Che cos’è il kirigami?

Il kirigami è una tecnica giapponese tra le più amate da chi adora lavorare con la carta. Questa tecnica permette di realizzare con questo materiale tanto comune delle forme tridimensionali di ogni tipo. Si tratta di una variante dell’origami, da cui si differenzia nel modo di utilizzo della carta. Il kirigami è una vera e propria forma d’arte espressa intagliando e piegando la carta.

L’arte del kirigami

Il kirigami è una tecnica giapponese tra le più amate da chi adora lavorare con la carta. Questa tecnica permette di realizzare con questo materiale tanto comune delle forme tridimensionali di ogni tipo.

Si tratta di una variante dell’origami, da cui si differenzia nel modo di utilizzo della carta. In effetti è una vera e propria forma d’arte espressa intagliando e piegando la carta.

La parola trova il significato del suo termine nel giapponese dove la parola “kiru” significa tagliare e “kami” carta. Ecco spiegato come questa tecnica consista nell’intagliare e piegare la carta per creare delle forme tridimensionali.

Si parte da un foglio unico e non vengono asportati pezzi. L’artista è in grado di realizzare delle opere uniche che mantengono delle linee semplici e pulite.

Il kirigami è una variante del noto origami, ma con delle differenze sostanziali. Nell’origami infatti non è possibile tagliare la carta.

kirigami

Come fare un kirigami

Per prima cosa vengono eseguiti tutti i tagli che servono e si ottiene in questo modo una base che verrà piegata e appiattita per creare un modello. La fase di intaglio è molto importante.

I modelli sono di solito simmetrici e rappresentano forme geometriche, figurative e strutture architettoniche. Le realizzazioni prendono forma quando il foglio viene aperto. L’apertura può essere di 90 gradi e raggiungere anche i 180 gradi.

È possibile dar vita a festoni che non sono tridimensionali ma molto belli e divertenti e anche tante altre realizzazioni originali. Man mano che imparerete il metodo sarete in grado di creare strutture bellissime che possono rappresentare tutto quello che desiderate.

Il vostro primo kirigami

Il primo passo nel mondo del kirigami è solitamente quello di creare delle bamboline di carta che si tengono la mano, usando un solo foglio di carta. L’utilizzo di un unico foglio è la regola fondamentale di questa tecnica.

Per prima cosa dovrete piegare il voglio a metà, e ripiegarlo poi sempre a metà per 3 volte. In questo modo avrete un rettangolino.

A questo punto potete disegnare il soggetto. Si tratta in questo caso di realizzare delle bambole ma allo stesso modo potrete creare anche altre figure.

Dovrete disegnare soltanto metà del soggetto che state realizzando. Iniziate con un mezzo ovale che sarà la testa ella bambola, procedendo poi con il collo e con il braccio.

Dovrete creare un punto di unione e quindi la mando deve toccare il bordo del rettangolo. Disegnate poi il busto e la gonna e infine una sola gamba.

Arriva ora il momento di usare le forbici. È bene usare uno strumento che permetta di tagliare bene, per evitare problemi.

La precisione è di fondamentale importanza, dovrete infatti seguire i contorni che avete tracciato con estrema attenzione.

Quando avrete ottenuto la figura base potrete aprirla. Dovrete essere molto delicati per evitare che la carta si strappi. Il lavoro è fatto e avrete creato il vostro primo capolavoro di carta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.