Come arredare una casa prefabbricata?

Classico o moderno, minimal o esuberante, romantico o etnico: non importa cosa sceglierete per arredare la vostra casa in legno: l’importante è che sia uno stile che rispecchi la vostra personalità.

La fase d’arredo, che per alcuni è una delizia, per altri può essere una croce.

Eccovi, quindi, alcuni consigli su come procedere, sia per la zona giorno che per la zona notte.

Prima di capire come arredare una casa prefabbricata in legno, suddividiamola idealmente in due grandi aree distinte: la zona giorno e la zona notte.

Arredare la zona giorno di una casa prefabbricata

Avete scelto che il vostro nido fosse una casa prefabbricata in legno, perché volete vivere in un ambiente caldo, salubre e confortevole.

Perché per voi questa scelta non è incompatibile con una scelta di responsabilità nei confronti del futuro del nostro pianeta.

E anche perché, non da ultimo, la scelta di una casa in legno vi garantisce di contenere le spese, ed utilizzare i soldi risparmiati per ciò che più vi sta a cuore.

Arredare la zona giorno di una casa prefabbricata in legno

Se questo “identikit” corrisponde al vero, è molto probabile che voi siate anche quel genere di persone attente ad ogni minimo dettaglio che andrà a costituire la vostra abitazione.

Ciò significa che una volta completata la struttura della vostra casa, per la quale vi siete rivolti ad una delle tante ditte specializzate presenti sul mercato italiano, inizierete ad occuparvi dell’arredo.

Arredamento più adatto alla propria personalità

Capire come dar forma all’ambiente in cui trascorreremo la nostra vita non è semplice come si pensa.

Se è vero che alcuni hanno le idee chiarissime su come dovrà essere ogni angolo della propria casa già molto prima di vederla realizzata, per molti altri non è affatto così.

Ed il fatto che oggi l’offerta di mobili e complementi d’arredo sia così vasta, molto più che 40 o 50 anni fa, non aiuta certamente a schiarirsi le idee.

Il passo preliminare per la scelta e l’acquisto dell’arredo è individuare quale sia lo stile più adatto alla propria personalità.

In questa fase non commettete un errore purtroppo comune: non fatevi trasportare dall’istinto del momento, ricordate che ciò che scegliete oggi sarà ciò che vi circonderà per anni e anni!

Fattore tempo

Specie se siete orientati verso uno stile più deciso, considerate il fattore tempo: un arredo troppo particolare nel tempo vi stancherà, e vi vedrete costretti a cambiarlo anche se esso sarà ancora perfettamente funzionante.

Vi consigliamo di visitare molti centri d’esposizione mobili prima di aprire il portafogli, e di trarre esperienza dal ricordo degli ambienti domestici in cui vi siete trovati dalla vostra infanzia fino ad oggi.

La casa di famiglia, in primis, ma anche case di parenti e amici che avete visitato.

La vostra memoria vi indirizzerà sul tipo d’ambiente che vi fa sentire più a vostro agio.

O quantomeno vi potrebbe permettere di escludere quali stili d’arredo proprio non fanno per voi.

Zona giorno in una casa prefabbricata: armonia o contrasto?

La casa prefabbricata in legno in cui andrete a vivere può avere più o meno elementi in legno in vista, ma ne avrà inevitabilmente alcuni.

Quindi per orientarvi nelle scelte di mobili e complementi potreste anche cercare di stabilire se siete più inclini ad una soluzione estetica di contrasto o d’armonia.

Preferite, cioè, che l’arredo della vostra casa sia in contrasto con il carattere rustico o naturale del legno, o che sia in linea con esso?

Per una scelta che prediliga un accostamento di contrasto rispetto al legno, potete arredare la zona giorno in stile minimal o in stile moderno.

Un soggiorno ed una cucina minimal concedono molto allo spazio, nel senso che non sono ambienti ricchi di mobili o altro, ma sono invece scarni, essenziali.

I mobili che dovrete in questo caso acquistare hanno linee semplici, il più delle volte dal design ricercato.

Il ruolo dei colori sarà altrettanto decisivo, e per una zona giorno minimal sarebbe adatto l’uso di poche tinte. Se non volete sbagliare, il bianco è un must per lo stile minimal.

Stile moderno

Lo stile moderno ama azzardare maggiormente con i colori, ma anche con gli accostamenti.

Elementi in legno insieme all’acciaio, divani i cui colori forti siano in contrasto con tappezzeria e pareti, e molto altro ancora.

Stile rustico e romantico

Se amate l’idea di un’armonia tra il vostro “guscio” ed il suo interno, vi si presentano due opzioni, una più calda dell’altra: stile rustico e stile romantico.

Il primo si otterrà scegliendo:

  • un pavimento in parquet, in pietra grezza o in cotto,
  • una cucina in legno, così come in legno saranno credenze, tavoli e sedie da cucina.
  • il soggiorno sarà con mobili in legno e divani dai colori caldi.

Uno stile romantico, infine, tanto amato dalle donne, vede ugualmente il legno come suo protagonista, tuttavia un legno di solito dipinto con colori pastello:

  • verde
  • rosa
  • panna
  • celeste.

