Come sono le case prefabbricate Bioliving?

Costruzioni bioenergetiche: è questa la definizione che la Bioliving dà del proprio lavoro. Quest’azienda piemontese si occupa, infatti, di case in legno ed in laterizio realizzate secondo i parametri della bioedilizia, ovvero mirate alla massima efficienza energetica. La Bioliving effettua anche ristrutturazioni di immobili già esistenti.

case prefabbricate bioliving

Architettura e risparmio energetico sono i due interessi che hanno mosso un piccolo gruppo di professionisti a dar vita alla Bioliving, azienda della provincia di Cuneo che si occupa di bioarchitettura. Costruire case non solo sicure e belle, ma anche a basso consumo energetico è l’obbiettivo che la Bioliving si è posto anni fa e che ad oggi le ha consentito di realizzare ville, case, condomini ad alta efficienza energetica e di ristrutturare abitazioni già esistenti affinché le loro prestazioni energetiche (cioè il rapporto tra i consumi ed i benefici) risultasse migliorato.

Nell’interessarsi alle costruzioni a basso impatto ambientale, la Bioliving ha scelto di non accantonare del tutto l’edilizia tradizionale nostrana, quella del mattone, ma ha preferito lavorare a tipologie abitative realizzate in laterizio ma ottimizzate dal punto di vista della coibentazione. Oltre alle case prefabbricate in legno, cioè, l’azienda di Cuneo offre anche case in laterizio realizzate però con speciali tecniche volte ad isolare al meglio l’ambiente domestico, in modo da ridurre i consumi energetici.

Questo approccio forse mette maggiormente a loro agio coloro che sono ancora scettici rispetto alle più innovative tecniche di costruzioni. Le case prefabbricate in legno, infatti, fiore all’occhiello della moderna bioedilizia, destano ancora alcuni dubbi negli italiani, poco avvezzi all’idea di abitazioni che non siano in cemento armato. Grazie ad aziende come la Bioliving, però, si sta cercando di illustrare quanto siano efficienti e sicure questo tipo di abitazioni, che oltre al rispetto per l’ambiente promettono anche risparmi economici, maggiore sicurezza ed eguale versatilità estetica.

Contenuti della guida:

Le case

Il lavoro della Bioliving è incentrato tanto sulla realizzazione di nuove abitazioni, quanto sul miglioramento delle abitazioni già esistenti; diverse anche le tipologie abitative costruite da zero dall’azienda cuneese:

  • Bioedilizia precostruita
  • Edilizia tradizionale
  • Riqualificazione energetica

La bioedilizia precostruita è quel settore produttivo della Bioliving dedicato alle case prefabbricate in legno. La tecnica della prefabbricazione consente tempi di realizzazione ridotti di circa il 40% rispetto all’edilizia tradizionale: in fabbrica vengono prodotte le varie componenti della futura casa, poi rapidamente assemblate a secco in cantiere. Questa tecnica non limita in alcun modo le potenzialità architettoniche e stilistiche delle abitazioni: i committenti potranno scegliere in totale libertà che forma e che aspetto avrà la loro casa bioclimatica. Il risparmio energetico è il punto fermo di questo tipo di abitazioni, suddivise dalla Bioliving in quattro tipologie strutturali (Eco, Standard, Bio, X-Lam), tipologie che si differenziano tra loro in base sia al sistema costruttivo che in base allo spessore dell’involucro o cappotto termico (rivestimento esterno multistrato indispensabile per isolare l’interno dell’abitazione).

L’edilizia tradizionale è la combinazione della Bioliving tra tradizione e innovazione. Queste costruzioni prevedono infatti murature in laterizio (classico o porizzato) e sistemi a cappotto multistrato, utili per rendere efficienti le prestazioni energetiche delle abitazioni.

Questo stesso obbiettivo, il miglioramento delle prestazioni energetiche, è quello che orienta infine i lavori di ristrutturazioni della Bioliving.

I materiali

Le case prefabbricate in legno della Bioliving sono caratterizzate dall’impiego di materiali naturali biocompatibili. Legno d’abete rosso in primis, per le strutture portanti, e diversi materiali coibentanti per l’involucro termico: lana di roccia, fermacell, pannelli OSB, cartongesso. Lo spessore delle pareti esterne e degli involucri termici varia, naturalmente, a seconda delle tipologie prescelte e delle esigenze dei clienti.

Le case Bioliving realizzate secondo standard più tradizionali, invece, hanno strutture portanti in mattoni legati con malta cementizia e blocchi isolanti in laterizio, e solai in laterocemento. Gli involucri termici per l’edilizia tradizionale della Bioliving sono realizzati con strati di polistirene e con fibra di legno, pannelli OSB e fermacell.

Il sistema a cappotto è il fulcro del lavoro della Bioliving per il risparmio energetico. Sia per le nuove costruzioni che per gli immobili esistenti, infatti, migliorare le proprietà isolanti delle strutture portanti (in legno o laterizio) è essenziale per avere un reale risparmio energetico: il calore prodotto internamente non verrà disperso e quindi sprecato, così come la ventilazione estiva, che non sarà generata invano.

Info e contatti

Bioliving S.r.l. può essere contattata mediante i seguenti recapiti:

Via della Motorizzazione, 2E

12100 Madonna dell’Olmo (CN)

Tel.: +39 0171 412817

Fax: +39 0171 412856

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.