Betulla contro cellulite e buccia d’arancia

Uno dei rimedi naturali più efficaci contro gli odiosi inestetismi della cellulite e della pelle a buccia d’arancia è la betulla. Si tratta di una pianta dalle tante qualità, in grado di combattere la ritenzione idrica.

I principi contenuti nelle foglie di betulla, infatti, stimolano l’eliminazione dell’acido urico e di tutto quel che va a formare il nodulino di cellulite.

Di conseguenza, è preferibile assumerla per via orale, in modo che la sostanza abbia la possibilità di agire dall’interno, nel cuore del problema, lì dove i flussi circolatori si inceppano o malfunzionano. La betulla sotto forma di integratore va assunta sempre rigorosamente sotto controllo medico, per verificare che sia adatta alle proprie condizioni individuali. In alternativa, si può applicare direttamente sulle zone critiche, sotto forma di crema od olio per il massaggio.

Betulla contro cellulite e buccia d'arancia

Olio di betulla

Il massaggio è fondamentale contro la cellulite,  non solo quello professionale, fatto nei centri specializzati, ma anche e soprattutto quello da fare in casa dopo la doccia o più di una volta al giorno, se necessario.

Massaggiare la pelle con movimenti circolari, descrivendo ampi cerchi e muovendo dal basso verso l’alto ha l’importante effetto di stimolare la circolazione, e se a questo si aggiungono le proprietà di rimedi naturali come la betulla l’azione del massaggio risulta notevolmente potenziata.

L’olio di betulla, in questo caso, riesce a penetrare nell’epidermide e ad agire in profondità, direttamente dall’interno, aiutando la pelle a ritrovare un aspetto tonico ed elastico.

Ovviamente i risultati non saranno immediati, occorre un’applicazione costante, una o due volte al giorno, tipicamente al mttino e alla sera, per almeno alcune settimane. Inoltre, l’intervento della betulla va sostanziato con alimentazione equilibrata e, possibilmente, attività fisica.

Gli ingredienti per un impacco alla betulla anticellulite

La betulla non garantisce risultati duraturi o eccezionali, è semplicemente un’arma in più, da utilizzare per via esterna. Anche in forma di impacco, da fare una volta alla settimana, quando si ha un po’ di tempo a disposizione. La betulla serve a depurare la pelle, l’argilla a rendere denso il composto, l’olio essenziale di limone a renderlo astringente e anche leggermente profumato, mentre i semi di finocchio a sgonfiare i tessuti. Ogni ingrediente svolge insomma un ruolo ben preciso che massimizza e completa quello della betulla. Le dosi si intendono sufficienti per un solo impacco per una sola persona, che va preparato immediatamente prima dell’uso della mistura.

estratto fluido di betulla q.b.

3 cucchiai di argilla bianca

10 gocce di olio essenziale di limone

5 gr di semi di finocchio

La preparazione dell’impacco

Mescolare l’argilla e l’estratto di betulla con energia, in modo da avere un impasto denso e omogeneo, ma abbastanza fluido da poter esser spalmato. Eventualmente, si può aggiungere un poco di acqua tiepida per ammorbidirlo, unendola poca alla volta per evitare di “annacquare” il composto. Poi si mettono i semi di finocchio e solo alla fine l’olio essenziale, mescolando ancora brevemente. L’impacco è pronto per essere applicato sulle zone del corpo che presentano il problema della cellulite, e per renderlo ancora più efficace di puo’ scegliere di coprirlo con la pellicola trasparente; in ogni caso il tempo di posa è compreso fra i 20 e i 30 minuti, non di più. Per risciacquare si usa l’acqua tiepida, che aiuta a eliminare bene il composto, e chi ce la fa può terminare con il classico getto di acqua fredda, rivitalizzante e stimolante per la circolazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.