Come è fatta una minimoto?

Come sono fatte le minimoto

Il motore è a 2 tempi (40 o 50cc), ed è alimentato a miscela; la velocità può raggiungere anche i 100 km/h. Questo motore ha un prezzo inferiore poiché è più leggero ed ha un’unione più semplice rispetto ad un motore a 4 tempi (90cc), e proprio per questo motivo viene usato sui mezzi di dimensioni ridotte.

Esiste una variante, che è il motore elettrico. La velocità in questo caso è di circa 10-15 km/h; attenzione però ai bambini. La batteria offre uno spazio percorribile delimitato, ma sufficiente. Il prezzo si aggira intorno a 150/180 euro per un modello base: a volte è possibile trovarli anche nei supermercati.

Raggruppando altre due categorie, possiamo citare: le Mini e le Midi. Queste due tipologie, si distinguono fra loro soltanto per le misure della ciclistica; il motore invece è assolutamente identico. Le Mini possono essere utilizzate in configurazione Junior da piloti giovani e servono da scuola per passare successivamente alle Midi.

Troviamo poi le pitbike, che sono dei modelli con una dimensione un pochino superiore; vengono prodotte in versione “motard” con delle gomme da pista o fuoristrada. Le pitbike hanno sospensioni e cambio simili in senso tecnico ad una moto grande.

Parliamo quindi di dimensioni, tornando alle classiche minimoto. Hanno una misura di circa 1 metro di lunghezza per 60 centimetri di altezza; il peso è di circa 20 kg.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.