Come scegliere il tapis roulant: magnetico o motorizzato?

Tapis Roulant magnetico

Il tapis roulant magnetico non è dotato di motore, per cui la rotazione del nastro è regolata direttamente dal passo dell’utente.

Dev’essere, infatti, l’utilizzatore dello strumento a “trascinare” il nastro col proprio peso corporeo, facendolo scorrere in relazione alla propria andatura.

Si ottiene, nella maggior parte dei casi, una camminata a passo sostenuto che mette in tensione i muscoli delle gambe sino ai glutei. Per sua natura, il tapis roulant magnetico non è in grado di consentire una vera corsa.

Allo stesso tempo, possiede peculiarità da non sottovalutare.
Innanzitutto, non richiede alimentazione elettrica, ciò lo rende economicamente vantaggioso, giacché il suo utilizzo non graverà sulla bolletta di fornitura elettrica.

L’assenza di motore consente alla struttura d’essere più leggera e maneggevole, spesso richiudibile su se stessa. Si tratta di modelli che occupano poco o pochissimo spazio, riuscendo persino a finire nascosti dietro una porta o sotto il letto.

Al contrario dei tappeti dotati di motore, il tapis roulant magnetico può agevolmente essere spostato senza eccessivi sforzi, magari per pulirvi al disotto oppure per richiuderlo.

Va, però, tenuto presente che un cattivo utilizzo di questo sistema può arrecare dolori alla schiena. Se la forza esercitata con le gambe non è ben impostata, il carico finisce inevitabilmente sulla parte più bassa della schiena provocando posture errate e quindi dolori.

Ponendo attenzione a rimanere eretti e composti quando ci si approccia al tapis roulant magnetico, bisogna notare che per capacità d’attivazione cardiovascolare non è un prodotto poi così inefficace rispetto al suo rivale a motore.

La pedana sulla quale si corre può essere personalizzata nell’inclinazione e, allo stesso modo, possono variare le impostazioni di sforzo in base alla regolazione delle resistenze.

In conclusiona, questo tipo di tappeto da corsa appare una scelta dalle modeste pretese con un discreto rapporto tra qualità e prezzo.

Tapis roulant magnetico

Tapis Roulant a motore

Il caso del Tapis roulant a motore è dedicato a coloro che pretendono il meglio e sono disposti a spendere pur di possedere un prodotto che valga. La presenza del motore fa sì che la pedana sulla quale è fissato il nastro venga mossa artificialmente.

L’utente che utilizza la pedana, può impostare agevolmente tramite un display la velocità di corsa. Si possono, infatti, scegliere modalità molto lente, non dissimili da una passeggiata, fino a velocità più sostenute di corsa vera e propria.

È consigliabile cominciare sempre piano e procedere in crescendo, in modo d’abituare gradatamente il fisico. Così si scarica meglio lo sforzo, senza gravare eccessivamente sui muscoli quando ancora sono freddi.

È anche, in questo caso, possibile impostare l’inclinazione della pedana secondo le proprie preferenze.

Più è ripida ed in salita la pedana e maggiore si rivela lo sforzo necessario per l’attività. Questa attività agisce direttamente su gambe polpacci e glutei contribuendo –con una buona dieta- a ridurre i tessuti adiposi.

Va, inoltre, ricordato che mantenersi in movimento migliora la circolazione sanguigna e per questo –contrariamente a qualche luogo comune- può essere consigliabile anche agli anziani che necessitano di passeggiare.

L’uso è però sconsigliato a chi ha problemi alle articolazioni (ginocchia e caviglie) o alla schiena.

Il display riporta la velocità ed il tempo d’utilizzo (generalmente con tanto di timer che avvisa l’esaurimento del tempo da dedicare all’esercizio), la distanza percorsa e il consumo in Kilocalorie.

Inoltre, vi è una chiave a strappo, da applicare in un’estremità alla maglia e nell’altra- quella magnetica- alla console.

Tale chiave è una misura di sicurezza che blocca la macchina in caso di caduta. I modelli migliori sono dotati di cardiofrequenzimetro che mantiene costantemente sotto controllo le condizioni del fisico.

Consegna in scatola di montaggio

Al momento della scelta, quando si è prossimi all’acquisto del tapis roulant, bisogna accertarsi – magari chiedendolo specificatamente all’addetto del reparto sportivo – se l’attrezzo viene consegnato in scatola di montaggio oppure in pronta consegna e se non necessita d’ulteriori manovre costruttive.

Si tratta d’un dettaglio da non sottovalutare. Il macchinario può pesare davvero molto, se di solida struttura, ed i pezzi che lo compongono essere molteplici e di difficile composizione se non si è avvezzi a tali attività.

Seppur il negozio si dichiari disposto a consegnarlo direttamente a casa, non è detto che s’occupi –oltre che della consegna- anche del montaggio. Non temete di porre qualche domanda in più, talvolta la minuzia e la pignoleria servono a svelare eventuali problemi.

Come scegliere tra Tapis Roulant magnetico o motorizzato?

Come usare bene il tapis roulant

Si tratta d’uno strumento che incita particolarmente all’attività fisica, divertente ed allo stesso tempo utilissimo. La corsa tiene in moto non solo i muscoli delle gambe, ma l’intero organismo.

Il tapis roulant riesce, dunque, nella straordinaria impresa di tonificare i tessuti ed allo stesso tempo di non comportare uno sforzo insostenibile.

Si può correre ed allo stesso tempo ascoltare musica o guardare la tv.

Con esso non occorre uscire all’aperto per esercitarsi e ciò evita d’esporsi sudati a correnti fredde, attraversare il traffico, passare in strade accidentate o in campi polverosi o pieni di polline (e i soggetti allergici sanno quanto ciò in primavera possa costituire un serio problema!).

Non vi è agente atmosferico che possa impedire l’esercizio giornaliero sul tapis roulant.

Proprio per queste sue caratteristiche, il tapis roulant è tra gli attrezzi preferiti per la pratica dell’Home Fitness, magari affiancato ad un attrezzo per la cura degli addominali e a qualche peso per allenare braccia e spalle.

Fare running senza dover uscire di casa

Per Home Fitness s’intende proprio la pratica d’esercizi ginnici direttamente nella propria abitazione e non necessariamente con l’assistenza d’un istruttore.

Ognuno può scegliere gli attrezzi che preferisce, acquistarli e montarli a casa propria. Si realizza così una piccola palestra, sempre a disposizione, in cui non occorre fare file per utilizzare un attrezzo e vi sono solo gli strumenti che effettivamente vengono utilizzati.

La comodità di svegliarsi al mattino, lavarsi il volto e gettarsi direttamente sul tapis roulant per una mezz’oretta di corsa prima del lavoro è un piccolo lusso che consente d’attivare al meglio la circolazione e rende più energici per tutta la giornata.

Basta bere un succo d’arancia e mangiare una fetta biscottata con marmellata, per essere attivi e scattanti con il giusto apporto nutrizionale.

L’acquisto d’un tapis roulant può avere prezzi variabili a seconda del modello e delle caratteristiche aggiuntive. Ma prima di soffermarci sul lato prettamente economico, occorre considerare il punto di vista pratico.

È vero, la palestra in casa può far gola a molti tra i cultori del benessere e del movimento, ma ci sono fattori diversi da prendere in considerazione.

Occorre avere a disposizione spazi sufficienti, almeno un vano da adibire a tal scopo, giacché non tutti gli attrezzi sono richiudibili e, posti l’uno accanto all’altro, possono occupare molto spazio.

4 Commenti

  1. Roberta
  2. Claudio
  3. Giovanni Lattanzi
  4. gianfranco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.