Come si fa a calcolare le calorie del cioccolato?

Secondo le ultime statistiche in media, ogni anno, un italiano consuma almeno 3 kg di cioccolato. Le ragioni del successo del cioccolato vanno rintracciate in una serie di cause: innanzitutto, il cioccolato è buono e si mangia perché piace un po’ a tutti, sia grandi che piccoli; in secondo luogo, poi, sembra che il cioccolato contenga la feniletilamina, una sostanza euforizzante che agisce sulla serotonina e regala momenti di serenità.

Calorie del cioccolato

Se si considera che la produzione di feniletilamina viene stimolata da alcune sostanze, come appunto il cioccolato, ne deriva che siamo in presenza di una sorta di droga – nel senso più ampio del termine – e che non è facile rinunciare ad un sistema nervoso rilassato solo per non ingrassare.

Perchè il cioccolato fa ingrassare

Non tutte le cioccolate fanno ingrassare molto; tuttavia, in commercio ce ne sono alcune ricche di grassi e zuccheri che risultano particolarmente nocive per la linea di uomini e donne.  Molto, quindi dipende dalla tipologia di cioccolato: quello al latte, ad esempio contiene di sicuro più calorie di quello fondente. In sostanza, non è tanto il cioccolato che fa ingrassare quanto gli zuccheri.

Pertanto, il cioccolato non deve essere criminalizzato in todo perché gli effetti negativi dipendono anche dalla volontà delle persone e dalla loro capacità di contenersi nel mangiare questo prodotto tanto buono quanto pericoloso per la salute.

Un piccolo pezzo di cioccolato al giorno, tuttavia, non produce danni irreparabili al corpo mentre l’abuso di cioccolato e la sua ingestione spensierata e incontrollata nell’arco della giornata può avere conseguenze sul fisico decisamente più marcate.

Sicuramente  il cioccolato è utile a livello psicologico, ma chi non svolge attività fisica deve assolutamente contenersi, altrimenti rischia di inficiare i sacrifici magari affrontati in altro contesto.

Come si fa a calcolare le calorie del cioccolato

I tipi di cioccolato

In generale, è possibile distinguere tre diversi tipi di cioccolato: quello fondente, quello al latte e il cioccolato bianco.

Gli ingredienti del cioccolato fondente sono il burro di cacao (25%), la pasta di cacao (43%) e lo zucchero.  Nella varietà extrafondente, il burro sale al 28% ed il cacao al 45%.

Gli ingredienti del cioccolato al latte sono la pasta di cacao, il burro di cacao, lo zucchero (55%) e il latte (concentrato o in polvere). Il latte occupa il 14% dello ‘spazio’, lo zucchero (saccarosio) arriva al 55% e per il resto è cacao.
Gli ingredienti del cioccolato al latte sono il burro di cacao e il saccarosio. Manca il cacao mentre lo zucchero non supera il 55%, il 20% deve essere burro e il resto è latte.
Per gli estimatori, il vero cioccolato è quello fondente, caratterizzato dalla presenza di pochi zuccheri e molto cacao. E’ evidente che gli zuccheri influenzano il sapore complessivo e hanno un ruolo importante in termini di sapore. Infatti è convinzione generale il fatto che gli amanti del cioccolato al latte apprezzino in realtà gli zuccheri piuttosto che il cacao in sè per sè.

Calcolare le calorie del cioccolato

Di seguito le calorie del cioccolato calcolate per ogni 100 gr di prodotto:

Fondente: 520
Latte: 550
Nocciole e cacao: 560
Gianduia: 509
Bianco: 540

Una risposta

  1. carla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.