Come scegliere l’antifurto per negozio?

Se avete una qualsiasi attività commerciale sapete bene quanto sia importante sapere come scegliere l’antifurto per negozio.

Con questa guida tecnica vogliamo aiutarvi in questa importante scelta.

antifurto per negozio

Come si sceglie l’antifurto per negozio

Per quanto riguarda la protezione di negozi, uffici, aziende ed altre strutture pubbliche appare utile provvedere alla protezione degli ambienti interni e dell’area esterna della costruzione.

In genere, gli antifurto più utilizzati per la protezione interna sono:

Video-sorveglianza antifurto per negozio

Una delle soluzioni classiche di antifurto per negozio sono i sistemi di video-sorveglianza.

Sono gestiti da software molto complessi e le loro caratteristiche tecnologiche li rendono particolarmente utili allo scopo. Perché rendono possibile tenere sotto controllo contemporaneamente più aree del negozio all’interno del quale sono installati da parte di un slo operatore

Particolarmente indicate per i negozi sono le telecamere nascoste con o senza fili.

Queste hanno la caratteristica di essere già occultate, in modo professionale, all’interno di oggetti di uso comune, come ad esempio i segnalatori di fumo per soffitto o per parete.

In questi casi il sensore che avrebbe il compito di indicare la presenza di fumo è sostituito da una telecamera permanente in grado, anche, di rilevare le sonorità all’interno dell’area sorvegliata.

Protezione perimetrale

Una protezione antifurto per negozio da utilizzare durante le ore di chiusura sono invece i sistemi di protezione perimetrale.

Essi permettono la protezione sia di ampie aree, come ad esempio uffici o locali di lavoro e la protezione di zone circoscritte, come casseforti, archivi o armadi.

Protezione volumetrica

Simili ai precedenti sono gli antifurto con sistemi di protezione volumetrica.

Essi vengono destinati principalmente alla salvaguardia degli oggetti contenuti all’interno della struttura.

Questo tipo di antifurto utilizza tecnologie radar. Sono basate sull’invio e sul ricevimento di raggi infrarossi o microonde all’interno della zona protetta. Il loro eco è in grado di segnalare ogni tipo di movimento rilevato all’interno dell’area.

Silenziosi

Gli antifurto silenziosi sono spesso utili nel caso di negozi o banche. In caso di tentativo di rapina in corso è importante riuscire a segnalare l’intrusione alle forze dell’ordine senza essere scoperti.

Ossia lanciare l’allarme di nascosto dai rapinatori.

In questo caso risultano utilissimi tutti i sistemi antifurto silenziosi in grado di lanciare il segnale direttamente alla Centrale di Polizia indicata tramite il combinatore telefonico.

Generatori di fumo

Gli antifurto generatori di fumo, al momento dell’effrazione, liberano una gran quantità di fumo, molto denso e ad alta pressione, all’interno dell’area sorvegliata.

Questo, nell’arco di pochi secondi, impedisce la visibilità provocando il disorientamento degli intrusi e rendendo impossibile l’effrazione. In genere le emissioni di fumo durano ognuna da un minimo di 15 secondi fino ad un massimo di 6-9 minuti di emissione continua di fumo.

Il sistema si attiva grazie ad un sensore oppure grazie al segnale ricevuto da un sistema d’allarme già presente all’interno della struttura.

Il fumo rilasciato da questo particolare sistema antifurto, poi, è totalmente innocuo: non lascia tracce, infatti, né su persone, né su attrezzature, né sulla pavimentazione e non è nocivo alla salute.

Antifurto per l’esterno del negozio

Per quanto riguarda la protezione dell’area esterna di negozi ed aziende, essa è tanto importante quanto l’interno. Per farlo si usano le stesse tipologie di antifurto di protezione esterna delle abitazioni.

Ma potrebbe essere aggiunto un sistema di video-sorveglianza esterna

  • cablato
  • wireless

attraverso il collocamento in diverse zone di telecamere a circuito chiuso.

Queste, proprio come nel caso dei sistemi di video-sorveglianza per interni, permettono ad un solo operatore il controllo contemporaneo di molteplici aree.

Alcune tipologie di telecamere, inoltre, consentono di attivare la registrazione soltanto nel momento in cui particolari segnalatori virtuali di movimento rilevano la presenza di persone all’interno, o anche parzialmente all’interno, dell’inquadratura.

Nel caso in cui venga scelto un sistema di video-sorveglianza per esterno, poi, bisogna ricordare che esso deve garantire un’ottima visibilità anche con scarse condizioni di illuminazione e resistere alle intemperie.

Anche i monitor (in bianco e nero o a colori) destinati all’output delle immagini devono essere dotati di una buona risoluzione. Inoltre, particolari tecnologie, permettono anche la visualizzazione delle immagini riprese da più telecamere su un unico monitor.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.