Come funzionano i finanziamenti alle imprese?

L’Europa del sud è in piena crisi: Italia e Grecia per primi, preoccupano l’intera unione, anche chi dalla parte opposta non sta così male, anzi soprattutto loro. Il nostro paese è in una forte crisi economica da diversi anni e non si accenna a nessuna ripresa, checché se ne dica su giornali e notiziari. Trovare una via d’uscita ad una crisi economica così profonda e così radicata non è per nulla semplice.

i finanziamenti alle imprese

Non è semplice ai vertici e non lo è soprattutto per i cittadini, le persone che ogni giorno lottano per trovare un lavoro e per chi ce l’ha, mantenerselo stretto. Trovare un lavoro stabile è diventato un sogno quasi surreale, soprattutto per i giovani che si affacciano sul mondo del lavoro in un momento così difficile e a cui non è garantita nemmeno la pensione di anzianità, visto gli ingenti debiti che ha accumulato il nostro paese nell’ultimo ventennio di politiche infelici e disastrose.

Molte aziende soffrono e sono in crisi, quelle piccole falliscono, le medie sono spesso sull’orlo del baratro; molte famiglie sono inguaiate a causa della perdita del lavoro ed anche la loro condizione si fa precaria e disperata.

Negli ultimi tempi si è sentito spesso parlare di finanziamenti alle imprese. Ma cosa sono? Non è un procedimento così difficile come potrebbe apparire. Un’azienda riceve un finanziamento, da un ente o un privato, ma soprattutto da una banca e l’azienda, grazie al capitale ricevuto, dovrebbe essere in grado di restituire il suo debito entro un certo periodo, con le entrate che ha avuto nel frattempo proprio grazie al capitale che ha ricevuto.

I finanziamenti vengono concessi non solo ad aziende avviate ma in difficoltà, ma anche a giovani aspiranti imprenditori, che hanno bisogno di un piccolo aiuto iniziale per realizzare la propria idea. Si deve trattare ovviamente di un’attività originale o che sfrutti le potenzialità del proprio territorio, anche perché le nuove aziende, anche se finanziate a fondo perduto devono comunque restituire entro un lasso di tempo il 50% della somma che hanno ricevuto. I finanziamenti alle imprese sono spesso legali a fondi europei, regionali oppure statali.

Tipi di finanziamenti alle imprese

I finanziamenti alle imprese si possono dividere in debiti di regolamento e debiti di finanziamento. Con i primi, vengono forniti alle azienda beni o servizi di cui hanno bisogno per mandare avanti la propria azienda. Con i secondi, invece, si ricevono vere e proprie somme di denaro. I tassi possono essere fissi o variabili e le rate sono spesso mensili, trimestrali o semestrali. I debiti di finanziamento, come si può facilmente intuire sono quelli più richiesti, soprattutto per chi è nuovo al mondo dell’imprenditoria, ma vuole entrarne a fare parte. Per farsi un’idea sui finanziamenti alle imprese disponibili si consulti www.contributipmi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.