Come organizzarsi per viaggiare con gli animali?

Con l’arrivo dell’estate si ripropone il problema della tutela degli animali domestici durante le settimane in cui le famiglie lasciano gli appartamenti in città per dirigersi verso le località di villeggiatura.

Organizzarsi al meglio per viaggiare con gli animali da compagnia

C’è da dire, buona notizia, che rispetto agli anni passati è aumentata la sensibilità degli italiani rispetto a questa tematica. Anni e anni di pubblicità progresso e varie opere di sensibilizzazione da parte dei media, con i Vip di casa nostra spesso in prima linea, sono riusciti a inculcare nella testa degli italiani che gli animali che ci hanno fatto compagnia da settembre a giugno, meritano dignità e rispetto anche a luglio ed agosto.

Dove non sono arrivate le campagne di sensibilizzazione ci hanno pensato le multe imposte a legislativo: oggi infatti chi abbandona un animale rischia infatti una multa tra mille e dieci mila euro.

organizzarsi per viaggiare con gli animali

Gli animali in viaggio

Come organizzarsi al meglio per un viaggio con i nostri amici a 4 zampe? Le possibilità sono diverse.

La prima soluzione è quella di scegliere le strutture ricettive, sempre più diffuse in tutta la penisola e all’estero, in grado di dare ospitalità anche a loro. Attualmente circa un viaggiatore su quattro sceglie questa opzione, informandosi prima della prenotazione presso compagnie aeree per il viaggio, hotel per il soggiorno e per servizi di assistenza..

La seconda soluzione è quella di affidare i vostri animali a vicini o parenti che rimangono in città. Può essere un’altra buona opzione se si conosce qualcuno di fidato e dopo essersi sempre accertati che la persona a cui lasciamo il nostro animale sia capace e disponibile a prendersene cura.

Infine, per chi proprio non può fare a meno di vivere una vacanza lontana dal proprio cucciolo, esistono strutture specializzate in grado di ospitarli, nutrirli e dedicarsi alle attività di gioco, come le pensioni per cani, gatti ed uccelli. Insomma le soluzioni ci sono, e non ci sono alibi per chi invece sceglie la via più semplice ed infame, quella dell’abbandono.

Se decidete di portare il vostro animale con voi in vacanza prevedete anche di stipulare un’assicurazione viaggio che vi metta al sicuro da tutti i possibili rischi, anche da quelli per il vostro gatto o cane. Una polizza viaggio costa poche decine di euro, ma permette di viaggiare tutelati e in tranquillità, potendo risparmiare fino migliaia di euro in caso di problemi e imprevisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.