarmente, dà ottimi risultati. Nei casi più gravi, invece, conviene intervenire con la chirurgia estetica.

La liposuzione chimica per l’interno cosce

Questo intervento consiste nell’iniezione di una sostanza, la fosfatidilcolina, sotto la cute. Tale sostanza scioglie il grasso e provoca un effetto lifting, favorendo la retrazione della cute.

Il grasso sciolto viene poi eliminato facilmente attraverso i reni. L’intervento di liposuzione chimica non necessita di anestesia, in genere non dura più di un quarto d’ora e la persona che vi si sottopone può riprendere le normali attività quasi subito, senza bisogno di riposo.

Per avere qualche risultato soddisfacente è necessario sottoporsi ad almeno due sedute. Ogni seduta in media costa 200 euro.

Le iniezioni

Per rassodare l’interno coscia sono utili anche le iniezioni sotto pelle di alcune sostanze che, irritando la pelle, ne favoriscono la retrazione e la tensione. Una di queste si chiama Dnhe, ma non assicura effetti prolungati.

E’ consigliabile ricorrere alle iniezioni di questo tipo solo se il cedimento della pelle non è molto grave, altrimenti è meglio evitare. Il prezzo varia a seconda dell’entità del problema.

Tecniche di chirurgia estetica per l’interno cosce

Si tratta di interventi più invasivi, e quindi adatti a problemi di cedimento più gravi. La microliposcultura si effettua in anestesia locale, attraverso piccole incisioni nella coscia e l’inserimento di cannule collegate ad un aspiratore.

Il grasso appunto viene aspirato, dopo essere stato ammorbidito per facilitare l’operazione. Tale intervento dovrebbe assicurare un risultato soddisfacente, ma è indicato per le donne che hanno una pelle più elastica, e quindi giovani.

Il trattamento è parecchio costoso, circa 4-5 mila euro se viene praticato sulle due cosce. La persona che si sottopone alla microliposcultura può riprendersi tranquillamente dopo un paio di giorni.

L’unica accortezza è quella di medicare le zone del corpo interessate. Le incisioni non provocano né segni né cicatrici.

Lifting per l’interno cosce

Infine esiste anche l’intervento (anche questo piuttosto invasivo) di lifting dell’interno cosce, che viene effettuato attraverso una escissione nella zona inguinale.

Con un bisturi il chirurgo taglia la pelle ed asporta il grasso in eccesso. La ferita viene poi chiusa con dei punti di sutura. Anche il costo di tale trattamento è abbastanza caro, si parla di circa 8-9 mila euro per entrambe le cosce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.