Bicicletta: city bike o mountain bike?

Per chi vuole mantenersi in forma, oltre all’attività fisica in palestra, l’ideale è recarsi a lavoro e fare lunghe passeggiate grazie all’utilizzo della bicicletta. Una sana e buona abitudine che permette un notevole risparmio di costi di carburante e ticket per il parcheggio a vantaggio di una perfetta forma fisica. Il problema, però, nasce nel momento in cui si decide di acquistare una bicicletta: quale scegliere? Meglio una bicicletta da città o una mountain bike? O preferite la bici da corsa? E poi, qual è la misura giusta?

bicicletta da città mountain bike

Insomma, prima dell’acquisto è necessario valutare bene determinati parametri per fare la scelta giusta.

La maggior parte delle persone sceglie la propria bicicletta in base alla marca e al modello di prestigio, senza prestare la minima attenzione a determinati particolari.

La misura della bicicletta, ad esempio, è un fattore importantissimo che non deve essere assolutamente trascurato.

La giusta misura, infatti, non comporta nessun tipo di affaticamento a livello muscolare e, soprattutto, garantisce la giusta postura della schiena con una serie di benefici a livello salutare.

In questo modo, potrete usare agevolmente la vostra bicicletta sia in ambito sportivo sia come mezzo di trasporto per brevi spostamenti nel centro cittadino.

Anche se le biciclette sono prodotte tutte allo stesso modo e con la stessa componentistica, c’è una sostanziale differenza tra i vari modelli. Esistono, infatti, modelli grandi, piccoli, da corsa e da città, ognuno con delle caratteristiche specifiche e variabili in base alle esigenze del consumatore.

Scegliere una mountain-bike anziché una bici ibrida è solo una questione soggettiva e di gusto: l’importante è capire quale uso se ne deve fare.

Se siete amanti dell’off-road, delle stradine impervie e dei sentieri di alta montagna, allora la scelta ideale sarebbe una mountain-bike, progettata e allestita per questo tipo di attività ma utilizzabile anche per una semplice passeggiata in centro.

Viceversa, se amate girare per la città, per i parchi urbani e utilizzate la bici giusto per hobby, la soluzione migliore sarà sicuramente una city-bike o un’ibrida.

Come scegliere la bicicletta giusta?

Acquistare una bicicletta – avrete capito subito – non è un’impresa semplice anche perchè il mercato offre numerose possibilità che variano in base al prezzo, ai modelli. Essere informati e capire cosa meglio si adatta a noi significa comprare la bicicletta perfetta.

Tipologie di bicicletta da comprare

Per prima cosa bisogna comprendere qual è la bicicletta migliore per noi. La prima decisione fondamentale è il modello di bici tra quelli disponibili. In generale le tipologie di biciclette tra cui scegliere sono quattro:

Bici classica

Quella tradizionale, dei nostri nonni, per capirci. Esiste ancora e va comunque di moda. Comoda, elegante, minimalista perchè senza cambio e senza accessori particolari se non la celebre pompa di gonfiagggio.

Esiste in vari modelli, distinti tra “per uomo” e “per donna”, e per dimensioni, dalla piccola “Graziella” a quelle classicissime con le ruote grandi.

la “Graziella”

Quella a “canna dritta” sono da uomo, quelle a “canna curva” da donna, e questo perchè la conformazione aiutava nell’uso in passato, quando le donne portavano rigorosamente la gonna ed era difficile usare una bici a cannna dritta.

Bici classica da donna a canna curva
Bici classica da uomo a canna dritta

Ma l’uomo romantico, che indossava invece pantaloni, poteva portare a spasso l’amata seduta sulla canna. 

Rappresenta la vera bici da passeggio, da svago, ovviamente in piano, perchè non ama affatto le salite. Sicuramente la più vintage e quella con maggiore attenzione allo stile.

City bike o bici ibrida

La city bike, detta anche da alcuni bici ibrida, è un compromesso tra la mountain bike e una bicicletta classica. Anzi, ne rappresenta in pieno l’evoluzione tecnologica.

Sono di solito più performanti delle classiche e più veloci delle mountain bike. Rappresentano una scelta perfetta in città perché garantiscono velocità, durata e comfort. 

Sono biciclette che – come le classiche – hanno ruote grandi e sedile largo, oltre al manubrio orizzontale per una postura comoda e adatta a tutti.

Possono essere con e senza cambio. Quelle prive hanno bisogno di minore manutenzione, ma sono più adatte in pianura.

Mountain bike

Sono delle biciclette molto popolari che hanno avuto un grande successo emergendo circa venti anni fa.

