Come scegliere il sacco a pelo giusto?

Il sacco a pelo è un elemento indispensabile per molti viaggiatori. Viene usato per campeggiare o in mancanza di un letto dove dormire, e sceglierlo non è un compito facile. Quando si acquista un sacco a pelo è necessario valutare diversi fattori che riguardano la situazione di viaggio, la corporatura di chi lo acquista, e anche il clima del luogo dove vi state recando.

Scegliere il sacco a pelo

E’ bene sottolineare che un sacco a pelo non produce calore ma lo trattiene, pertanto il suo isolamento è fondamentale. Gli aspetti da valutare per scegliere il sacco a pelo riguardano quindi la forma, il materiale, e anche la vostra corporatura. Nel mondo dei sacchi a pelo la marca non è di fondamentale importanza, quello che conta davvero sono i materiali utilizzati e anche le prestazioni. L’acquisto deve essere ponderato e compiuto con estrema attenzione per trovare il sacco a pelo giusto. Tuttavia tra i marchi più famosi troviamo: Coleman, Bertoni, The North Face.

L’etichetta è un elemento fondamentale, perché contiene le informazioni necessarie per scegliere il sacco a pelo più adatto alle vostre esigenze. In questo modo capirete la temperatura prevista dal vostro sacco a pelo. I modelli di sacco a pelo si distinguono in: invernali, estivi, e per le mezze stagioni. Esistono solitamente quattro diverse temperature che vengono riportate sull’etichetta: massima, estrema, limite e comfort.

scegliere il sacco a pelo

Sull’etichetta deve essere riportata la temperatura esatta in conformità degli standard previsti dalla legge. E’ fondamentale che il vostro sacco a pelo possieda il marchio CE. Alcuni produttori non riportano la temperatura estrema, visto che nei calcoli compiuti per stabilire questi valori non vengono considerati né l’abbigliamento e né la presenza di un eventuale tenda.

Un sacco a pelo è in realtà un involucro che contiene al suo interno un piumino. La parte interna può essere in piuma o sintetica. I materiali sintetici utilizzati ora sono molto efficienti, in particolare le fibre cave e quelle ultrasottili. Il vantaggio dei materiali sintetici è che sono resistenti all’acqua e quindi anche all’umidità e che si asciugano velocemente, al contrario della piuma che non ha queste caratteristiche.

La piuma è comprimibile quindi può essere riposta in meno spazio, ma purtroppo questa caratteristica si traduce come una mancanza in termini di isolamento. Il materiale sintetico è quindi preferibile, non soltanto per quanto riguarda l’esterno ma anche per l’imbottitura interna. Un sacco a pelo di qualità deve inoltre avere un’imbottatura estraibile, bande antiscivolo. Uno degli accessori complementari di un sacco a pelo è il materassino, che ha l’obiettivo di separare il viaggiatore dal terreno, ammorbidendo il contatto e proteggendolo dall’umidità e dal freddo.

Scegliere il sacco a pelo: la forma

Anche la forma del vostro sacco a pelo deve essere valutata. I sacchi a pelo presenti sul mercato sono a mummia o rettangolari. La prima tipologia non è comodissima, ma è quella che permette di ridurre maggiormente l’eventuale dispersione del calore; inoltre questi sacchi a pelo sono solitamente provvisti di cappuccio.

La forma rettangolare invece è consigliabile durante i periodi più caldi. Per quanto riguarda la dimensione del vostro sacco a pelo, dovrete scegliere in base alla vostra corporatura e alla libertà di movimento che desiderate.

I prezzi dei sacchi a pelo variano in base alle caratteristiche e alla qualità. In alcuni casi è preferibile spendere di più e scegliere un prodotto migliore che garantisca prestazioni elevate e una maggiore durata nel tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.