Alimentazione - articoli in archivio

  • Come vengono prodotti gli agrumi biologici?

  • Arance, limoni, mandarini… è ricco il cesto di frutta contenente agrumi biologici. In Italia la produzione è concentrata nel Sud e secondo l’Osservatorio Sana il consumo di alimenti bio, quindi anche di agrumi, ha registrato un incremento. Ecco allora i dettagli sul consumo in Italia e sul metodo di coltivazione.

  • Come viene prodotta la carne biologica?

  • Il consumatore che sceglie la carne biologica lo fa nella convinzione che, pur dovendo pagare qualcosa di più, potrà acquistare un alimento naturale e ottenuto da allevamenti dove la qualità della vita del bestiame è un fattore di primaria importanza: scopriamo di più sulle caratteristiche di questo tipo di prodotto.

  • Come e perchè mangiare biologico?

  • Gli alimenti biologici sono passati nel giro di pochi anni, da prodotti di nicchia piuttosto difficili da trovare nei negozi, a beni di consumo la cui presenza è ormai familiare anche all’interno dei punti vendita della grande distribuzione. Scoprite in questa guida quali sono le caratteristiche dei cibi biologici, e i loro pro e contro.

  • Come calcolare le calorie degli alimenti?

  • Le calorie sono l’ossessione dei forzati della dieta. Per chi deve tenere sotto controllo il peso o perdere qualche chilo, esse rappresentano il parametro per la sopravvivenza, il metro con cui giudicare cosa mangiare e quanto, ma soprattutto cosa non mangiare e chissà per quanto tempo.

    Il calcolo non è difficile, esistono apposite tabelle e comunque ormai sulle etichette di tutti gli alimenti è riportato il numero di calorie per pezzo e per confezione, in modo che il mangiare quotidiano si trasformi in una sorta di procedura a punti piuttosto che in un piacere.

  • Storia e curiosità sui pancake: come prepararli?

  • I pancake sono dei dolci a forma di frittella usati soprattutto nella classica colazione americana insieme al succo d’arancia e ai cereali. Le loro origini sono abbastanza singolari. Sappiamo che affondano le loro radici nell’antica Grecia fino ad arrivare nel nord dell’Europa per poi sbarcare negli Stati Uniti dove, oggigiorno, sono considerati un must della colazione americana.

  • Che cosa sono i Roccocò o Rococò?

  • Il Rococò o Roccocò è un dolce tipicamente natalizio. La sua particolarità è proprio la durezza che caratterizza anche il nome, che deriva da francese.: Rococò (roccia artificiale) per ricordarne la durezza, che secondo molti lo rende un dolce unico.

  • Cos’è e cosa fa Slow Food?

  • Lo slow food, lo dice il nome stesso, è un modo di vivere la gastronomia nettamente contrapposto alla mancanza di valori (e spesso di sapori) del fast food. Ma è anche una vera e propria associazione che riunisce tantissime persone accomunate dalla passione per una cucina da assaporare… con tutto il tempo necessario!

  • Cosa contengono i prodotti McDonald’s?

  • Nonostante le molte guerre aperte contro la nota catena di fast food, McDonald’s continua ad aprire negozi in tutto il mondo e la maggior parte della popolazione mondiale continua imperterrita a consumare i prodotti McDonald’s, il “pagliaccio” più famoso d’America. Ma chi mangia allegramente i suoi prodotti, e voi stessi, sapete cosa contengono? Quali e quanti additivi chimici vi sono? E che effetti hanno sull’organismo umano? Ve lo diciamo noi!

  • Come sono considerati gli Ogm in Italia?

  • La tutela dell’ambiente, la salvaguardia della biodiversità e avere sulla propria tavola alimenti sani e genuini sono le motivazioni principali che inducono otto italiani su dieci a scegliere i prodotti biologici e a dire no agli Ogm. Vediamo come sono considerati gli Ogm in Italia.

  • Come riconoscere gli agrumi biologici?

  • Nel nostro paese sembra essere aumentato notevolmente il consumo di prodotti biologici, in special modo degli agrumi biologici. Nonostante la maggior parte della produzione di agrumi biologici si concentri nel sud Italia, i dati diffusi dall’Osservatorio Sana sulla vendita e il consumo di prodotti biologici coinvolgono tutto il paese e confermano quanto stia aumentando la produzione di tali alimenti.

  • Che cosa è il Cumino?

  • Il Cumino è una spezia molto usata in cucina. La pianta è originaria del Mediterraneo ma oggi è diffusa anche in America. Una pianta aromatica che si può utilizzare per diverse preparazioni, dai dolci, al pane, al formaggio. Le sue origini sono molto antiche e ha notevoli proprietà curative e benefiche per la salute.

  • Come cucinare senza grassi?

  • Per mangiare in modo sano e equilibrato è necessario dare all’organismo tutti i nutrimenti di cui necessita, mangiando quasi ogni tipo di alimento. L’importante è la quantità che varia in base all’alimento e alle nostre necessità. Un fattore importante è quello che riguarda l’assunzione dei grassi, che devono essere consumati in modo moderato, soprattutto se si desidera perdere peso. Per diminuire l’assunzione di grassi ci sono vari metodi che riguardano sia il metodo di cottura che il tipo di alimenti e le ricette che scegliamo.