Hanno delle ruote spesse di solito con il battistrada tassellato e una struttura molto robusta. Sono in grado di sostenere tragitti difficili senza subire danni.

Mountain bike in alluminio

Le mountain bike non sono veloci come le bici da corsa e questo aumenta la loro durata e il confort. È bene sapere che in alcuni casi per molte persone non è necessario comprare una mountain bike con numerose funzioni e di alta qualità.

Anche se le mountain bike hanno solitamente prezzi accessibili il loro costo varia e se non è una scelta ponderata, acquistare una mountain bike può molto spesso significare spendere di più per caratteristiche inutili.

Bicicletta da corsa

Le biciclette da corsa – infine – sono le velociste del mondo bici e nascono per correre sulle strade asfaltate. Hanno delle ruote sottilissime (per ridurre l’attrito), sono molto leggere e hanno una posizione da corsa che tende a fare piegare in avanti chi guida.

Bici da corsa

Questo modello di bicicletta è adatto per le lunghe distanze a alta velocità, quindi sportivi motivati, sicuramente non per i passeggio. Le biciclette da corsa non sono robuste come le altre e non hanno una lunga durata.

Acquisto intelligente della bici

Quando avrete individuato il modello di bicicletta migliore per voi, potrete passare all’acquisto vero e proprio seguendo alcune indicazioni che vi aiuteranno nell’impresa.

Provate il modello di bici che vi interessa

Quando avrete capito quale modello di bicicletta vi interessa, provatelo. In questo modo sarete certi di fare la scelta giusta.

Chiedete a un amico che ha il modello che vi piace di prestarvi la sua bicicletta per fare un bel giro di prova. Una ventina di minuti sono sufficienti per capire la comodità del modello e quanto sia adatto a voi.

Valutate il rapporto qualità prezzo

Ovviamente risparmiare è molto spesso una prerogativa anche quando si acquista una bicicletta. Quando si tratta però di questo tipo di prodotti molto spesso si ottiene quello che si paga.

Spesso è bene valutare che è un acquisto a lungo termine dove è sicuramente importante risparmiare ma anche comprare un prodotto di qualità anche se significa dover spendere qualcosa in più. Resistete al risparmio forzato per evitare futuri pentimenti.

Recatevi in un negozio di biciclette

L’acquisto di bici su internet o nei grandi centri commerciali è molto diffuso ma molto spesso i negozi locali sono la miglior soluzione. Le persone che vi lavorano hanno quasi sempre una vera e propria passione per le bici e sapranno indirizzarvi e consigliarvi al meglio.

Comprare una bicicletta di seconda mano

Il miglior modo per comprare una bicicletta decente è sicuramente spendere qualcosina in più. Una soluzione per avere un prodotto di qualità rientrando in un budget limitando è quella di comprare una bici usata.

Ovviamente dovrete ricavare tutte le informazioni riguardo quello che desiderate acquistare e fare una prova per controllare che tutto sia come deve.

City-bike: caratteristiche

Andiamo ora ad approfondire nel dettaglio i due modelli di bici più diffusi oggigiorno: la mountain bike e la city bike. 

City-bike

Al contrario del modello da montagna, la city-bike ha una struttura  “gentile” con un telaio sottile, leggero, agile e spesso curato nel design; caratterizzata da:

  • sella molleggiata
  • parafanghi
  • manubrio alto per una guida in posizione eretta

Tra i vari optional, troviamo

  • portapacchi
  • cestino contenitore molto utili per le commesse veloci.

Generalmente, questo tipo di bicicletta è consigliata a chi effettua brevi spostamenti nel centro cittadino, evitando lo stress dell’auto, del traffico e dei parcheggi.

La nota negativa: essendo priva dei rapporti multipli, con la city bike non è possibile calibrare ed ottimizzare le salite e le discese.

Una valida alternativa potrebbe essere la bicicletta ibrida. E’ una tipologia di bici molto diffusa nel Nord Europa e che si sta diffondendo molto velocemente anche in Italia.

La particolarità sta in un motorino elettrico che si “carica” di energia con la pedalata. Questa energia viene rilasciata ogni qualvolta se ne ha necessità, con il vantaggio di avere una pedalata “assistita” con un minimo sforzo fisico.

A causa di quest’accumulatore elettrico, le ibride hanno un telaio abbastanza pesante ma che le rende perfette per fare lunghissime passeggiate fuori città.

Mountain bike: caratteristiche

Questo modello di bicicletta ha un telaio che deve essere per forza molto robusto, ed è realizzato in alluminio o in fibra di carbonio e con struttura di tipo rinforzato; ha ruote larghe e manubrio dotato di sospensioni per attutire colpi bruschi e strade sterrate. Spesso le sospensioni sono presenti anche nella sezione collegata alla ruota posteriore.

