Temperatura e umidità in casa: quali valori?

Per vivere in un ambiente salutare, occorre che temperatura e umidità in casa siano controllate e rimangano entro certi valori. In pratica, non basta che solo le temperature o solo il grado di umidità vengano regolati, ma è necessario che i due elementi siano giustamente combinati insieme. Il corpo umano, infatti, può ricevere sensazioni di […]

Per vivere in un ambiente salutare, occorre che temperatura e umidità in casa siano controllate e rimangano entro certi valori. In pratica, non basta che solo le temperature o solo il grado di umidità vengano regolati, ma è necessario che i due elementi siano giustamente combinati insieme. Il corpo umano, infatti, può ricevere sensazioni di benessere soltanto dalla combinazione ben calibrata di entrambi.

Combinazioni di temperatura e umidità

A ogni valore di temperatura, corrisponde una condizione di umidità ideale. Se si immagina una persona  adulta, in condizioni normali e a riposo, le combinazioni più giuste da ottenere in casa sarebbero:

  • con 19° un’umidità dell’80%;
  • con 20° un’umidità del 60%;
  • con 21,5° un’umidità del 40%;
  • con 23° un’umidità del 20%.

Per una persona in movimento, affaccendata magari nei lavori di casa, le condizioni ideali ovviamente cambierebbero, tenuto conto dell’attività fisica che si svolge.

Temperatura e umidità in casa: quali valori?

Come valutare la temperatura ideale per un ambiente

Per valutare la temperatura ideale di un ambiente, da combinare poi con il giusto grado di umidità, occorre prendere in considerazione diversi elementi:

  • l’esposizione al sole
  • la permanenza in ombra
  • la stagione esterna
  • la presenza di elettrodomestici o dispositivi elettronici che possono aumentare di per sè il calore

Ovviamente condizioni diverse, determinano temperature ideali diverse: una maggiore esposizione al sole necessita di temperature più basse rispetto alle zone ombrose, così come in estate ovviamente le temperature ideali si abbassano rispetto all’inverno, etc.

Come ottenere le combinazioni ideali di temperatura e umidità

A seconda delle condizioni sopraelencate, in alcune stagioni (prevalentemente le mezze) temperatura e umidità potrebbero rimanere quelle naturali. Nelle stagioni più rigide, come l’estate e l’inverno, occorre dotarsi di condizionatori, climatizzatori o fonti di calore, e deumidificatori, uniti a rilevatori delle condizioni realmente esistenti, in modo da capire come modificarle.



Potreste trovare interessanti anche questi articoli:





Lascia un Commento

Si prega di inserire solo commenti inerenti l'articolo e l'argomento trattato.