Le forme sono in generale più delicate di quelle esibite dall’arredo rustico prima descritto.

Arredare la zona notte di una casa prefabbricata in legno

Il luogo in cui cerchiamo ristoro alla fine delle nostre giornate deve essere come un caldo abbraccio che arrivi a consolarci dopo le fatiche quotidiane e ci accompagni dolcemente tra le braccia di Morfeo.

Dedichiamo quindi al come arredare una casa prefabbricata nella zona notte, dunque, la meritata attenzione.

Arredare la zona notte di una casa prefabbricata in legno

La zona notte si compone essenzialmente delle camere da letto che, solitamente, sono due:

  • una matrimoniale
  • una con letti singoli (tanti quanti sono i figli)

oppure una camera da letto principale ed una per gli ospiti.

I monolocali

Nel caso di monolocali, rifugi o loft, vi è di solito una sola stanza da letto.

Nei casi di piccole abitazioni dei generi ora menzionati (monolocale, rifugio/baita, loft) non è raro che zona giorno e zona notte siano parte di un unico ambiente.

La casa è divisa solo idealmente, e si parla di angolo cottura (cucina), angolo giorno (sala da pranzo e soggiorno insieme) ed angolo notte (letto, comodini e armadi).

Solo la sala da bagno, naturalmente, è isolata mediante pareti interne.

Questa scelta, cui a volte ci si vede costretti quando lo spazio è ridotto, solleva dal problema di dovere o meno accordare l’arredo della zona giorno con quello della zona notte dal momento che la zona è unica.

Ciò significa, però, che si dovrà scegliere un solo stile d’arredo tale che si addica ad ogni angolo della casa.

Non sarebbe certo bello vedere, in un unico piccolo ambiente, mobili di differenti ispirazioni accostati in modo disarmonico.

La maggior parte delle abitazioni, purtroppo o per fortuna nessuno può dirlo, è divisa però in più stanze.

Ecco allora che si ripropone a ragione la questione di cui sopra: zona giorno e zona notte devono o no accordarsi fra loro? Sappiate che non c’è una regola a riguardo, né una scelta è più elegante o migliore dell’altra.

L’unico criterio da seguire per decidere se arredare la zona notte in modo simile alla zona giorno è il vostro gusto.

L’arredo moderno per la zona notte

Gli amanti delle linee moderne e del design d’avanguardia potranno rinunciare a un arredo moderno per camere da letto ed eventuale bagno annesso alle camere.

La casa prefabbricata in legno, infatti, non impone alcun limite per le vostre scelte d’arredo.

Anche perchè sarete voi stessi a stabilire in fase di progettazione molti aspetti decisivi che la vostra abitazione dovrà avere una volta terminata.

Se sapete sin dall’inizio, quindi, di desiderare una camera da letto moderna, potrete scegliere pareti in cui il legno

  • o non è in vista
  • o è lavorato a macchina (con un effetto meno grezzo).

Nell’arredare una casa prefabbricata l’accostamento con un arredo moderno, in questo modo, non sarà brusco.

Accostamenti dolci

Immaginate una camera matrimoniale con pareti in legno chiaro levigato, pavimento con piastrelle neutre ed un grande tappeto monocromatico, e mobilio ultramoderno.

Un letto matrimoniale con struttura lineare, semplice, dello stesso colore del legno delle pareti, posizionato a centro camera; alle sue spalle, in alto, una grande tela con motivi astratti che richiami i colori di armadio e comodini.

Questi, a loro volta, avranno linee molto pulite, e saranno rigorosamente monocromatici e dalle forme semplici ma attuali. Un arredo senza fronzoli, dunque, ma ricercato nelle forme.

Per dare un maggior senso di ricercatezza nel design si può far ricorso ad un’illuminazione “nascosta”. Ovvero ottenuta con lampade non a vista incassate in interstizi realizzati ad hoc tra le pareti e il soffitto.

L’arredo classico per la zona notte

Immaginiamo che abbiate pensato di farvi montare delle pareti con legno in vista (sia esterno che interno), o addirittura con sezioni di tronchi lavorati a mano, per un effetto ancora più grezzo e naturale.

Amate l’idea di una zona notte dal gusto classico, se non romantico addirittura. Il legno sarà il vostro più prezioso alleato anche per l’arredo d’interni, allora.

Prendiamo la camera matrimoniale raffigurata nella foto. Abbiamo travi in vista e pavimento in parquet, e si è scelto un mobilio dello stesso colore di travi e parquet, per un effetto d’estrema armonia.

La struttura portante del letto ha forme dolci, non spigolose, come non spigolose sono le forme di cassettiera e comodini.

I colori sono in generale colori caldi, e l’illuminazione, non fortissima, è affidata a lampade disposte sapientemente nella stanza.

A differenza degli ambienti moderni e minimal, gli ambienti classici sono pieni di complementi d’arredo ed abbellimenti vari: quindi largo a tende, tappeti, poltrone vintage, ecc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.