  • Che cosa sono i lupini?

  • I lupini sono dei legumi non molto conosciuti, ma molto salutari. Si tratta dei semi di una pianta che dà il nome al prodotto, il Lupinus Albus. Vengono consumati sin dall’antichità in Medio Oriente e nel Mediterraneo. Sono digeribile e consentono un ricco apporto di proteine, ma nel corso dei secoli si sono trasformati da vero e proprio alimento a uno snack. Hanno numerose proprietà benefiche che sono state dimostrate da recenti studi e non contengono glutine.

  • Cos”è il grano saraceno?

  • Il grano saraceno nasce da piante appartenenti alla famiglia delle Polygonaceae. Il nome scientifico del grano saraceno è Fagopyrum esculentum. Viene per errore definito “cereale”, visto il suo impiego e le sue proprietà. Viene utilizzato per produrre maggiormente a scopo alimentare ma anche notevoli proprietà benefiche per l’organismo.

  • Caffè: meglio espresso o con la moka?

  • Il caffè è un vero e proprio culto non solo per noi italiani. Il consumo di caffè è un abitudine fatta di storia e cultura, non si tratta infatti del consumo di una semplice bevanda ma di uno stile di vita vero e proprio. C’è un grande dilemma per chi ama il caffè: moka o espresso? Entrambe le modalità danno risultati eccellenti che variano a seconda di tanti fattori. La caffettiera è sinonimo di casa e famiglia, ma l’espresso al bar è un’abitudine, quasi uno stile di vita. Cosa scegliere tra il caffè moka e l’espresso?

  • Cosa sono i semi di carruba e a cosa servono?

  • La carruba è il frutto dell’albero conosciuto in botanica come Ceratonia Siliqua, appartenente alla famiglia delle leguminose, a partire dalla quale si elabora un prodotto simile al cioccolato. Ma da questo frutto non si ottiene solo questo singolare prodotto, ma viene impiegato anche per ottenere mangimi per il bestiame, additivi addensanti come la gomma di carruba o E-410, liquori o biscotti. Scopriamo insieme che cosa sono i semi di carruba e a che cosa servono.

  • Quali antipasti preparare per la cena della vigilia di Natale

  • Per la cena della vigilia di Natale ogni regione ha le sue tradizioni, ma in genere si mangia il pesce, cucinato in vari modi.

    Anche nel quadro di una cucina tipica si possono comunque inserire degli antipasti neutri, per così dire, che incontrano il gusto di tutti e stanno sempre bene su una tavola di festa.

  • Che cos’è lo sbianchimento degli alimenti?

  • Lo sbianchimento degli alimenti è un processo di semi cottura, che serve per fissare il colore delle verdure o ammorbidire il gusto di altri alimenti commestibili.

    Lo sbianchimento o usando il termine più comune di sbollentare un alimento, è una tecnica culinaria che consiste nel cucinare in parte, un qualsiasi alimento, come verdure, carne o frutti di mare, dopo averlo messo a bollire in acqua dentro una casseruola, con un pizzico di sale. Questo processo si usa, soprattutto, con alimenti, che saranno cucinati in seguito, con un altro metodo di cottura molto diverso e più elaborato come arrosto, brasato, saltato in padella o un’altra cottura più lunga.

  • Cosa mangiare a pranzo per mantenere la linea

  • Per mantenere la linea e la buona forma fisica è èpreferibile assumere la maggior parte dei carboidrati a pranzo piuttosto che a cena, perchè proprio dai carboidrati deriva gran parte dell’energia necessaria per l’organismo. Consideriamo che anche quando si sta seduti, in ufficio o a casa, il cervello e i globuli rossi che trasportano l’ossigeno nel sangue, hanno bisogno di zucchero.

    Invece mentre dormiamo il consumo di zucchero è ridotto, e una volta riempite le riserve presenti nel fegato e nei muscoli, l’eccesso è trasformato in trigliceridi, cioè i grassi che vanno a depositarsi nel tessuto adiposo. Perciò la sera, a cena, è meglio tenersi più leggeri e mangiare meno pane e pasta.

  • Quanto pesano gli alimenti dopo la cottura?

  • Il peso degli alimenti non rimane lo stesso dopo la cottura, anzi si verificano delle variazioni spesso sostanziali che bisogna conoscere se si segue una dieta o un regime alimentare controllato. Se, infatti, il nutrizionista prescrive 80 gr di pasta, il peso indicato si riferisce alla pasta cruda; pesarla dopo averla cotta equivale a rtrovarsi con una porzione davvero misera. Scopriamo insieme quanto pesano gli alimenti dopo la cottura?

    Il processo riguarda tutti gli alimenti, dalla carne al pesce alle verdure ai legumi, e se indicarli tutti non è possibile, possiamo usarne alcuni come riferimento, attingendo ai generi più comunemente usati, soprattutto quando si vuole mantenere la linea. Il peso di partenza è sempre di 100 gr, per comodità, per cui indicheremo soltanto il valore del peso finale dopo la cottura.