Come guarire dagli attacchi di panico?

Caratteristiche di un attacco di panico

L’attacco di panico è una crisi di ansia acuta che può capitare all’improvviso, e si manifesta con alcuni sintomi tipici. La persona colpita si sente soffocare, accusa vertigini, tremori, aumento dei battiti cardiaci, sudorazione fredda, brividi. Inoltre alcuni percepiscono una forte paura di morire, o di impazzire, o di perdere il controllo di se stessi. In genere chi ne viene colpito una o più volte vive poi nella preoccupazione che ne seguano altri. Dovete però sapere che si possono controllare e che si può guarire dagli attacchi di panico.

guarire dagli attacchi di panico

Questo innesta un circolo vizioso dal quale può diventare difficile uscirne: l’individuo rischia di chiudersi in se stesso e rifiutare qualsiasi le occasioni di incontro con altri o i momenti di svago. Spesso chi soffre di attacchi di panico è un soggetto ansioso che ha altre paure, quali per esempio la claustrofobia (timore degli spazi chiusi, come l’ascensore) o l’agorafobia (paura di restare a lungo negli spazi aperti o piazze larghe).

Cosa succede nell’organismo quando arriva il panico

L’attacco di panico si scatena a causa di una bassa concentrazione di anidride carbonica nel sangue. Questo comporta una stimolazione del “locus coeruleus” del cervello, e l’attivazione dell’amigdala. Proprio questa, se stimolata, reagisce di fronte alla situazione di crisi per preservare l’organismo da eventuali conseguenze dannose.

La persona quindi avverte un impulso forte a fuggire, e tende a respirare in maniera più frequente e agitata. In questo modo l’iperventilazione fa ridurre la quantità di anidride carbonica nel cervello, e compaiono i sintomi fisici che abbiamo descritto sopra.

Recenti studi sull’argomento hanno rilevato che tale disturbo può essere ereditario, e che i primi episodi compaiono già durante l’infanzia o i primi anni dell’adolescenza, magari legati a momenti particolarmente difficili della vita. Il caldo eccessivo è un’altra causa scatenante di un attacco di panico, come pure l’abuso di sostanze eccitanti come alcol, ginseng, caffè, cocaina, ecc. Ovviamente si può guarire dagli attacchi di panico e in ogni caso possono essere tanuti sotto controllo.

Come guarire dagli attacchi di panico: i rimedi

Appena arriva un attacco di panico, è bene sforzarsi di rimanere calmi e respirare lentamente, uscendo all’aperto o affacciandosi alla finestra. Poi è utile mettersi in contatto con qualcuno che possa distrarci e confortarci. In genere il manifestarsi di questa patologia psicologica non viene subito riconosciuta come tale, e se non si riscontrano problemi fisici è difficile individuarne la causa ed effettuare la giusta diagnosi; per questo risulta più difficile guarire dagli attacchi di panico.

Qualsiasi cura va prescritta da un medico, ma ai farmaci andrebbe anche associata la psicoterapia, che serve a controllare gli attacchi e a superarli tramite alcuni esercizi. In maniera graduale la persona affetta da questo disturbo riprende la sua vita normale e ne può guarire del tutto. Anche la medicina alternativa fornisce un aiuto valido in questo senso: è importante iscriversi ad un corso di yoga e meditazione, per apprendere tecniche di respirazione e rilassamento che tornano utili nei momenti critici.

Esistono poi dei preparati a base di fiori (come la passiflora e la valeriana) che hanno effetti positivi contro l’ansia e gli attacchi di panico. Un ruolo fondamentale, nell’aiuto a superare questi disturbi psico-fisici è svolto da amici e familiari. La persona deve essere stimolata ed incoraggiata a superare questo problema, ma senza drammatizzare. Ci sono centri specializzati cui potersi rivolgere per avere consigli e sostegno, rivolti a chi soffre di ansia e a chi lo circonda.

2 Commenti

  1. svitulazio
  2. John

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.