Curarsi con le erbe - articoli in archivio

  • La camelia: caratteristiche e proprietà

  • La camelia è un fiore di diverse forme e colori che nasce da una pianta delicata e profumata, contraddistinta dalla fioritura di boccioli dai diversi profumi e dai diversi significati. Si riteneva in passato che le sue radici contenessero del liquido velenoso e che fosse quindi una pianta negativa, legata a presagi infausti.

  • Le proprietà della cannella

  • Forse non tutti sanno che…la cannella è un potente afrodisiaco. Ecco una breve guida che spiega quali sono le proprietà della cannella.
    Nella medicina tradizionale cinese, la cannella veniva impiegata principalmente per contrastare raffreddori e virus intestinali. Oggi è scientificamente provato che essa contiene importanti sostanze ad effetto terapeutico, come i polifenoli.

  • Come usare la Camomilla?

  • Le proprietà e le applicazioni della camomilla volgare sono simili a quelle della camomilla romana, che si trova solo coltivata e che possiede maggiore forza aromatica.

    La camomilla romana, ad esempio, per il suo spiccato aroma viene impiegata nella preparazione di Vermouth e liquori.

  • Quali sono gli usi del Ginkgo Biloba?

  • Prima di parlare di quali sono gli usi del Ginkgo Biloba (nome scientifico Pterophylla Salisburiensis) dobbiamo svelare che è un fossile. Si, si tratta di una delle piante più antiche e longeve del mondo, definita da Darwin come “fossile vivente”. Questo per essere l’unico esemplare appartenente alla famiglia delle Ginkgoine (risalenti all’età mesozoica ed estinte da 100 milioni di anni circa). Imponente e maestoso, di origine asiatica può raggiungere circa i 40 metri di altezza, con caratteristiche foglie a forme di ventaglio divise in due lobi (bilobate) e ricche di preziosi principi attivi. Cosa contiene il Ginkgo Biloba Le virtù

  • Aloe Vera: controindicazioni, rischi ed effetti collaterali?

  • Anche se l’Aloe vera è ritenuta una pianta benefica sotto molti punti di vista, vi sono importanti aspetti che riguardano la salute delle persone che non possono essere trascurati. Effetti collaterali e precauzioni d’uso devono quindi essere presi attentamente in considerazione prima di assumere prodotti contenenti Aloe vera, soprattutto nelle persone che soffrono già di problemi di salute.

  • Come curarsi con l’Aloe Vera?

  • Il fatto di curarsi con l’Aloe Vera è un pilastro della tradizione di molte antiche medicine tradizionali e oggi la scienza ci conferma questi dati. E ci spiega perchè. Fra le diverse proprietà che vengono attribuite all’Aloe vera vi sono anche effetti benefici sulla salute dell’apparato respiratorio, digerente e del sistema cardiocircolatorio. Di seguito troverete informazioni su queste tematiche redatte sulla base delle attuali conoscenze medico-scientifiche. Curarsi con l’Aloe Vera: l’apparato respiratorio Nell’Aloe vera sono contenuti metionina e aleomicina, due composti ad azione broncodilatatoria che favoriscono gli scambi di ossigeno e anidride carbonica a livello bronchiale. Inalazioni a base di

  • Quali Fiori di Bach per problemi di stomaco?

  • I Fiori di Bach per problemi di stomaco I Fiori di Bach per problemi di stomaco sono una manna. Per eliminare le infiammazioni allo stomaco sono infatti assai utili, ma bisogna sapere quali  prendere. Perchè ognuno è adatto per un disturbo specifico. Nell’articolo non forniremo indicazioni sui dosaggi, poichè solo un medico è qualificato per farlo, mentre possiamo offrire informazioni generali per conoscere meglio l’argomento delle cure floriterapiche. Molto spesso i problemi dello stomaco, soprattutto la gastrite, sono legati a fattori psichici oltre che fisici, al fatto di vivere di continuo delle situazioni difficili dal punto di vista emotivo. Fiori

  • Come curare uno strappo muscolare con le erbe?

  • Lo strappo muscolare può essere causato da un movimento improvviso e brusco che provoca un allungamento delle fibre muscolari, e nei casi più gravi, può comportare anche la rottura. In genere lo strappo muscolare colpisce le braccia, la schiena e le gambe, ma può riguardare anche altre parti del corpo. Un disturbo di questo tipo può provocare più o meno dolore, a seconda dell’entità dell’allungamento, e può costringere chi ne è colpito a stare immobile.

  • Betulla contro cellulite e buccia d’arancia

  • Lo abbiamo detto e ripetuto molte volte: le armi contro la cellulite non sono mai troppe. In ogni fase della vita una donna può essere colpita dal problema, che si presenta parimenti fastiodioso in ogni momento. Scopriamo quali sono tutti i vantaggi della betulla contro la cellulite.

  • Come ci si cura con i Fiori di Bach?

  • Il metodo sperimentato dal dottor Edward Bach nel 1935 si basa sull’utilizzo di 38 rimedi naturali ricavati dai fiori, che agiscono attraverso sottili vibrazioni energetiche. Questi rimedi servono a curare altrettante alterazioni degli stati d’animo: la paura,la solitudine, l’incertezza, l’ipersensibilità, ecc. Il metodo di Bach può essere utilizzato da chiunque voglia curare se stesso, non necessita di conoscenze specifiche, nè di consulenze mediche.

  • Il rilassante più famoso, la camomilla?

  • Le virtù della camomilla sono note anche ai profani del mondo delle erbe: siamo in presenza del calmante per eccellenza, di un sedativo naturale, di un tranquillizzante infallibile. Mal di stomaco? Una tazza di camomilla distende. Nervoso? Una tazza di camomilla tranquillizza. Difficoltà a prendere sonno? Una tazza di camomilla rilassa. Una sorta di panacea per molti mali, come già testimoniava Ippocrate 500 anni prima di Cristo.           La sua attività sedativa è legata ai flavonoidi, in particolare all’apigenina, che attenua gli spasmi e regala ai fiori il colore giallo. Generalmente la camomilla viene adottata per la proprietà sedativa, ma in realtà

  • Cosa sono i fiori di Bach?

  • Il dott. Edward Bach nutriva una profonda fiducia nelle virtù delle piante, nella loro capacità di trasmettere all’uomo messaggi positivi importante per il suo benessere, per la sua resistenza alla sollecitazioni negative del mondo esterno.
    Il testo sui cui è basata la sua dottrina si intitola  ‘I Dodici Guaritori e altri rimedi’ e propone una classificazione delle emozioni umane in sette tipologie cui si riconducono 38 essenze floreali. Solo dodici essenze nel primo libro, a cui ne seguiranno altri che aboliranno la distinzione tra i dodici e ‘gli altri’, perchè confluiranno tutti nella stessa teorizzazione.