Come eliminare il gonfiore alle gambe?

Contenuti della guida:

Cause del gonfiore alle gambe

Ecco una serie di cause che possono provocare pesantezza e gonfiore alle gambe: stare seduti ( o in piedi) per molte ore al giorno; l’uso della pillola anticoncezionale; la fragilità capillare; la tendenza alla ritenzione idrica; la temperatura alta nell’ambiente circostante.

Ci sono persone che, a causa della professione che svolgono, sono costretti a rimanere sedute per molto tempo alla scrivania, oppure (come per esempio i parrucchieri) al contrario, restano in piedi per un tempo troppo lungo. Se a questo si aggiunge una temperatura ambientale alta, i vasi sanguigni tendono a dilatarsi più del normale.

Alcune donne, fin dalla giovane età, lamentano problemi di fragilità capillare e vene varicose, e questa predisposizione può aggravare sia la pesantezza che il gonfiore alle gambe, localizzati anche nei piedi.

Come eliminare il gonfiore alle gambe?

Le buone abitudini

Usando qualche accorgimento in più e modificando alcune scorrette abitudini è possibile limitare i problemi di gonfiore alle gambe. Per esempio, è buona norma dormire con le gambe leggermente alzate di circa 10 cm, poiché questa posizione favorisce una buona circolazione del sangue.

Se si sta seduti per molto tempo, è bene appoggiare le gambe su una sedia o sgabello.

Bere molta acqua e spesso durante la giornata aiuta ad eliminare i liquidi in eccesso nel corpo, contrastando la ritenzione idrica. Il massaggio localizzato sulle gambe è un toccasana per alleviare gonfiore e stanchezza e se, è possibile, andrebbe praticato regolarmente.

Praticare sport o attività fisica almeno due volte alla settimana è un altro rimedio contro i problemi alle gambe. In particolare, sono consigliati la corsa e il salto. Può bastare anche una passeggiata per qualche ora al giorno per riattivare la circolazione sanguigna al meglio.

I rimedi

Per alleviare la pesantezza degli arti inferiori (quindi anche dei piedi), è consigliabile fare una doccia con acqua fredda ogni sera. Chi indossa frequentemente scarpe con i tacchi alti oppure troppo basse è più esposto ad avere problemi alle gambe. Questo succede perché il sangue risale con difficoltà verso il cuore, quindi, può ristagnare sulle gambe, provocando gonfiore e rendendole pesanti e doloranti.

Esistono in commercio rimedi erboristici specifici per questi problemi, che vanno ad agire sulla microcircolazione capillare. Eccone qualcuno: betulla, ananas, papaia, tarassaco, pilo sella, centella, ippocastano, mirtillo, vite, meliloto. Chiedete consiglio all’erborista per quanto riguarda le dosi e le modalità di somministrazione.

Un altro rimedio molto facile è questo: immergete i piedi in una bacinella piena di acqua, nella quale avrete aggiunto due cucchiai di sale grosso e uno di bicarbonato. Teneteli immersi per circa tre minuti. Dopo averli asciugati accuratamente, applicate sui piedi salendo fino ai polpacci una crema rinfrescante al mentolo.Di sicuro ne trarrete giovamento, poiché il mentolo ha un effetto defaticante e allevia la stanchezza.

Se la pesantezza e il gonfiore alle gambe persistono anche dopo l’applicazione di tali rimedi, allora è bene consultare il medico, poiché all’origine di tali disturbi potrebbero esserci patologie più gravi, che riguardano i reni o il cuore.

Se gonfiore e pesantezza si presentano con l’arrivo della primavera, possono considerarsi uno dei sintomi con i quali il nostro corpo annuncia il cambiamento climatico. Quindi, in questo caso, nessuna paura.

Condivi l'articolo

10 commenti su “Come eliminare il gonfiore alle gambe?”

  1. Mi chiamo Simone e ho 29 anni in questi giorni ho notato di avere poco poco i piedi gonfi cosa puo essere?

  2. Cara Emy, assumere quotidianamente una tisana al finocchio lontano dai pasti aiuta ad eliminare i liquidi in eccesso. Tieni presente, inoltre, che l’ideale sarebbe bere otto/dieci bicchieri di acqua al giorno, anche quando non si sente lo stimolo della sete. E con questo caldo è davvero difficile!

  3. Salve,da un periodo di tempo soffro di gonfiore alle gambe.In particolar modo alla sera il deposito è notevole e sopra le ginocchia noto dei cuscinetti.Mi è stata fatta di recente la diagnosi di”arteite gottosa”pur avendo l’uricemia nella norma e quasi tutti gli esami del sangue!Infatti non ho valori fuori posto e non so darmi una spiegazione.Dopo una laringite,a settembre,in un battibaleno mi si sono calcificati i corpi meniscali delle ginocchia in tempo zero!e non avevo MAI avuto problemi prima.Non so spiegarmi tutto questo.E’ possibile che ci sia un’attinenza fra gonfiore,calcificazione dei menischi e artrite gottosa(con uricemia regolare????)????Ho 50 anni e mai avuto problemi.Grazie!

  4. mia mamma novantenne un mese fa e caduta in casa,per fortuna niente di rotto solo paura e gran botta vicino al cocige dopo 2 giorni e scesa la botta con evidente sangue pisto che e sparito con crema e massaggi ,ora credo non so e è così a la gamba dal ginocchio un giù un po gonfia cosa puo essere? poi si sentiva debole e il cardioloco le ha sospeso il tareg 4o potrebbe essere un altro indizio? grazie.

  5. salve è da qualche giorno che ho dolore e verso sera mi si gonfia (non in modo eccessivo) una gamba, ho 44 anni, sono stata operata circa due anni fa ho tolto utero e un ovaio., non faccio vita sedentaria, cammino abbastanza, inoltre a giorni devo partire per un viaggio con parecchie ore di volo cosa mi consigliate?? grazie mille

  6. Ciao ho 44 anni da luglio ha cominciato gonfiarmi le gambe sopratutto la gamba destra , il ciclo che tardava a che 3 settimane . dopo esami di sangue Dott ha detto che e inizio menopausa . ora sto prendendo anticoncezionali zoely da 1 mese . ciclo .i e venuto regulare , pero non so perche ho gambe gonfie ? Qualcuno mi po dire che succede ? Grazie da Monica

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.