Come scegliere l’albero di Natale

Oggigiorno l’albero di Natale è il must nonché il best-seller delle decorazioni natalizie.

Addobbarlo è un rito che piace sia a grandi che piccini, cercando sempre nuovi ornamenti e decorazioni per renderlo originale. Si rinnova con nuovi effetti per non presentare ad amici e parenti ogni anno  sempre il “solito” albero. Riuscire a stupire gli ospiti non ha prezzo.

Albero di Natale vero o finto?

Cruccio di ogni famiglia legata alla tradizione è scegliere se acquistare un albero vero o finto.

Per secoli la tradizione ha voluto che l’abete di Natale fosse rigorosamente vero.

Molto suggestivo, ma gli aghi caratteristici dei suoi rami hanno rappresentato il nemico numero uno della casa. Impossibile infatti evitare che si spargano per ogni dove e non solo intorno alla base dell’albero. Essi rappresentano il più grosso problema dell’abete, perchè si attaccano facilmente ai vestiti. Inoltre, costituiscono un pericolo i bambini più piccoli e per gli animali domestici, che potrebbero inghiottirli.

È principalmente per risolvere questo motivo che sono nati e si sono diffusi gli alberi finti. Spesso addirittura più alti e folti di quelli veri, questi ideali sostituti rappresentano una valida alternativa per coloro che tengono alla pulizia e all’ordine in casa.

Scelta ecologica?

Questa scelta non sempre però può essere migliore per l’ambiente: gli alberi sintetici sono infatti prodotti utilizzando materiali che finiscono per inquinare l’ambiente sia durante la produzione che durante il trasporto e lo smaltimento. Quindi, avere un albero di Natale finto in casa potrebbe rivelarsi una scelta non saggia.

Eppure la comodità dell’abete sintetico è quella di poterlo riporre subito nel suo scatolone appena finite le feste, per poterlo riutilizzare nei prossimi  anni. Altro vantaggio è il non dovergli  prestare le attenzioni che invece richiede un albero vero.

Proprio come una normale pianta, l’albero vero ha bisogno di stare in un posto della casa che sia ben luminoso e fresco e non dev’essere trattato con prodotti chimici. Attenzione anche a far sì che la terra del suo vaso si mantenga sempre umida, e ciò implica di conseguenza che è necessario sistemare le luci a debita distanza dal vaso.

Discorso diverso va fatto per l’albero sintetico: è possibile ornarlo di tutti i tipi di addobbi possibili e immaginabili, di luci e di neve finta, e dopo l’uso può essere facilmente smontato e riposto nello sgabuzzino.

Qualsiasi sia però la scelta tra albero vero e albero finto, sarebbe una buona idea comprare alberi che siano almeno “made in Italy”, per essere sicuri della qualità dei materiali e per aiutare il nostro mercato.

Altre valutazioni

Se si opta per l’albero vero, bisogna valutare una serie di altri fattori.

Innanzitutto, valutare bene quanto spazio si ha a disposizione e scegliere le dimensioni dell’arbusto in base ad esso. Poi scegliere dove acquistare l’abete. L’ideale sarebbe recarsi presso un vivaio autorizzato.

A questo punto, osservare bene l’aspetto della pianta. La chioma dovrebbe essere verde brillante e l’arbusto dovrebbe emanare un buon profumo di resina.

In caso contrario, l’albero potrebbe perire prima della fine del periodo natalizio. Per fare in modo che l’abete sopravviva alle feste, è bene scegliere un esemplare con le radici integre, grazie alle quali l’arbusto può nutrirsi e rigenerarsi, se debitamente annaffiato.

Nessuna risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.