Come eliminare i pidocchi

Con la riapertura delle scuole, i genitori smettono di dormire sonni tranquilli sul fronte della ‘sicurezza capelli’, per così dire. La scuola è il primo veicolo di trasmissione dei pidocchi, e in particolare le bambine con i capelli lunghi possono essere ‘attaccate’ , anche se i maschietti non sono al riparo dal problema.

Fortunatamente i prodotti per eliminare i pidocchi non mancano, ma si tratta comunque di una procedura lunga e noiosa, che va protratta per alcuni giorni ed estesa a chiunque abbia contatti ravvicinati con il piccolo ‘untore’.

La prevenzione dei pidocchi

In commercio esistono inoltre degli shampoo e degli spray che consentono in qualche modo di fare una prevenzione rispetto al rischio di pidocchi: la loro arma vincente è rendere i capelli leggermente scivolosi, dando così vita ad una sorta di barriera protettiva che ostacola gli odiosi animaletti impedendo loro di arrampicarsi tra i capelli. Se i lendini scivolano via non riescono ad attecchire e a ‘insediarsi’ sulla testa del bambino, anche a fronte di contatto con altre teste ‘infestate’. Si tratta di prodotti solitamente a base vegetale, che non sono dannosi per i capelli e non li rendono unti, ma solo scivolosi, cosa che invece non fa l’aceto, indicato per il ‘dopo’, come suggerisce la tradizione popolare, ma inadeguato come arma preventiva, perchè non li rende sfuggenti. In generale, tutti i tipi di balsamo sono utili in tal senso, proprio per la loro capacità di rendere i capelli più scivolosi.

I prodotti contro i pidocchi

Se comunque non si è riusciti ad evitare il ‘contagio’ , ci sono shampoo, polveri e lozioni ad azione insetticida. Gli shampoo si usano in modo normale, solo che necessitano di un tempo di posa, come si fa con il balsamo: pochi minuti e poi si risciacquano. Differente la procedura per le lozioni e le polveri, che devono agire per circa trenta minuti, come del resto indicato nelle istruzioni; generalmente bisogna coprire i capelli con una cuffietta usa e getta, per consentire al prodotto di penetrare in profondità e svolgere al meglio la sua azione. Al termine del tempo, i capelli vanno comunque lavati, sempre con uno shampoo specifico contro i pidocchi.

L’aceto contro i pidocchi

Eliminare tutti le lendini non è facile, spesso occorre più di un trattamento e può essere necessario fare una sorta di ‘caccia al tesoro’, andando a cercarle una ad una, preferibilmente con un batuffolo di ovatta o cotone imbevuto di aceto. L’aceto è infatti un’arma nota e importante contro le lendini, ed è utile anche un risciacquo dell’intera capigliatura solo con acqua e aceto. L’importante è che i pidocchi vengano eliminati, perchè le lendini non sono altro che uova e, in quanto tali, non possono trasmettersi da una testa all’altra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.