Come si usa una minimoto?

Il motore a due tempi necessita della miscela, che è un misto di olio e benzina. Una buona miscela, garantisce un buon funzionamento del motore, e lo stesso per l’ olio, che potrebbe causare problemi al motorino d’avviamento. All’inizio è necessario compiere il rodaggio: il periodo necessario al motore per raggiungere un funzionamento ottimale. Contenuti della guida:Come si fa la miscela per la minimotoCome fare manutenzione sulla minimotoSicurezza sulle minimoto Come si fa la miscela per la minimoto Una miscela si misura sul rapporto tra la massa di aria e la massa di combustibile: il rapporto più equilibrato prende il

Il motore a due tempi necessita della miscela, che è un misto di olio e benzina. Una buona miscela, garantisce un buon funzionamento del motore, e lo stesso per l’ olio, che potrebbe causare problemi al motorino d’avviamento. All’inizio è necessario compiere il rodaggio: il periodo necessario al motore per raggiungere un funzionamento ottimale.

Come si fa la miscela per la minimoto

Una miscela si misura sul rapporto tra la massa di aria e la massa di combustibile: il rapporto più equilibrato prende il nome di stechiometrico (valore 14,7): con dei valori inferiori si otterrà una miscela “magra” o “povera”; con dei valori superiori la miscela sarà “grassa” o “ricca”. Dopo il rodaggio, la miscela grassa va usata, essa infatti spinge il motore a prolungare i giri e quindi ad andare di più. La miscela utilizzata non deve essere né troppo grassa, né troppo magra, entrambi i tipi infatti potrebbero creare gravi danni al motore della minimoto.

La miscela troppo grassa fa ingolfare il motore e causa problemi all’avviamento; la miscela magra non assicura una corretta lubrificazione di tutte le componenti. Il rodaggio è il periodo in cui vengono fatti 3/4 rifornimenti di carburante alla minimoto, per assestarla al meglio.

Inizialmente non bisogna far girare il motore al massimo, per evitare danni.

Come fare manutenzione sulla minimoto

Gli assetti che vanno spesso controllati sono

  • freni
  • forcella
  • gomme

Tutte le mini moto hanno la frizione standard che va tenuta nello stesso modo in cui viene consegnata; è possibile anche cambiare frizione, utilizzandone una regolabile in base al desiderio di performance del pilota. Per la messa a punto del motore sono necessari diversi tentativi, tanti errori e molta, anzi moltissima pazienza. Non dimenticate mai il controllo delle candele: quando acquistate la minimoto la candela sarà bianca ( fuori è infatti in ceramica).

Quando la candela prende una colorazione ambrata vuol dire che il motore è usato nel modo giusto. Se è grigia o bianca potrebbero esserci alcuni problemi: la miscela probabilmente è magra. Vi sono alcuni problemi, tracce di olio e un colore nero: la miscela troppo grassa. Ogni mini moto ha un filtro per l’ aria ( per filtrare l’aria che va nel carburatore) che è standard.

E’ necessario tenere questi filtri sempre puliti ( smontate la carena nella parte inferiore della minimoto), per non soffocare il motore. Anche le gomme sono molto importanti: quelle della minimoto sono piene di aria (pneumatiche), ed è necessario controllare la pressione.

Il sistema frenante usato è a disco: la leva destra corrisponde alla ruota anteriore; la leva di sinistra a quella posteriore. E’ necessario garantire una frenata sufficiente che non sia ristretta, e quindi pericolosa, perché creerebbe un bloccaggio delle ruote rendendo il mezzo instabile durante la frenata.

La manutenzione della vostra minimoto potrete farla da soli, ma vi consigliamo di chiedere aiuto a persone esperte in caso di problemi e guasti.

Sicurezza sulle minimoto

Una minimoto è un due ruote e pertanto è molto importante prestare attenzione per non creare pericoli per sé stessi e per gli altri. Sembra banale dirlo, ma è fondamentale utilizzare sempre il casco, meglio se integrale. Un discorso a parte va fatto per le gare: non dovete mai dimenticare le protezioni rigide sui gomiti, sulle spalle, sulla schiena, e sulla ginocchia. Cadere è facile e facile è anche rompersi qualcosa. E’ necessario avere l’ abbigliamento adeguato, come ad esempio la tuta ed i guanti.

Per le minimoto valgono le stesse regole sulla guida su ciclomotori e dei motocicli. Per il Codice della Strada, “un veicolo è qualsiasi mezzo a motore guidato dall’uomo su strada, con determinate misure e caratteristiche minime, tra cui una velocità, che superi i 6 km/h”.

Le minimoto e quindi chi le guida possono essere soggetti alle stesse regole burocratiche e comportamentali dei ciclomotori, come stabilito dall’art. 97 del Codice della Strada, o dei motoveicoli secondo l’art. 93 del CdS.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.