Dotata naturalmnte di doppio cambio, anteriore e posteriore, che può arrivare a sei rapporti nel posteriore e tre nell’anteriore.

Disponibili vari optional come la pompa per il gonfiaggio gomme, la leva per smontare i copertoni in caso di foratura, i parafanghi, e le protezioni per evitare che sporco e detriti, ma anche urti, possano rovinare gli ingranaggi, la catena e il carter.

Come già accennato, la mountain bike nasce come bicicletta da montagna ma può essere tranquillamente utilizzata per l’uso cittadino. Basta equipaggiarla con appositi segnalatori luminosi e catarifrangenti così come previsti dal codice stradale.

Tenete sempre presente però che, per come è fatta, questa tipologia di bici non è l’ideale per le strade asfaltate, poiché si pedala con maggiore fatica. L’asfalto, inoltre, usura velocemente i tasselli delle gomme, che sono invece conformati per essere utilizzati sul terreno.

Mountain bike come sport

La stagione estiva è ideale per dedicarsi ad attività sportive che in inverno abbiamo trascurato o messo da parte a causa di impegni e lavoro. Una delle discipline che viene rivalutata durante i mesi estivi è la mountain bike.

Questo sport si sta diffondendo parecchio anche tra le donne, ed ha davvero tanti benefici per la salute, a partire dalla possibilità di tonificare il corpo e perdere qualche chilo in più.

Come abbiamo detto la mountain è una bicicletta adatta, per la sua conformazione, a percorrere vari tipi di terreno, quindi è perfetta per le escursioni in montagna.

Sono sempre di più i vacanzieri che scelgono di mettersi in sella alla propria mountain bike per viaggiare e conoscere posti nuovi, attraverso itinerari sportivi o culturali.

Se si decide si praticare la mountain bike è necessario essere preparati dal punto di vista atletico.

Questo è uno sport di resistenza, che allena in particolare le gambe ed il cuore. Rispetto alla tradizionale bicicletta da corsa, la mountain bike è un’attività più completa e dinamica, perché ci si muove spesso sulla sella per superare le difficoltà del terreno e gli eventuali ostacoli presenti sul tragitto.

Chi soffre di problemi articolari, alle caviglie e alle ginocchia, dovrebbe praticare questa disciplina, poiché le rinforza e le rende più flessibili. La mountain bike, inoltre, permette di tenere in costante allenamento il cervello.

Chi guida una mountain bike deve saper scegliere i percorsi migliori per affrontare terreni e pendenze anche pericolosi, ed è sempre attento ed impegnato ad adottare la tecnica di guida più corretta per essere più sicuro.

Come alimentarsi per la mountain bike

Poiché si tratta di una disciplina che richiede molta energia, è consigliabile praticarla dopo aver fatto uno spuntino che preveda alimenti a base di carboidrati: frutta fresca e secca, pane tostato, fette biscottate, vanno bene se l’escursione è di breve durata e non molto intensa. Se invece il tragitto è più lungo, portate con voi altri alimenti di questo tipo e qualche barretta energetica.

Nel caso di giri lunghi, si consiglia di aggiungere un po’ di sali minerali all’acqua che portate in borraccia. Per le donne, la mountain bike è lo sport ideale per bruciare i grassi in eccesso.

Per ottenere questo risultato bisognerebbe mantenere un ritmo che non faccia superare l’80% della propria frequenza cardiaca massima e faccia utilizzare il meccanismo aerobico per almeno 90 minuti, senza tralasciare una corretta respirazione durante il percorso (alternare inspirazione con il naso ed espirazione con la bocca).

Sicurezza in mountain bike

E’ importante seguire qualche accorgimento per utilizzare la mountain bike in totale sicurezza.

Per esempio, indossare sempre il casco ed eventualmente i guanti (che servono a proteggere da escoriazioni e ferite), indossare le scarpe giuste (meglio optare per scarponcini leggeri per il trekking, se non si hanno quelle tecniche), indossare abbigliamento sintetico e non dimenticare gli occhiali, che proteggono gli occhi dal vento, dalla polvere, dal contatto con gli insetti.

Per evitare cadute che potrebbero essere anche rovinose, guidate sempre con prudenza e moderazione, soprattutto nei percorsi fuoristrada. E’ inoltre buona norma non avventurarsi in sentieri sconosciuti, programmate sempre il percorso da seguire in base alle vostre conoscenze e possibilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.